Religione globale per governance globale

Per favore, condividi questa storia!

INTRODUZIONE

Ci sono tre elementi interconnessi che sono fondamentali per qualsiasi società: politica, economia e religione. I tre sono interdipendenti e non possono essere "scardinati" in componenti separati. Ogni aspetto dell'interazione umana è racchiuso in questi tre elementi, il che significa che non ci sono più di tre elementi.

Questo problema risponderà alla domanda,

“L'élite globale promuove una religione complementare e solidale allo scopo del suo Nuovo Ordine Economico Mondiale e del Governo Mondiale?"

Questo è un argomento scivoloso e difficile da definire. Quando questo scrittore ha chiesto (dal 1978 al 1981) ai membri della Commissione elitaria trilaterale se avessero piani per un nuovo ordine politico mondiale, hanno risposto "Assolutamente no". Piuttosto, avrebbero indicato la loro dichiarazione di missione, che si riferiva chiaramente a un "Nuovo Ordine Economico Mondiale". Dopo un esame più approfondito, abbiamo mostrato gli interblocchi tra gli incarichi di amministrazione di aziende e fondazioni e il finanziamento di gruppi di riflessione e iniziative non governative, che hanno dimostrato il contrario.

Quando si parla di una "nuova religione mondiale", è necessario un approccio analitico simile. Mentre quelli del movimento religioso globale sono pronti a discutere le questioni di governance politica globale, quelli nel mondo economico globale e / o politico globale più spesso considerano le questioni religiose "questioni private" e semplicemente negano qualsiasi obiettivo di realizzare un religione globale unificata di qualsiasi tipo.

Mentre esaminiamo questo argomento, non si può fare a meno di notare come il sistema giudiziario americano stia rimuovendo fanaticamente ogni parvenza di simbolismo giudaico-cristiano dai luoghi pubblici usando l'argomento della "Separazione tra Chiesa e Stato". Nonostante il fatto che l'eredità americana sia profondamente radicata in concetti semplici come i Dieci Comandamenti, questi sono ora persona non grata. Per l'élite globale, tuttavia, non sembra esserci alcuna "separazione tra chiesa e stato" ... fintanto che è la loro religione e il loro stato: nessuno di questi accolgono il cristianesimo evangelico tradizionale.

Il primo esempio di religione nel globalismo è l'Aspen Institute, precedentemente chiamato Aspen Institute for Humanistic Studies. Aspen è scelto perché è affermato, influente, sostanziale e molto rappresentativo. Esistono molte altre organizzazioni che comprendono una rete libera di interessi comuni, ma non è necessario né possibile discuterne.

Per gettare le basi adeguate per un aspetto moderno di Aspen, il seguente numero di newsletter viene ristampato nella sua interezza.

L'UMANISMO: L'IDEOLOGIA GLOBALE

Osservatore trilaterale vol. 3, numero 9, settembre, 1980

Il termine "umanesimo" è spesso pensato erroneamente come umanesimo. L'umanesimo è una religione laica, non teista (ateo) che crede che l'uomo sia capace di autorealizzazione, condotta etica e salvezza senza intervento soprannaturale.

Le radici dell'umanesimo moderno risalgono almeno al V secolo a.C. al filosofo greco Protagora che disse: "L'uomo è la misura di tutte le cose". 1 Durante il periodo dell'Illuminismo, filosofi come Jean Jacques Rousseau (1712-1778 ), Immanuel Kant (1724-1804), Georg Hegel (1770-1831) e poco dopo Karl Marx (1818-1883), hanno sviluppato dottrine umanistiche che si sono fatte strada nel XX secolo sotto forma di umanesimo, marxismo, socialismo, Comunismo, collettivismo e razionalismo.

Rousseau ha scritto in Emile,

“Solo attraverso la partecipazione dell'individuo all '' unità comune 'può diventare possibile la piena maturità personale ... la natura è ancora la norma, ma che deve essere ricreata, per così dire, a un livello superiore, conferendo all'uomo una nuova unità razionale che sostituisce l'unità puramente istintiva dello stato primitivo. "2

In Du Contrat Social proponeva una sorta di religione civile o professione di fede civica alla quale ogni cittadino, dopo aver dato il suo libero assenso, deve rimanere obbediente sotto pena di morte.3

Hegel ha coniato l'idea,

“La libertà non è qualcosa che si oppone semplicemente alla costrizione; al contrario, presuppone e richiede moderazione ".4

Come Rousseau, ha sostenuto che l'individuo potrebbe essere "libero" anche quando viene costretto a farlo, e anche se non vorrebbe essere costretto, deve seguire la "volontà pubblica".

Karl Marx odiava il cristianesimo, l'ebraismo e la religione in generale. Ha dichiarato:

"La critica alla religione è il fondamento di tutte le critiche."5

Anche durante la sua vita Marx era conosciuto come un ateo militante. Tutti i suoi scritti erano diretti a distruggere la classe media "borghese" per mezzo della classe operaia, il che avrebbe portato a una società senza classi.

All'inizio del secolo, l'Umanesimo era rappresentato negli Stati Uniti dall'American Ethical Union (l'American Civil Liberties Union - ACLU - era il braccio legale dell'AEU). 1933 Manifesto umanista Sono stato pubblicato in Il nuovo umanista, Vol. VI, No.3 e in 1973 Humanist Manifesto II apparso in L'Umanista, Vol. XXXIII, n. 5.6

Le seguenti citazioni selezionate da Manifesto Umanista II ti darà un'idea generale del suo contenuto:

"Come nel 1933, gli umanisti credono ancora che il teismo tradizionale, in particolare la fede nel Dio che ascolta la preghiera, presupponeva di amare e prendersi cura delle persone, di ascoltare e comprendere le loro preghiere e di essere in grado di fare qualcosa per loro, è un fede antiquata. . . Le menti ragionevoli guardano ad altri mezzi per sopravvivere… Le false “teologie della speranza” e le ideologie messianiche, che sostituiscono i nuovi dogmi ai vecchi, non possono far fronte alle realtà del mondo esistenti… Nessuna divinità ci salverà, dobbiamo salvare noi stessi ”.

"L'etica è autonoma e situazionale, non necessita di sanzioni teologiche o ideologiche". 7 [Nota degli autori: questo ha dato vita alla frase "se ti fa sentire bene, fallo".]

"Nell'area della sessualità, crediamo che gli atteggiamenti intolleranti, spesso coltivati ​​dalle religioni ortodosse e dalle culture puritane, reprimano indebitamente la condotta sessuale" .8

“Deploriamo la divisione dell'umanità su basi nazionalistiche. Abbiamo raggiunto un punto di svolta nella storia umana in cui l'opzione migliore è trascendere i limiti della sovranità nazionale e andare verso la costruzione di una comunità mondiale in cui tutti i settori della famiglia umana possono partecipare. "

“Crediamo nella pacifica risoluzione delle differenze da parte dei tribunali internazionali e nello sviluppo delle arti della negoziazione e del compromesso. La guerra è obsoleta. Così è l'uso di armi nucleari, biologiche e chimiche. "

“I problemi della crescita economica e dello sviluppo non possono più essere risolti da una sola nazione; hanno una portata mondiale ".

“La tecnologia è la chiave vitale per il progresso e lo sviluppo umano. "

“Chiediamo che le lealtà parrocchiali e le ideologie morali e religiose inflessibili siano trascese. Devono essere superate le distruttive differenze ideologiche tra comunismo, capitalismo, socialismo, conservatorismo, liberalismo e radicalismo ".

“[L'umanesimo]… trascende le strette alleanze di chiesa, stato, partito, classe o razza nel muoversi verso una visione più ampia delle potenzialità umane. Quale traguardo più ardito per l'umanità che per ogni persona diventare, sia nella pratica che nell'ideale, un cittadino di una comunità mondiale. “9

Corliss Lamont è uno degli scrittori più prolifici su Umanesimo, ed è letteralmente "Mr. Umanesimo ”in merito a premi, menzioni, ecc. Negli ambienti umanistici. Autore di Lamont La filosofia dell'umanesimo (1977) e ha osservato "Una civiltà veramente umanista deve essere una civiltà mondiale". 10

[the_ad id = "11018 ″]

Ha inoltre scritto:

“L'umanesimo non è solo una filosofia con un ideale mondiale, ma è una filosofia ideale per il mondo… il superamento di tutti i provincialismi nazionali e settoriali, offre un'opportunità concreta per superare l'annosa scissione tra Oriente e Occidente. È la controparte filosofica del patriottismo mondiale ”11

"Il principio attorno al quale sono organizzate le Nazioni Unite e la Corte internazionale di giustizia è che la portata della sovranità nazionale deve essere ridotta e che le nazioni devono essere disposte ad accettare, rispetto a ciò che hanno concepito come il proprio interesse personale, è arrivato alle decisioni della comunità mondiale ".12

C'è uno straordinario parallelismo tra umanisti , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana marxisti. Tra i più ovvi ci sono:

  • la necessità della subordinazione dell'individuo allo stato e alla comunità
  • le parole d'ordine sia dell'Umanesimo che del Marxismo sono "democrazia, pace e standard di vita elevati"
  • i diritti e le credenze individuali sono inesistenti
  • il collettivismo è supremo.

CORLISS LAMONT E IL GRUPPO FINANZIARIO MORGANO

Corliss Lamont (precedentemente citato come fonte primaria di filosofia umanistica) è il figlio di Thomas W. Lamont.

Torniamo alla prima guerra mondiale.

Thomas W. Lamont (1870-1948) è stato uno degli organizzatori originali del gruppo Round Table citato da Quigley in Tragedia e speranza. 13

L'autobiografia di Lamont è appropriatamente intitolata Across World Frontiers. Non era solo un senior partner in JP Morgan & Co., ma era anche un amministratore di Guaranty Trust Company, International Harvester Co. (con i suoi direttori trilaterali oggi) e lo studio legale di Lamont Corliss & Co. Thomas Lamont era una chiave figura nel gruppo finanziario Morgan.

(Per ulteriori informazioni e ampia documentazione sui collegamenti tra JP Morgan e lo sviluppo della prima Unione Sovietica, vedi Wall Street e la rivoluzione bolscevica di Antony C. Sutton.)

La signora Thomas Lamont era membro di diverse organizzazioni insolite:

• Unione federale
• American-Russian Institute (sulla lista sovversiva del procuratore generale)
• Consiglio nazionale dell'amicizia americano-sovietica
• Comitato americano per l'amicizia con l'Unione Sovietica ...

e numerosi altri. (Vedi la citazione sopra per l'elenco completo.). In breve, la famiglia Lamont incarna i legami tra:

• Umanesimo
• comunismo
• interessi finanziari a New York

L'ISTITUTO ASPEN PER GLI STUDI UMANISTICI

L'umanesimo oggi viene “insegnato” in tutto il mondo degli affari dall'Aspen Institute, in particolare alla comunità delle multinazionali. I maggiori finanziatori di Aspen sono anche i maggiori finanziatori del Trilateralismo, e non meno di sette membri della Commissione Trilaterale servono anche all'Aspen Institute.

L'Aspen Institute è stato fondato a 1949 dal professor Giuseppe Borgese, dal cancelliere Robert M. Hutchins (entrambi dell'Università di Chicago) e da Walter Paepcke, un uomo d'affari di Chicago. In 1957, Robert O. Anderson è diventato presidente e da allora è stato la sua forza guida. In 1969, la presidenza è passata a Joseph E. Slater, membro del Consiglio per le relazioni estere e precedentemente della Ford Foundation.

In passato gli editori hanno riportato i collegamenti tra la famiglia Rockefeller e l'Università di Chicago e anche tra la Ford Foundation e la Commissione trilaterale.

Le due fondazioni principali che contribuiscono ad Aspen sono Atlantic-Richfield (ARCO) e la Rockefeller Foundation.

Inoltre, il maggiore azionista istituzionale unico in ARCO è Chase Manhattan (4.5%) e il maggiore azionista individuale è Robert O. Anderson, che è anche nel consiglio di amministrazione della Chase Manhattan Bank.

I Fondazione Markle (un sostanzioso sostenitore di Aspen) è meno noto ma ci riconduce alle banche di New York, in questo caso al gruppo Morgan Guarantee. Il presidente della Markle Foundation è Charles F. Biddle, anche presidente del gruppo per la politica del credito di Morgan Guarantee Trust. Walter H. Page è presidente di Morgan Guarantee Trust e presidente di JP Morgan. Un altro direttore, William M. Rees, è un direttore della First National City Bank.

Insomma, sembra il finanziamento privato dell'Aspen Institute proviene dalle banche internazionali di New York Citye, più specificamente, dalle fondazioni controllate dagli interessi di Rockefeller e Morgan.

I donatori supportano attività che riflettono i loro obiettivi!

FINANZIAMENTO DELL'ISTITUTO ASPEN PER
STUDI UMANISTICI - 1979 COLORADO

Fondazione Atlantic Richfield

$ 900,000

Supporto a lungo termine
Fondazione Atlantic Richfield

$ 250,000

Programma umanistico e artistico
Fondazione Atlantic Richfield

$ 32,250

Programma ambientale
Fondazione Weyerhaeuser

$ 15,000

Sottoscrivere la pianificazione del progetto "Conseguenze di un ipotetico cambiamento climatico mondiale"
Fondazione Rockefeller

$ 150,000

"Riunire leader integrati ed emergenti di tutti i settori della società per discutere e aiutare a definire la politica attraverso raccomandazioni su questioni contemporanee".
Fondazione Rockefeller

$ 15,000

"Costo del seminario esecutivo su donne e uomini in una società che cambia".
Fondazione Rockefeller

$ 148,000

"Controllo degli armamenti e sicurezza internazionale".
   

SETTEMBRE 1, 1980 - WASHINGTON DC

Carnegie Corporation

$ 15,000

"Serie di seminari del Comitato per il terzo settore"

NEW YORK

Fondazione prudenziale

$ 10,000

 
Fondazione Ford

$ 24,395

Conferenza sulle politiche di aiuto agli studenti
Fondazione Ford

$ 5,000

Studio comparativo dei sistemi giudiziari statali
Fondazione Markle

$ 220,000

"Fornire forum per l'indagine e la discussione della comunicazione nella società moderna, in particolare per indagare le relazioni tra la scelta dei contenuti di programmazione e il numero crescente di canali di distribuzione per le comunicazioni"
Rockefeller Brothers Fund

$ 30,000

"Programma islamico per il Medio Oriente"
Rockefeller Brothers Fund

$ 28,000

"Sviluppare il CEO: educare il leader integrativo"

FINANZIAMENTO PUBBLICO DI ASPEN

Nel libro di Brzezinski, Tra due secoli: il ruolo dell'America nell'era Technetronic, ha scritto in riferimento a una proposta di convenzione costituzionale,

"È più probabile che il cambiamento necessario si sviluppi in modo incrementale e meno apertamente ... in linea con la tradizione americana di sfumare le distinzioni tra istituzioni pubbliche e private".14

Un obiettivo primario di Trilateral è quello di sfumare la distinzione tra operazioni "private" e "pubbliche" in modo da dirottare fondi pubblici in progetti privati ​​istituiti da Trilateral per raggiungere gli obiettivi Trilateral.

A Freedom of Information Act la richiesta di informazioni sui finanziamenti pubblici concessi ad Aspen è stata presentata al Dotazione nazionale per le discipline umanistiche,

Abbiamo ricevuto il seguente elenco di borse NEH:

Ad-20009-80-1434
PI: Stephen P. Strickland
Titolo: Aspen Institute / United Way Bicentennial Project
Importo: $ 350,000 G&M (fino ad oggi $ 90,000)

AP-00132-79-1297
PI: Robert B. McKay
Titolo: Sviluppo del programma Giustizia
Importo: $ 15,000 a titolo definitivo
Periodo di concessione: da 11-1-76 a 6-30-80

CA-28286-77-0616
PI: Stephen Strickland / Aspen Institute
Titolo: Challenge Grant
Importo: $ 645,000
Periodo di concessione: da 11-1-76 a 6-30-8015

SINTESI DEL FINANZIAMENTO DELL'ISTITUTO ASPEN

In breve, Aspen Institute è stato finanziato dalle seguenti fonti, prendendo 1979 come anno rappresentativo:

Contribuente statunitense (tramite National Endowment for the Humanities)

$ 1,010,000

Fondazione Atlantic Richfield

1,186,250

Fondazione Rockefeller

343,000

Fondazione Markle (interessi finanziari Morgan)

220,000

Altre basi

97,000

 

========

TOTALE

$ 2,856,000

Il punto chiave da notare è la forte rappresentanza di donazioni che hanno anche finanziato il trilateralismo: questi includono Weyerhaeuser, Rockefeller, Ford e Kettering.

IL PROGRAMMA SEMINARIO ESECUTIVO DI ASPEN

Mentre gli uffici centrali di Aspen sono a New York City, ha "centri di attività" (cioè seminari e strutture abitative) a Washington, DC, Cambridge, Princeton, New Haven, Boulder, Hawaii, Tokyo e Berlino.

Secondo una pubblicazione Aspen:

“L'idea alla base dell'Aspen Institute ha tre ingredienti essenziali: riunire uomini e donne premurosi attorno al tavolo, non dall'altra parte del tavolo; esplorare il potere delle idee nella grande letteratura che va dall'epoca antica a quella contemporanea e tradurre le idee in politiche e azioni che affrontano la sfida della nostra epoca.

"In considerazione del rapido aumento delle attività in tutto il mondo dell'Istituto, il suo Consiglio di fondazione internazionale e il personale chiave agiscono secondo il principio di vecchia data dell'Istituto di mantenere il controllo assoluto sulla selezione dei singoli partecipanti e sul loro mix in tutte le sue riunioni, i luoghi a quali le sue riunioni si svolgono, nonché gli argomenti da discutere. "16

A questi incontri, un miscuglio di dirigenti aziendali, militari, intellettuali e personaggi dei media “si mescola” e diventa “istruito”, tipicamente per un periodo di due settimane alla volta. Questa sottile forma di lavaggio del cervello sugli affari globali è accoppiata con la rottura di posizioni di principio di linea dura attraverso la pressione dei pari. Come disse una volta Wilbur Mills: "Per andare d'accordo devi andare d'accordo".

Questo ha abbastanza successo. Per esempio, Newsweek riferisce che Bill Moyers (un consigliere speciale dell'Aspen Institute) ha tratto più di dieci dei suoi programmi del Public Broadcasting Service dai contatti e dalle idee sviluppate ad Aspen.17 PBS è supportato da molte delle stesse fondazioni che supportano l'Aspen Institute e il Trilateralismo in aggiunta a grandi quantità di denaro pubblico (Corporation for Public Broadcasting, ecc.). Ancora una volta osserviamo un "offuscamento" delle istituzioni in cui gli elitari combinano i loro soldi con i finanziamenti pubblici per raggiungere i propri fini e diffondere la loro propaganda globale.

IL FONDO PER LA GOVERNANCE

Secondo l' Una breve panoramica dell'Istituto:

“… L'Istituto sta intraprendendo un esame approfondito delle questioni cruciali della Governance: come le società ei loro governi e istituzioni, pubbliche e private, nazionali e internazionali, possono rispondere meglio alle pressioni spesso contrastanti per la giustizia sociale, l'equità, l'efficienza e la libertà individuale.

Nell'ambito di questo ampio tema di governance, l'Istituto si concentra su temi come il finanziamento del futuro; Diritti umani; The Corporation and Society; Energia; Una sfida alla governance; Tradizione e modernizzazione; I primi anni di vita di 20; Etica; Religione e governance; Lavoro, politica industriale e società; e Structures for Peace.18

Sebbene queste questioni di Governance saranno perseguite durante tutto l'anno e in tutto il mondo, l'ambiente preminente per affrontare le questioni di Governance è la Wye Plantation appena acquisita dall'Istituto al di fuori di Washington, DC "19

Perché l'Aspen Institute dovrebbe intraprendere questo programma? Cita semplicemente da Edmund Burke,

"L'unica cosa necessaria per il trionfo del male è che gli uomini buoni non facciano nulla".19

Apparentemente l'Istituto si identifica con gli "uomini buoni".

L'Istituto propone di raccogliere circa $ 15 milioni di capitale operativo per questo progetto. Un budget annuale di almeno $ 1.2 milioni fornirà a uno staff di colleghi senior e consulenti (circa $ 450,000 all'anno) seminari, seminari e sessioni consultive e pubblicazioni che costano circa $ 600,000 all'anno.

I Atlantic Richfield Company fornito il primo contributo di $ 1 milione e si prevede che altri $ 3 milioni saranno raccolti da società e fondazioni. Fino a 6 milioni di dollari potrebbero provenire da fondi pubblici - o stanziamenti del Congresso o attraverso il National Endowment for the Humanities.

Alcuni dei partecipanti a questo programma non ti sorprenderanno: Harlan Cleveland, John Gardner, Trilateral Henry Kissinger, Marion Doenhoff e Pehr Gyllenhammar.

Senza dubbio, questo programma Aspen è un attacco ben finanziato contro l'America costituzionale.

CONCLUSIONI

L'umanesimo è una religione atea, centrata sull'uomo, in contrasto con e in verità totalmente contraria alla tradizione Cristianesimo, Teologia biblica or Ebraismo ortodosso.

La filosofia è stata coltivata e promossa dallo stesso gruppo di globalisti che nutre e sostiene il comunismo.

L'umanesimo è intimamente connesso al trilateralismo e richiede l'eliminazione del nazionalismo e dei confini nazionalistici.

L'umanesimo di tipo trilaterale è principalmente prodotto da L'Istituto Aspen, ed è finanziato dal denaro dei contribuenti, nonché da fondazioni private e fondi aziendali.

[NEWSLETTER DI FINE OSSERVATORE TRILATERALE ORIGINALE]

L'ISTITUTO ASPEN OGGI

Poco è cambiato negli anni di 25. Da allora, Aspen ha ampliato la propria influenza più volte, fornendo formazione umanistica a decine di migliaia di dirigenti aziendali.

Per quanto riguarda i finanziamenti, 2004 ha visto un grande sostegno da parte di fondazioni orientate al globalismo.

Carnegie Corporation

$ 1,165,400

Fondazione Ford

$ 2,365,000

William e Flora Hewlett Foundation

$ 865,450

John S. e James Knight Foundation

$ 125,000

Charles Stewart Mott Foundation

$ 1,880,053

Fondazione David e Lucile Packard

$ 200,000

Rockefeller Brothers Fund

$ 550,000

Fondazione Rockefeller

$ 950,000

Fondazione Alfred P. Sloan

$ 355,000

 

========

TOTALE

$ 8,330,903

Gli attuali direttori dell'Aspen Institute continuano ad essere attratti dallo stesso vertice degli elitari globali .:

William N. JoyFondatore e capo scienziato di Sun Microsystems, progettista della versione Berkeley di UNIX che è diventata la spina dorsale di Internet.
Walter IsaacsonPresidente e CEO di Aspen Institute; già presidente e CEO della CNN e caporedattore di Time Magazine. Autore di Kissinger: una biografia
Yotaro KobayashiPresidente, Aspen Institute Japan; presidente di Fuji Xerox, direttore di Xerox Corporation; Presidente della Commissione trilaterale per l'Asia del Pacifico; membro del consiglio consultivo del Consiglio internazionale di JP Morgan
Madeleine K. AlbrightEx segretario di Stato sotto la direzione di Bill Clinton; direttore del Council on Foreign Relations.
Gerald M. LevinEx presidente e CEO di Time Warner, Inc.
John P. McNultyDirettore senior di Goldman Sachs & Co.
Philip MerrilPresidente e presidente della Export-Import Bank degli Stati Uniti
Elaine PagelsHarrington Pear Paine Professore (di religione) all'Università di Princeton
Frederic B. WhittemorePartner, amministratore delegato di Morgan Stanley and Company; membro del Consiglio per le relazioni estere
Mortimer B. ZuckermanPresidente e redattore capo di US News & World Report; membro del JP Morgan National Advisory Board; membro del Council on Foreign Relations

Aspen mantiene anche a Consiglio dei fiduciari onorari che consiste in ex membri del consiglio o personalità di spicco che sono stati eletti al Consiglio dalla maggioranza dei membri del consiglio.

I membri della Commissione trilaterale nel consiglio includono: John Brademas, William T. Coleman, Jr., Umberto Colombo, Robert S. Ingersol, Henry Kissinger, Paul Volker , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Robert McNamara.

ASPEN HA CAMBIATO LA SUA MISSIONE?

Secondo la "Lettera del presidente" del 2005 sul sito web di Aspen, Walter Isaacson scrive:

L'obiettivo originale dell'Aspen Institute, nelle parole di una delle sue prime dichiarazioni di missione, era,

“Per gli imprenditori americani di alzare gli occhi al di sopra dei possedimenti che li possiedono, di confrontarsi con la propria natura di esseri umani, di riprendere il controllo della propria umanità diventando più autocoscienti, più autocorrettivi e quindi più auto-soddisfacenti. ”

... Ma la nostra missione principale rimane la stessa. Cerchiamo di promuovere una leadership illuminata e un dialogo aperto. Attraverso seminari, programmi politici, conferenze e iniziative di sviluppo della leadership, l'Istituto ei suoi partner internazionali cercano di promuovere l'indagine apartitica e l'apprezzamento per i valori senza tempo. [Enfasi aggiunta]

Aiutiamo le persone a diventare più illuminate nel loro lavoro e arricchite nella loro vita. Insieme possiamo apprendere una delle chiavi per avere successo negli affari, nella leadership e nella vita: bilanciare i valori contrastanti per trovare un terreno comune con i nostri concittadini, rimanendo fedeli agli ideali di base.

Le parole d'ordine religiose sopra menzionate includono leadership autocosciente, autocorrettiva, auto-soddisfacente, illuminata, dialogo aperto, valori senza tempo, valori contrastanti in equilibrio, ecc. Alcuni lettori possono equiparare questi termini a Illuminazione New Agee sarebbe correggere. umanisti, per definizione, non si limitano a una “tradizione”. In effetti, tanto successo quanto l'Aspen Institute ha avuto nel raggiungere i suoi obiettivi, anche se riconosce che il mondo non si convertirà all'umanesimo secolare.

Piuttosto, uno scenario più probabile è quello di prendere le religioni esistenti nel mondo e riunirle sotto un unico ombrello di leadership e un quadro comune su cui tutti possano concordare. Il miglior esempio attuale di tale sforzo è visto con United Religions Initiative (URI).

INIZIATIVA RELIGIONI UNITE E LA DOMANDA DI RELIGIONE MONDIALE

L'URI è stato fondato a 1993 da William Swing, vescovo della diocesi della Chiesa episcopale della California, come organizzazione interreligiosa che cerca di legare le religioni del mondo in un'unica organizzazione comune. Il concetto di organizzazioni interreligiose non è una novità, ma pochi hanno fatto molti progressi in questo mondo pieno di conflitti.

Al contrario, l'URI è cresciuto a un ritmo spettacolare, fino a 100% all'anno. Nel suo libro appena pubblicato, False Dawn, Scrive Lee Penn,

“Nel 2002, l'autore del New Age Neale Donald Walsch disse che l'URI è 'di portata più globale e di portata più universale' rispetto ad altre organizzazioni interreligiose, aggiungendo che 'Non sono sicuro che nessun'altra organizzazione interreligiosa getti una rete così ampia. ""21

Le persone (e le organizzazioni che rappresentano) che si sono avvicinate all'URI sono impressionanti; per dirne alcuni,

  • World Economic Forum

  • Movimento della Carta della Terra

  • Ted Turner

  • Fondazione Ford

  • Dee Hock (inventore della carta di credito VISA, fondatore ed ex CEO di VISA International)

  • Maurice Strong (miliardario canadese)

  • Bill Gates (fondatore di Microsoft),

…tra gli altri. L'URI è anche strettamente alleato con le Nazioni Unite. Alla Stanford University si sono tenute almeno due conferenze al vertice URI. La Carnegie-Melon University di Pittsburgh ha ospitato la conferenza del 2000.

In 2000, l'URI ha co-sponsorizzato il Vertice mondiale sulla pace del Millennio dei leader religiosi e spirituali, tenutosi alle Nazioni Unite a New York City. Il segretario generale dell'incontro era Bawa Jain. Dopo la conferenza, Jain è stato intervistato da James Harder di Insight sulle notizie come dire,

“Ciò in cui dobbiamo impegnarci è un fattore educativo delle diverse tradizioni religiose e delle diverse teologie, filosofie e pratiche. Questo ci darebbe una migliore comprensione, e poi penso [dobbiamo occuparci di] le affermazioni della verità assoluta - riconosceremo che non c'è solo una pretesa di verità assoluta, ma c'è verità in ogni tradizione. Questo sta accadendo sempre di più quando si tengono riunioni come queste ". 22

Le religioni rappresentate al vertice includevano induismo, buddismo, zoroastrismo, confucianesimo, bahai, cristianesimo, indigeno, ebraismo, shintoismo, giainismo, sikhismo, islam e taoismo, tra gli altri. Notare la pesante rappresentazione delle religioni orientali.

Ted Turner, che ha tenuto un discorso di apertura al vertice, ha denunciato la sua infanzia fede cristiana perché "era intollerante perché insegnava che eravamo gli unici ad andare in paradiso".

Cosa c'entra l'URI con qualcosa di diverso dalla religione? La sua dichiarazione del preambolo dichiara,

Ci uniamo in un'azione cooperativa responsabile per portare la saggezza e i valori delle nostre religioni, espressioni spirituali e tradizioni indigene a far fronte alle sfide economiche, ambientali, politiche e sociali che la nostra comunità terrestre deve affrontare. [enfasi aggiunta] 23

I United Religions Initiative non è certamente lo sforzo esclusivo dell'élite globale, ma è forse il miglior esempio del carattere e della natura di ciò che stanno cercando di ottenere.

L'INIZIATIVA DELLA CARTA DELLA TERRA

I Carta della Terra è stato creato in 1994 da Maurice Strong e Mikhail Gorbachev. Alcuni vedono la Carta della Terra come una costituzione prototipo per il Nuovo Ordine Mondiale. Sebbene strettamente associato alle Nazioni Unite, l'indottrinamento della Carta della Terra dovrebbe avvenire attraverso l'istruzione e la religione, motivo per cui è fortemente supportato dall'URI.

NOTA: Si potrebbe dire molto sulla dottrina marxista di Earth Charter, URI e altri, ma lo scopo di questa newsletter è di rispondere alla domanda,

“L'élite globale promuove una religione che sia complementare e integrante allo scopo Nuovo ordine economico mondiale e Governance mondiale? "

Quindi, dobbiamo lasciare la natura di quella religione per un altro problema.

Il portavoce principale di Carta della Terra, e il suo presidente e commissario americano, è poco conosciuto Steven C. Rockefeller, figlio del defunto Nelson A. Rockefeller.

Steven Rockefeller è il collegamento religioso con il Nuovo ordine mondiale promosso da organizzazioni come la Commissione Trilaterale. Questo Rockefeller ha ricevuto il suo Maestro della Divinità dal molto liberale Seminario teologico dell'Unione a New York City e il suo dottorato di ricerca. nella filosofia della religione della Columbia University, anche molto liberale. È professore emerito di religione al Middlebury College nel Vermont e ha anche ricoperto il ruolo di decano del college. Ancora più importante di questa discussione, è stato presidente del Comitato redazionale internazionale della Carta della Terra.

Steven Rockefeller è anche presidente del Rockefeller Brothers Fund (RBF). David Rockefeller, suo zio, è anche direttore di RBF.

CONCLUSIONI

  • L'élite globale ha un'agenda religiosa.

  • È finanziato dalle stesse persone e organizzazioni che finanziano le politiche politiche ed economiche globali.

  • È specifico nelle sue credenze e metodologie di avvolgimento.

  • È indiscutibilmente contro Cristianesimo biblico , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Cristiani che credono nella Bibbia perché la Bibbia rivendica in modo specifico l'esclusività riguardo all'ingresso in Cielo, ad esempio, Giovanni 14: 6 afferma: "Io sono la via, la verità e la luce: nessun uomo viene al Padre se non per mezzo di me. "

Note finali

  1. Protagora, Protagora IV, 51.

  2. JJ Rousseau, Emile.

  3. -, Du Contrat Social.

  4. Paul Edwards, Enciclopedia della filosofia.

  5. Ibid.,

  6. Entrambi questi Manifestos sono disponibili presso Prometheus Books, 923 Kensington Avenue, Buffalo, New York 14215.

  7. John Dewey et al, Humanist Manifesto I and II, p. 14-16.

  8. Ibid., P. 17, 18.

  9. Ibid., P. 21-23.

  10. Corliss Lamont, The Philosophy of Humanism, p. 281.

  11. Ibid., P. 282, 283.

  12. Ibid., P. 257, 258.

  13. Ibid.

  14. Zbigniew Brzezinski, Between Two Ages: America's Role in the Technetronic Era, p.259.

  15. Rapporto di finanziamento concesso all'Aspen Institute, National Endowment for the Humanities, rapporto 14th (1979).

  16. Aspen Institute: una breve panoramica, Aspen Institute.

  17. Eric Gelman, The Great American Salon, Newsweek XCVI (luglio 14, 1980), p. 66.

  18. Aspen Institute, op. Cit.

  19. Edmund Burke, Lettera a William Smith, gennaio 9, 1795.

  20. Lettera del presidente, http://www.aspeninstitute.org/index.asp?i=53

  21. Lee Penn, False Dawn, p. 43

  22. James Harder, Religione globale dell'ONU Faithful Eye;
    http://www.insightmag.com/media/paper441/news/2000/10/02/World/

    Religion.UnFaithful.Eye.Global.Religion-213309.shtml

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti