Prossimamente: un mondo di macchine hackerabili

2015 Cadillac Escalade Cockpit
Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: auto connesse significa auto hackerabili. Tecnocrati sciatti inventano questa tecnologia ma non abbastanza buona da essere al sicuro dagli hacker, comprese le agenzie governative. Nell'elenco "più hackerabili" ci sono Jeep Cherokee 2014, Cadillac Escalade 2015, Infiniti Q2014 50 e Toyota Prius 2014.

Gli americani amano Internet, amano le auto e amano davvero le auto connesse a Internet. Un sondaggio di Kelley Blue Book ha rilevato che il 42% sostiene che le auto siano più connesse, una cifra che salta al 60% per i Millennial.

Allo stesso tempo, l'62% teme che le auto in futuro vengano facilmente hackerate.

Non sorprende che, dato l'atteggiamento un po 'sprezzante del pubblico verso la protezione dei loro telefoni e computer dagli hacker, non siano disposti a rinunciare alla comodità di un'auto connessa per proteggersi da un ipotetico hack.

Ad esempio, solo 13% ha dichiarato che non userebbe mai un'app se aumentasse il potenziale di violazione del proprio veicolo.

Ecco perché capire come hackerare le auto è un'area di specializzazione in crescita in alcuni settori.

"Se vuoi tutte queste funzionalità, la sicurezza non può essere un ripensamento", ha detto Charlie Miller, che insieme a Chris Valasek ha hackerato una Jeep Cherokee l'anno scorso.

Il duo ha presentato un seminario su Car Hacking 101 alla conferenza sulla sicurezza informatica di RSA mercoledì. È stato uno dei tanti sull'argomento presentato nel corso della settimana.

La buona notizia per la maggior parte degli americani è che le loro auto sono troppo vecchie per essere hackerate, dato che l'auto media su strada oggi ha 11.

"Una macchina che ha 10 o più anni, probabilmente non c'è modo di hackerarla", ha detto Karl Brauer, un regista senior con Kelley Blue Book. Ha parlato in un panel sulle vulnerabilità dei veicoli.

La cattiva notizia è che ogni volta che viene venduta una nuova auto, "quella macchina sarà un'auto connessa", ha detto Akshay Anand, un analista di Kelley Blue Book.

"Quindi, se hai un accesso GPS o Bluetooth o un hotspot WiFi nella tua auto - che sta arrivando - c'è una vasta gamma di hack per entrare", ha detto Brauer.

Ciò non sembra preoccupare gli americani, per i quali la comodità sembra avere la meglio su tutto, anche i rischi associati allo stare seduti in un blocco hackerabile di 3,000 libbre di metallo, plastica e vetro che si muove a 65 miglia all'ora.

"Oltre il 33% delle persone là fuori ha già deciso che se non ottengono la tecnologia che desiderano in un'auto, passano a un'altra", ha detto Brauer.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti