Povertà, cartello della compassione e razzismo ambientale

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Hernando de Soto aveva ragione: i diritti di proprietà sono alla base e tutto lo sviluppo economico che è in grado di sollevare le persone dalla povertà. Pertanto, l'attacco universale delle Nazioni Unite contro l'eliminazione dei diritti di proprietà non potrà mai e poi mai eliminare la povertà come sostengono. ⁃ Editor TN

In 2006, sono stato sorpreso di trovarmi a una cena formale nel mezzo di una società di dibattiti di 200 all'università di Cambridge in Inghilterra. In pochi minuti io e altri cinque stavamo per iniziare un dibattito sull'utilità delle Nazioni Unite. Ma qui, per qualche minuto in più, al lungo tavolo da pranzo con la tovaglia bianca e croccante, ero seduto accanto a uno dei miei colleghi dibattitori, Salis Shetty, a capo del Millennium Project delle Nazioni Unite.

L'avevo ignorato per gran parte della cena, ma con solo pochi minuti prima del dibattito, alla fine mi sono rivolto a lui e gli ho detto: "Ti rendi conto di non avere una preghiera, vero?"

Mi guardò e chiese: "A proposito di cosa?"

Risposi: "Porre fine alla povertà di 2015 attraverso l'uso della ridistribuzione della ricchezza." (Quello era uno degli otto obiettivi elencati del Millennium Project delle Nazioni Unite, accettato dai leader mondiali di 2000).

Ha detto: "Sì, lo so."

Ho iniziato a parlare con lui della necessità di aiutare i poveri a fuggire dalla povertà da soli piuttosto che essere condannati a linee di pane per tutta la vita. Ho parlato della necessità di stabilire i diritti di proprietà privata come mezzo per costruire ricchezza. Ho detto che si stima che ci siano quasi $ 10 trilioni di "capitale morto" (proprietà al mondo che nessuno è autorizzato a possedere o in cui investire). È abbastanza capitale per aiutare molte persone povere a uscire dalla loro terribile situazione.

Il signor Shetty mi ha guardato mentre facevo queste osservazioni e diceva: "Hernando de Soto".

"Sì!" È esattamente quello che stavo citando. De Soto è un economista del Perù che ha fatto del suo meglio per aiutare a porre fine alla povertà nel mondo promuovendo la proprietà privata.

Con mia grande sorpresa, il signor Shetty mi guardò e disse: "Ho dei soci che stanno osservando favorevolmente questo (le idee di de Soto)". Proprio mentre diceva quelle parole, arrivò la chiamata per noi di andare nella sala dei dibattiti per il nostro evento . Ovviamente eravamo su lati opposti.

Non appena il dibattito si è concluso (ero in numero cinque meno uno, come al solito) ho fatto una deviazione al signor Shetty e ho detto: "Io e te abbiamo iniziato una conversazione e vogliamo finirla." Alcune settimane dopo ho viaggiato a New York per incontrarlo nel suo ufficio delle Nazioni Unite. Durante quell'incontro, mi disse che, nella sua città in India, il governo locale stava cominciando a esaminare i registri delle proprietà e registrare ufficialmente la proprietà, cosa che non era mai stata fatta prima. Il risultato fu che l'economia della comunità stava iniziando a migliorare.

Questo è esattamente il punto che Hernando de Soto sta facendo mentre viaggia per il mondo incontrando i leader nazionali. Il motivo principale della povertà è il cattivo governo. Nella maggior parte del mondo, le persone possono "possedere" le loro case, forse attraverso un'economia sommersa, ma non hanno documenti ufficiali attraverso il governo per dimostrarlo. Senza quella prova o registrazione ufficiale, non hanno alcun mezzo per utilizzare la proprietà per prestiti e investimenti azionari, quindi è essenzialmente un capitale morto, come de Soto l'ha etichettata.

Nel suo libro, "Il mistero del capitale, perché il capitalismo trionfa in Occidente e fallisce ovunque", de Soto spiega la principale differenza tra il sistema americano e la maggior parte delle altre nazioni del mondo. Qui, ogni singolo pezzo di proprietà privata - case, anche grandi attrezzature, è registrato. In effetti, l'ufficio del cancelliere della contea è uno dei più importanti strumenti di libertà perché è dove ogni americano può dimostrare la proprietà della propria proprietà. A causa di quel sistema, gli americani medi possono usare la loro proprietà come strumento per ottenere prestiti. Almeno lo 60% delle società americane ha avviato prestiti di capitale proprio sulla proprietà privata. E quelle aziende private hanno continuato a impiegare circa il 60% della forza lavoro americana. È così che la proprietà privata ha reso gli Stati Uniti la nazione più ricca del mondo, quasi durante la notte. La mancanza di un tale sistema è la ragione per cui gran parte del resto del mondo è caduto in estrema povertà. In questi casi le persone non hanno via d'uscita dalla povertà e sono costrette a fare affidamento su dispense governative.

Il libro di De Soto è stato chiamato "Il progetto per una nuova rivoluzione industriale", dal Times of London. Oggi de Soto viaggia per il mondo, incontrando i leader mondiali che cercano la sua guida su come porre fine alla povertà nelle loro nazioni. Tuttavia, quando dice loro che il segreto è la proprietà privata della proprietà, molti si affrettano, dicendogli con un sorriso preoccupato, che le persone nelle loro nazioni “non sono pronte per una tale politica - non capiscono il concetto di privato proprietà ”. Quindi la promessa di una nuova grande rivoluzione finanziaria che potrebbe diffondere ricchezza e libertà in ogni angolo del mondo non decollerà mai.

Qualche anno fa ho avuto il grande privilegio di un incontro privato con Hernando de Soto. Mi ha raccontato la storia di uno di questi incontri con un leader nazionale. Ha avuto abbastanza incontri con i leader mondiali che ora può quasi anticipare quello che stanno per dire. In questo incontro particolare, ha detto che sapeva che il leader gli avrebbe detto che il suo popolo non era pronto per la proprietà privata. Quindi, prima dell'incontro, de Soto mandò una squadra nel quartiere intorno al palazzo presidenziale e bussò alle porte per chiedere alla gente se possedevano le loro case. Ognuno di loro ha detto di sì, possedeva la propria casa. Quindi i membri del team di de Soto hanno chiesto a ciascuno di produrre qualsiasi tipo di prova che potesse avere per dimostrare quella proprietà. Loro fecero. Potrebbe essere stata una fattura di vendita, una ricevuta o anche una copia di un testamento. In ogni caso, avevano qualcosa per dimostrare la loro proprietà in un paese in cui la proprietà non era sostenuta dal governo.

De Soto portò con sé copie di questi elementi durante l'incontro e prima che la discussione potesse iniziare su come la gente del suo paese non capisse la proprietà privata, Hernando de Soto diffuse le sue prove sul tavolo e disse al leader: “ la tua gente capisce la proprietà, ora discutiamo di come possono possederla legalmente e ricavarne capitale ”.

Ci sono tre ragioni principali per cui il mondo non ha vissuto la nuova rivoluzione finanziaria di De Soto. Il primo è un cattivo governo guidato da dittatori che si rifiutano di rinunciare al loro potere sul popolo fornendo loro i mezzi per porre fine alla povertà. La povertà è molto utile per i dittatori perché i poveri non sono in grado di insorgere contro di loro. La povertà è anche conveniente per scatenare la rabbia contro gli avversari politici e diffondere la paura.

Coloro che a malapena si aggrappano da un pasto all'altro sono facili da spaventare con le minacce di qualsiasi proposta che osa differire dagli schemi di ridistribuzione, anche se, a lungo termine, sarebbe il modo migliore per trovare una via d'uscita povertà. La sinistra ha usato efficacemente questa paura per costruire l'odio e la resistenza contro coloro che promuovono la libera impresa.

La seconda ragione per cui il mondo sta sprofondando in una povertà sempre maggiore è il movimento per l'ambiente: la dittatura di nuovo stile che in realtà preferisce che le persone rimangano povere, vivendo in capanne di fango senza infrastrutture, acqua corrente o elettricità. Ciò, sostengono, è sostenibile.

Che ci crediate o no, esiste una politica mondiale di sviluppo sostenibile che vieta il finanziamento di progetti di sviluppo nei paesi del Terzo mondo se i progetti non si adattano all'agenda ambientale. Si chiama Equator Principles. Secondo i loro documenti, gli Equator Principles sono stati istituiti in associazione con la International Finance Corporation della World Bank in 2003. Sono stati adottati da almeno istituti finanziari 73 in tutto il mondo, coprendo oltre il 70% di progetti internazionali come dighe, miniere e condotte. Almeno tre importanti istituti finanziari americani sono associati agli Equator Principles, tra cui Bank of America, JP Morgan Chase e Citigroup.

In breve, tale politica in realtà porta a quello che può essere chiamato solo razzismo ambientale. Alcune persone bianche e ricche che vivono nel lusso nelle loro nazioni del primo mondo hanno deciso che alcuni che ora vivono in capanne di fango senza energia interna e senza acqua corrente pulita, devono rimanere così perché queste élite hanno determinato che è più "sostenibile" per il pianeta.

Fermare lo sviluppo per i poveri è diventato un grande impulso per i sostenitori. Al vertice della Terra di 1992, il presidente Maurice Strong ha affermato che “non è l'unica speranza per il pianeta che le nazioni industriali collassino? Non è nostra responsabilità realizzarlo? ”La crescita economica zero è l'obiettivo annunciato di assicurare che la loro società sostenibile ben ordinata rimanga inattiva, garantendo così il loro controllo. Naturalmente, il risultato saranno solo le persone più povere, tutte in nome del salvataggio dell'ambiente.

Ma non temere, questi stessi potenti mongers non sono soddisfatti di condannare solo quelli che già vivono in povertà. Apparentemente sono così determinati a controllare ogni azione umana sul pianeta da essere altrettanto felici di condannare il resto di noi a un tale futuro - ovviamente per il pianeta. L'autore Ted Trainer ha scritto un libro intitolato "Transizione verso un mondo sostenibile e giusto,"Che non è altro che un modello per stabilire i principi marxisti nella tua comunità locale. Nel libro Trainer scrive: "L'alternativa deve essere il modo più semplice, una società basata su stili di vita non ricchi all'interno di economie locali per lo più piccole e altamente autosufficienti sotto il controllo partecipativo locale e non guidate dalle forze di mercato o dal motivo del profitto e senza crescita economica. Ci deve essere un enorme cambiamento culturale lontano dall'acquisizione individualistica competitiva. ”La richiesta di una crescita economica pari a zero è stata ascoltata anche al vertice ONU Rio + 20 di 2012. Il motto del trainer per tutti noi è che "devi vivere con meno!" Questa è la loro definizione di sviluppo sostenibile. Naturalmente significano solo questo futuro per te e per me, non per la potente élite.

Tali idee per distruggere la civiltà umana sono, infatti, dilaganti in tutto il movimento verde. Paul Ehrlich, professore di Studi sulla popolazione alla Stanford University, ha richiesto che "una massiccia campagna deve essere lanciata per de-sviluppare gli Stati Uniti. De-sviluppo significa allineare il nostro sistema economico con le realtà dell'ecologia e la situazione delle risorse mondiali. ”Apparentemente, i sostenitori di un tale desiderio di renderci poveri tutti hanno perso un fatto molto importante. Solo nelle nazioni ricche le persone hanno abbastanza soldi e tempo per preoccuparsi di proteggere l'ambiente. I poveri si preoccupano solo di una cosa: la sopravvivenza. È anche nelle aree più povere che esplodono i numeri della popolazione. In nazioni ricche e sicure, le popolazioni stanno effettivamente diminuendo. Quindi sembrerebbe logico che se si vuole proteggere l'ambiente e ridurre le popolazioni, il capitalismo sarebbe il sistema economico di scelta. Ma, naturalmente, nulla di tutto ciò riguarda veramente aiutare i poveri o l'ecologia. Riguarda il potere.

La terza ragione per le economie depresse e un numero crescente di poveri è quello che io chiamo il "cartello della compassione". Governo, enti di beneficenza privati ​​e fondazioni hanno reso la povertà un grande affare. È la scusa per quasi tutti i programmi di spesa governativa. Aiuta i poveri! Tassa i ricchi! Come osano diventare ricchi mentre gli altri soffrono? E il modo preferito per eliminare la povertà è la ridistribuzione della ricchezza. È facile convincere qualcuno a donare a una causa quando vengono impiegate emozioni e sensi di colpa. La ragione e il pensiero razionale prendono un posto indietro.

Torna al mio dibattito a Cambridge: al termine del dibattito, i padroni di casa hanno sponsorizzato un ricevimento. Appena sono entrato nella porta, sono stato affrontato da uno degli studenti, che ha chiesto perplesso - "signore, non credi davvero nella ridistribuzione della ricchezza?"

Ho risposto: "No, è un furto".

E lei disse: "Ma se hai più del necessario, non dovresti condividerlo con qualcuno che ne ha bisogno?"

Ho detto: "Perché dovrei?"

Sembrava che l'avessi schiaffeggiata. Eccola qui, una delle giovani e brillanti studentesse di una delle grandi scuole del mondo, e non aveva mai sentito una discussione contro la ridistribuzione della ricchezza o per un libero mercato. Mentre le parlavo, fornendo dettagli su dettagli su come un mercato libero e proprietà possono eliminare la povertà, più di 50 altri studenti hanno iniziato a radunarsi.

Ho spiegato che se prendo soldi da ognuno di loro oggi per sfamare qualcuno più sfortunato, allora domani avranno bisogno di un altro pasto - e ancora il giorno successivo e quello successivo. Non hai guadagnato nulla nella battaglia per aiutarli, a parte ritardare la loro agonia un altro giorno. Nella migliore delle ipotesi hai offerto un cerotto. Nel peggiore dei casi, tale politica non impedisce la povertà. Qualcos'altro sta causando quella povertà e non l'hai affrontata. Quindi, domani ci saranno più poveri e più il prossimo. E ogni volta sarai costretto a fornire sempre più aiuti dai tuoi fondi ora in calo, fino a quando un giorno potresti trovarti costretto a essere nella linea di ricezione. Quando ho finito la mia spiegazione c'è stato un momento di silenzio e poi il giovane studente ha detto: “Che punto di vista interessante. Come posso saperne di più? "

Volevo urlare "Economics 101!"

Oggi, chiunque sottolinea tali fatti economici in un sistema di welfare fallito è chiamato senza cuore e probabilmente razzista. Che tipo di persona malvagia chiama aiutare il povero furto? Bene, dai un'occhiata al mondo in cui viviamo. Secondo il Millennium Project di Mr. Shetty, attualmente ci sono 1.2 miliardi di persone che vivono in condizioni di povertà. Cinquantamila morti al giorno si verificano in tutto il mondo a causa della povertà. Ogni anno oltre 10 milioni di bambini muoiono di fame e malattie prevenibili. Più della metà della popolazione mondiale vive con meno di $ 2 al giorno e 800 milioni di persone vanno a letto affamate ogni notte.

Per combattere tutto ciò abbiamo il cartello della compassione. Abbiamo migliaia di organizzazioni di beneficenza e programmi basati sulla fede progettati per nutrire i bambini, insieme a programmi di istruzione progettati per creare consapevolezza della povertà e della fame. Le loro pubblicità vengono trasmesse in televisione ogni sera tirando le nostre corde del cuore per "fare qualcosa". La maggior parte di questi enti di beneficenza hanno creato enormi organizzazioni private, con amministratori altamente pagati che lavorano in edifici impressionanti con un grande personale. Ciò non include gli enormi programmi governativi che operano su scala ancora più grande con i tuoi dollari delle tasse. Come ho detto, la povertà è un grande affare.

Ogni politico predica il vangelo di aiutare i poveri e, di conseguenza, più della metà di ogni assegno di paga degli americani scompare nelle casse del governo ancor prima che colpisca le nostre tasche. Miliardi di dollari di aiuti versano in programmi federali e internazionali da distribuire ai paesi di tutto il mondo per aiutare a nutrire i poveri. Sono state stabilite riduzioni della povertà. Sono stati annunciati gli obiettivi, sono state stabilite le scadenze per porre fine alla povertà e ogni leader nazionale e internazionale ha firmato documenti per impegnarsi a eliminare la povertà. In 2015 si chiamava Agenda 2030. In 2019 si chiama New Deal verde.

Qual è il risultato di questa attenzione mondiale alla povertà? Bene, abbiamo più poveri! È un'industria in crescita. Perché? Perché nessuno di questi programmi offre un unico piano per consentire ai poveri di aiutare se stessi. Invece, il cartello della compassione ha condannato ogni singolo povero del mondo a un futuro di linee di vita per tutta la vita, permettendo loro di essere vittime di demagoghi, truffatori e vite aspre, senza speranza, senza futuro. Non vi è alcuna considerazione per i loro obiettivi e sogni e nessuna reale comprensione della disperazione delle loro vite. E la classe media di nazioni un tempo ricche come gli Stati Uniti si sta rapidamente dissolvendo sotto il peso dei piani di ridistribuzione. Risultato: più poveri nella nostra nazione un tempo orgogliosa.

Se l'industria della compassione autoproclamata avesse una vera preoccupazione per i poveri, darebbe inizio a una spinta internazionale per potenziare i poveri permettendo loro di costruire la propria ricchezza, liberandosi così dalle linee di pane.

Hernando de Soto ha offerto in questo modo. Ha chiesto l'istituzione di diritti di proprietà privata che consentano alle persone di tutto il mondo di costruire ricchezza personale e la capacità di investire in nuove imprese che, in cambio, impiegherebbero di più, aiuterebbero a costruire infrastrutture per consentire ancora di più di avere elettricità, calore , raffreddando e pulendo l'acqua nelle loro case, migliorando la salute e la qualità della loro vita. Passo dopo passo questi miglioramenti porterebbero a creare più ricchezza in tutto il mondo, riducendo l'onere per il resto di noi e, a loro volta, aiuteremmo tutti a costruire ancora più ricchezza, rafforzando la qualità della vita. Aiuta i poveri ad aiutare se stessi e ti aiuterà anche. Questa è una compassione vincente per tutti.

Ma fare un simile passo richiederebbe un rifiuto del socialismo e un abbraccio al capitalismo. E questo, dice il cartello della compassione, non può mai essere permesso, perché ciò porterebbe a dare agli individui il potere di controllare la propria vita. Invece, in nome della compassione, l'oppressione sostenibile in una società ben ordinata è molto più efficiente.

Leggi la storia originale ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
1 Discussioni dei commenti
0 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
0 Autori di commenti
Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica