Smart Region: l'ascesa dell'università attivista

ASUArizona State University, Tempe, Arizona,
Per favore, condividi questa storia!
L'Arizona State University non è un'agenzia statale né un rappresentante delle città circostanti, ma è fondamentale per creare uno schema regionale per forzare la tecnologia delle città intelligenti su 4.2 milioni di persone e 22 città in Arizona. ⁃ Editor TN

ASU è un membro fondatore di una nuova "iniziativa regione intelligente" per riunire città e paesi nell'area di Phoenix insieme per risolvere in modo collaborativo sfide e problemi utilizzando la tecnologia.

Nell'ambito di questa iniziativa, ASU ha collaborato con il Associazione dei governi di Maricopail Consiglio economico della Grande Phoenix e  Istituto per il progresso digitale formare The Connective, un consorzio per aiutare a fornire alla grande area di Phoenix gli strumenti necessari per creare una città intelligente.

La città di Phoenix è una delle città in più rapida crescita nel paese, ma secondo Diana Bowman, decano associato per l'impegno internazionale nel Sandra Day O'Connor College of Law, la regione metropolitana non è aggiornata in termini di diventare a città intelligente.

"La maggiore area di Phoenix è ben dietro la palla", ha detto Bowman.

Ma l'obiettivo di creare Il connettivo era risolvere quel problema riunendo le città. La partnership ha lo scopo di far progredire le tecnologie necessarie per creare una regione intelligente coinvolgendo leader della comunità e del settore.

Secondo Forbes, città intelligenti "riuniscono infrastrutture e tecnologia per migliorare la qualità dei cittadini e migliorare le loro interazioni con l'ambiente urbano".

Bowman ha affermato che l'obiettivo di The Connective è quello di "migliorare la qualità della vita" nell'area metropolitana di Phoenix.

"Non si tratta di tecnologia, si tratta di ... individuo", ha detto Bowman.

Nel 2020, i membri di The Connective hanno iniziato a lavorare con diverse città nella grande regione di Phoenix per comprendere quali problemi stanno affrontando.

Connective lavorerà con partner sia nel settore pubblico che in quello privato per combattere tali sfide, che si tratti di parcheggio, acqua, trasporti o altre questioni.

I 22 partner che compongono The Connective includono Dell, Cox, Sprint e Il progetto Salt River.

Bowman ha affermato che il ruolo di ASU nella partnership accelererà lo sviluppo della tecnologia necessaria utilizzando i suoi campus per testare e ricercare in una sorta di ambiente "sandbox".

"L'ASU è davvero fondamentale in termini di idea di co-creazione e test della tecnologia, e i partner tecnologici sono già a bordo per aiutare a perfezionarla e introdurla sul mercato", ha affermato Bowman.

Dominic Papa, vicepresidente per le iniziative dello stato intelligente al Autorità commerciale dell'Arizona, ha affermato che il problema precedente a The Connective era che le città non erano mai veramente brave a lavorare insieme.

Papa ha detto che le città tendono a concentrarsi sull'aiutare se stesse e alla fine non hanno il tempo o le risorse per fare di più, causando vari problemi urbani come incidenti mortali pedonali e mancanza di mobilità.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Tantramar proprietari terrieri Canada

Penso che l'università sia il "garante" del Nuovo Ordine Mondiale - la città universitaria [mta.ca] di sackville.com adora tutto l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite - senza scusarsi apertamente NWO anche battendo la bandiera delle Nazioni Unite ... è ovvio che stanno creando cittadini globali obbedenti alla borg ONU .. la futura classe dirigente di ONG e utili idioti .. Ho sentito parlare delle ONG che si uniscono qui