Putin lo capisce: i giganti della tecnologia stanno diventando concorrenti degli Stati nazionali

Wikimedia Commons, World Economic Forum Foto di Remy Steinegger
Per favore, condividi questa storia!
Putin è il primo leader nazionale di rilievo a verbalizzare l'idea che le società Big Tech sono in diretta concorrenza con i governi nazionali per controllare le società. In America, il governo pensa ancora di esercitare il controllo sulla Big Tech come parte della società. ⁃ TN Editor

Il presidente russo Vladimir Putin mercoledì ha messo in guardia contro la crescente influenza delle grandi società tecnologiche, che ha detto "competono" con gli stati.

I suoi commenti sono arrivati ​​mentre la Russia aumenta la pressione sulle attività delle società Internet straniere, che non sono soggette a censura statale a differenza della maggior parte dei media del paese.

“Questi non sono solo giganti economici. In alcune aree sono già di fatto in competizione con lo Stato ”, ha detto Putin durante il suo discorso al vertice economico virtuale di Davos.

Il leader russo ha detto che non è chiaro dove sia il confine tra un "business globale di successo" e "tentativi di controllare grossolanamente, a propria discrezione, la società".

"Abbiamo appena visto tutto negli Stati Uniti", ha aggiunto, riferendosi alle rivolte all'inizio di questo mese a Washington guidate dai sostenitori dell'allora presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Mosca all'inizio di questa settimana ha accusato i giganti della tecnologia statunitense di interferire negli affari interni della Russia, in particolare durante le proteste antigovernative guidate sabato dai sostenitori del critico del Cremlino in carcere Alexei Navalny.

Prima delle manifestazioni, il cane da guardia dei media russo Roskomnadzor ha ordinato a diverse piattaforme online, tra cui YouTube e Instagram, di eliminare i post degli utenti che chiedevano ai manifestanti di partecipare alle manifestazioni.

Mercoledì, il presidente della commissione per le interferenze straniere della Camera bassa della Duma di Stato, Vasily Piskaryov, ha detto che il capo della filiale russa di TikTok è stato invitato in parlamento per una conversazione.

Leggi la storia completa qui ...

 

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Leonidas

So che la maggior parte delle persone dirà: "Oh, è solo arrabbiato per non essere in grado di controllare le grandi aziende tecnologiche occidentali e le piattaforme di social media in Russia che stanno istigando il malcontento contro di lui o contro il governo russo". Superficialmente potrebbe sembrare il caso, tuttavia, penso che sia il primo grande leader mondiale che ha riconosciuto il problema, ha visto le vere forze rivoluzionarie dietro il velo del Covid-19 e ha capito: "Se non agiamo presto tutti i nostri i capi di stato o di paese diventeranno storia, quindi dobbiamo combattere questi tecnocrati fuori dalla Silicon Valley.... Per saperne di più »

Patricia P Tursi, PhD.

Direi che negli Stati Uniti il ​​governo è il rappresentante retribuito del settore aziendale che governa il mondo. Citizens United ha concluso questa discussione. Le aziende sono persone… ..NON>

Conrad

Una ventina di anni fa mi sono reso conto che i governi sono tra le multinazionali e il popolo.

STEPHEN COCKET

Il tuo collegamento non porta alla storia per qualche motivo.