Papa Francesco chiede la 'New Economy'

Papa Francesco
Per favore, condividi questa storia!
Alcuni cattolici considerano papa Francesco un marxista, ma sta usando la sua posizione e organizzazione per orchestrare l'intero pianeta in pieno sviluppo sostenibile, noto anche come tecnocrazia.

Nel suo patrocinio di un vertice economico del marzo 2020, "Economia di Francesco", Francesco chiede un "tipo diverso di economia", "nuova economia" e sviluppo sostenibile.

Nella Laudato Si ', la parola "sostenibile" è stata usata 21 volte per convincere i lettori che lo sviluppo sostenibile in stile ONU, alias Tecnocrazia, detiene il futuro del mondo. Tuttavia, in una vera applicazione della dialettica hegeliana, Francesco attacca il "paradigma tecnocratico" affermando che "il paradigma tecnocratico tende anche a dominare la vita economica e politica".

Due documenti chiave del Vaticano da leggere:

L'autore del seguente articolo vede solo il marxismo, ma i lettori di Technocracy News & Trends capiscono che il marxismo è solo il necessario trampolino di lancio per la tecnocrazia e non il fine in sé. Questo è stato originariamente postulato da Zbigniew Brzezinski nel suo libro del 1970, Between Two Ages: America's Role in the Technetronic Order. ⁃ TN Editor

Come se occorressero ulteriori prove del fatto che l'attuale occupante della Cattedra di San Pietro a Roma è un marxista, l'annuncio di una prossima conferenza ad Assisi intitolata "Economia di Francesco" dovrebbe convincere altrimenti qualsiasi scettico.

Nella sua lettera di invito a "giovani economisti e imprenditori in tutto il mondo", Bergoglio stabilisce chiaramente l'ordine del giorno della confusione di sinistra che è virulentemente anti-mercato, una richiesta di massiccia ridistribuzione della ricchezza e un riordino degli attuali sistemi economici del mondo con una buona dose di sciocchezze del cambiamento climatico:

. . . un diverso tipo di economia: una che porta la vita non la morte, una che è inclusiva e non esclusiva, umana e non disumanizzante, una che si prende cura dell'ambiente e non la spoglia. *

Mentre le credenziali marxiste di Bergoglio sono state saldamente stabilite, le sue azioni e parole blaseme hanno un numero crescente al di fuori dei "circoli sedevacantisti" che lo definiscono un eretico. La legittimità di "Papa Francesco", tuttavia, è più fondamentale del suo essere un eretico manifesto, ma la sua posizione di papa legittimo non è valida poiché la sua ordinazione a sacerdote e la sua consacrazione a vescovo rientrano nei nuovi riti degli Ordini sacri istituiti sulla scia dell'anti-concilio Vaticano II (1962-1965).

La mente dietro il vertice di Bergoglio è il professor Luigino Bruni e dai suoi commenti suona più radicale dell'Apostata argentino, se possibile. Il professor Bruni vuole usare la tassazione come arma per "ridistribuire reddito e ricchezza dai ricchi ai poveri". *

Bruni, professore di economia politica all'Università italiana, LUMSA, e autore di numerosi libri, basa la sua difesa della ridistribuzione della ricchezza sulle Scritture:

La Bibbia ha molte parole per offrire la nostra vita e le nostre idee economiche [con] la trasformazione della ricchezza in benessere. **

Sembra che nella Bibbia del buon professore manchi il Settimo Comandamento del Decalogo che afferma solennemente: NON RUBARE! In nessun commento legittimo mai scritto su questo comandamento è fatta un'eccezione per la confisca di ricchezze ai benestanti da dare ai poveri. Probabilmente solo una svista da parte del professore.

Poiché sono accecati dall'ideologia socialista, Bruni, Bergoglio e artisti del calibro di Bernie Sanders non possono vedere che la crescente disuguaglianza di ricchezza di cui si lamentano non è il risultato del "capitalismo", ma è il risultato della politica monetaria delle centrali mondiali banche. Questo, insieme alle politiche fiscali che ostacolano l'innovazione e proteggono la classe finanziaria radicata dalla concorrenza, è il motivo per cui le élite finanziarie sono in grado di mantenere e aumentare il loro potere.

La politica della banca centrale di sopprimere i tassi di interesse e di stampare moneta consente alle banche e alle istituzioni finanziarie di ricevere "denaro gratuito" che possono investire e speculare con costo zero. Il boom (in realtà una bolla) dei prezzi delle attività a Wall Street è una dimostrazione di come avviene la disparità di ricchezza.

Se Bergoglio intendesse davvero riformare il sistema attuale, chiederebbe l'abolizione della banca centrale e il ritorno alla "moneta forte". In base a tale ordine, le banche e le istituzioni finanziarie si arricchiscono grazie alla loro capacità di prendere decisioni di investimento prudenti soggette a profitti e perdite. Un mercato libero nel settore bancario è l'antitesi dell'attuale sistema di espansione del credito e stampa di moneta.

Non solo Bergoglio e le sue coorti hanno abbandonato la Fede, ma hanno anche ribaltato la condanna di lunga data della Chiesa al socialismo e hanno ignorato molti dei suoi eminenti pensatori in materia finanziaria. Dagli Scolastici alla Scuola di Salamanca passando per i Gesuiti e il grande Cardinale Gaetano, che finalmente insegnò la dottrina corretta sui tassi di interesse, la Chiesa ha prodotto decine di eminenti pensatori economici nella sua lunga storia.

Da quando il socialismo ha alzato la sua brutta testa come sistema di pensiero sociale, la Chiesa ha avvertito dei suoi pericoli anche nelle sue forme più lievi, come scrisse Papa Pio XII: "Nessun cattolico potrebbe aderire anche al socialismo moderato". Dal Vaticano II e in particolare sotto il regime di Bergoglio, tuttavia, le idee di sinistra di ogni tipo sono state calorosamente accolte.

Al centro del socialismo, sia esso il marxismo o le sue varianti altrettanto perniciose, si trova l'invidia che è diventata parte della condizione umana con la caduta dell'uomo. Sebbene una volta condannato, l'invidia è stata trasformata in una virtù da artisti del calibro di Bergoglio.

Sebbene tali idee possano sembrare attraenti per la sensibilità umana, non passeranno al Giudice Divino che conosce i pensieri e le anime di tutte le Sue creature, anche quelle dei presunti papi.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

6 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
sto solo dicendo

È un falso profeta. Sta allineando tutte le religioni al Vaticano. Questa "New Economy" è un governo mondiale, sai quando lo stato possiede tutto? Il Vaticano crede che le persone non dovrebbero possedere la loro proprietà, appartiene al "collettivo". Ha potere e influenza attraverso i concordati: https://en.wikipedia.org/wiki/Concordat

via di mezzo

Quelle entità che gestiscono e controllano i cordoni della borsa del Vaticano sono arrivate a dettare la selezione del papa e la politica del Vaticano; Suona familiare?

sto solo dicendo

Le persone semplicemente non sanno cosa vogliono fare. Non sanno quanto potere abbia quest'uomo malvagio. È un gesuita. Ha l'infallibilità papale cioè è preservato dalla possibilità di errore! Ha la supremazia papale ed è il vicario in terra. Capisci che prende il posto di Cristo. Ma adorano un altro Cristo. Il mondo intero ha subito il lavaggio del cervello. È così triste. Apocalisse 17 parla di quella chiesa, "E sulla sua fronte c'era scritto un nome, MISTERO, BABILONIA LA GRANDE, MADRE DELLE MERLOTTE E ABOMINAZIONI DELLA TERRA" Ap 17: 5 Il papa... Per saperne di più »

JCLincoln

Papa Francesco sarà l'ultimo papa.

Peak Oil Pete

Efesini 6:12 King James Version (KJV)

12 Perché non lottiamo contro la carne e il sangue, ma contro i principi, contro i poteri, contro i governanti delle tenebre di questo mondo, contro la malvagità spirituale nei luoghi alti.

Non è molto più alto di Città del Vaticano ..!