Pfizer ammette: Israele è un enorme esperimento per i colpi di terapia genica con mRNA

Per favore, condividi questa storia!
Pfizer ha un contratto esclusivo con Israele per condurre un gigantesco esperimento di laboratorio per le sue iniezioni di terapia genica mRNA, il che significa che Pfizer ha il controllo della politica di iniezione, non Israele. Tra i vaccinati, i casi e i decessi sono alle stelle. Di fronte al disastro, i tecnocrati di Pfizer rispondono: più colpi di richiamo!

Ricorda che la FDA ha appena "approvato" il colpo tedesco BioNTech, che è stato sviluppato in collaborazione con e per Pfizer. Il colpo Pfizer è ancora sotto l'autorizzazione all'uso di emergenza della FDA, anche se la FDA suggerisce che è sostanzialmente equivalente al colpo BioNTech. Editor TN

STORIA IN BREVE

> Pfizer ammette che sta trattando Israele come un "laboratorio" unico per valutare gli effetti del vaccino COVID. Qualunque cosa accada in Israele, ci si può aspettare che accada altrove, mesi dopo

> Pfizer ha stipulato un accordo di esclusività con il Ministero della Salute israeliano, quindi l'unico vaccino disponibile per il COVID è quello di Pfizer. Il colpo di Pfizer ha un rischio maggiore di infiammazione del cuore tra i giovani rispetto ad altri colpi di COVID, ma i giovani israeliani non hanno altra scelta che ottenere il più pericoloso

> Il tiro di Pfizer è passato da un'efficacia del 95% nel dicembre 2020 al 39% alla fine di luglio, quando il ceppo Delta è diventato predominante in Israele. In risposta all'evidente fallimento del vaccino, Israele ha iniziato a distribuire terzi booster alla fine di luglio 2021

> Il fallimento del vaccino è evidente anche nei dati israeliani che mostrano che i vaccinati completamente sono a maggior rischio di malattie gravi se infetti da SARS-CoV-2 o da una qualsiasi delle sue varianti rispetto ai non vaccinati, e ora costituiscono la maggior parte dei ricoveri e dei decessi correlati al COVID

> L'immunità naturale è di gran lunga superiore alla protezione che ottieni dall'iniezione di COVID, perché quando ti riprendi dall'infezione, il tuo corpo produce anticorpi contro tutte e cinque le proteine ​​​​del virus, oltre alle cellule T di memoria che rimangono anche una volta che i livelli di anticorpi diminuiscono

Secondo un recente reportage israeliano, che ho postato su Twitter1 13 settembre 2021, Pfizer ammette che sta trattando Israele come un "laboratorio" unico per valutare gli effetti del vaccino COVID. Qualunque cosa accada in Israele, ci si può aspettare che accada anche ovunque, alcuni mesi dopo.

In altre parole, la popolazione israeliana è un gigantesco gruppo di test – senza un gruppo di controllo, sfortunatamente – e come notato dai giornalisti, le persone avrebbero davvero dovuto essere informate che facevano parte di uno dei più grandi esperimenti medici della storia umana.

Pfizer ha stipulato un accordo di esclusività con il Ministero della Salute israeliano all'inizio, quindi l'unico vaccino disponibile per il COVID è quello di Pfizer. Come notato dall'annunciatore del notiziario, ora ci rendiamo conto che l'iniezione della Pfizer ha un rischio maggiore di infiammazione del cuore tra i giovani rispetto ad alcune delle altre vaccinazioni COVID, ma i giovani israeliani non hanno altra scelta che ottenere quella più pericolosa.

Israele lancia colpi di richiamo

Israele è stato uno dei primi paesi ad attuare mandati di vaccinazione draconiani, anche se il colpo della Pfizer era completamente sperimentale. Agli israeliani è stato detto che non potevano entrare in determinati luoghi senza una tessera di vaccinazione, come ristoranti, palestre, piscine e hotel.

Di conseguenza, ora hanno uno dei tassi di vaccinazione più alti al mondo. A metà settembre 2021 erano state somministrate quasi 14.6 milioni di dosi.2 A due dosi, ciò darebbe loro un tasso di vaccinazione dell'80.5%. Probabilmente è un po' meno, perché Israele ha iniziato a distribuire i terzi booster alla fine di luglio 2021.3

Il primo gruppo a qualificarsi per un terzo colpo erano gli anziani di età superiore ai 60 anni. Meno di tre settimane dopo, l'ammissibilità si è ampliata per includere persone di età superiore ai 40 anni, nonché donne incinte, insegnanti e operatori sanitari, anche se ha meno di 40 anni. Entro la fine di agosto 2021, i richiami sono stati offerti a tutti gli individui precedentemente vaccinati, fino all'età di 12 anni.4

Entro la seconda settimana di settembre 2021, quando circa 2.8 milioni di israeliani avevano ricevuto una terza dose, era già in preparazione una possibile quarta dose.5

Il direttore generale del ministero della Salute, Nachman Ash, ha dichiarato a Radio 103FM di non sapere ancora quando potrebbe essere necessaria una quarta dose,6 ma chiaramente, non c'è alcuna indicazione che i booster non continueranno. E ogni volta che ciò accadrà, le persone perderanno di nuovo le loro libertà, fino a quando non otterranno il colpo successivo.

I dati israeliani sono considerati i migliori in circolazione

Se c'è un lato positivo in questo esperimento, è che almeno Israele sembra essere molto più diligente e trasparente nella sua raccolta di dati rispetto agli Stati Uniti I dati provenienti da Israele sono considerati da molti come i migliori al mondo a causa del loro impegno alla trasparenza. Come spiegato dalla rivista Science:7

“La nazione di 9.3 milioni … ha una solida infrastruttura sanitaria pubblica e una popolazione interamente iscritta agli HMO che li segue da vicino, consentendole di produrre dati reali di alta qualità su come funzionano i vaccini …

Gli HMO israeliani … tracciano dati demografici, comorbilità e una serie di misurazioni del coronavirus su infezioni, malattie e decessi. "Disponiamo di ricchi dati a livello individuale che ci consentono di fornire prove del mondo reale in tempo quasi reale", afferma Balicer [Clalit Health Services chief innovation officer, Ran] ...

Ora, gli effetti della diminuzione dell'immunità potrebbero iniziare a manifestarsi negli israeliani vaccinati all'inizio dell'inverno; una prestampa8 pubblicato il mese scorso … ha rilevato che la protezione dall'infezione da COVID-19 nei mesi di giugno e luglio è diminuita in proporzione al periodo di tempo trascorso da quando un individuo è stato vaccinato. Le persone vaccinate a gennaio avevano un rischio 2.26 volte maggiore di un'infezione rivoluzionaria rispetto a quelle vaccinate ad aprile”.

Sfortunatamente, non possiamo fare affidamento sui dati statunitensi per avere un'idea chiara di come funzionano le iniezioni COVID, poiché i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno scelto di non tenere traccia di tutti i casi rivoluzionari. Come riportato da ProPublica,9 il CDC ha interrotto il monitoraggio e la segnalazione di tutti i casi rivoluzionari il 1 maggio 2021, scegliendo di registrare solo quelli che provocano il ricovero e/o la morte.

Come notato nell'articolo, questa decisione irrazionale ha "lasciato alla nazione una comprensione confusa dell'impatto di COVID-19 sui vaccinati". Ci impedisce anche di capire come si stanno diffondendo le varianti e se coloro che hanno ricevuto il vaccino possono ancora sviluppare la cosiddetta "sindrome del lungo raggio". I singoli stati stanno anche definendo i propri criteri per il modo in cui raccolgono i dati sui casi di svolta, e questo mosaico confonde ulteriormente le acque.

10 settembre 2021, National File ha pubblicato un video scioccante10 su Twitter con medici senior e un direttore marketing della Carolina del Nord che discutono su come conterebbero i pazienti COVID guariti come casi di ricovero COVID attivi nel tentativo di gonfiare i tassi di ospedalizzazione. Come mai? Per nessun altro motivo se non per spaventare le persone a prendere il jab. È una manovra di marketing.

Inoltre, uno studio ha mostrato che quasi la metà delle persone ricoverate in ospedale con COVID-19 ha solo sintomi lievi o è asintomatica. Sono stati ricoverati in ospedale per qualche altro motivo e per caso sono risultati positivi.11 Queste e altre manipolazioni dei dati discusse in "CDC ha beccato a cucinare i libri sui vaccini COVID” rendono quasi inutili i dati statunitensi su infezione, ospedalizzazione e mortalità.

Evidenze evidenti del fallimento del vaccino

I booster in Israele sono stati lanciati in risposta all'evidente fallimento del vaccino. Il tiro di Pfizer è passato da un'efficacia del 95% a dicembre 2020, al 64% all'inizio di luglio 2021 e al 39% a fine luglio, quando il ceppo Delta è diventato predominante.12,13 Mentre il paese vanta uno dei più alti tassi di vaccinazione completa al mondo, ora ha anche uno dei più alti tassi di infezione giornaliera.14 Alla faccia del sacro concetto di immunità di gregge indotta dai vaccini.

Il 1 agosto 2021, il direttore dei servizi sanitari pubblici israeliani, il dottor Sharon Alroy-Preis, ha annunciato che metà di tutte le infezioni da COVID-19 erano tra i completamente vaccinati.15

Tuttavia, i vaccinati non sono solo suscettibili al test positivo: hanno anche maggiori probabilità di soffrire di malattie gravi quando vengono infettati. Gli israeliani a doppio taglio hanno iniziato a costituire la maggior parte delle gravi infezioni da COVID-19 nel luglio 2021 e, a metà agosto, il 59% dei casi gravi era tra coloro che avevano ricevuto due iniezioni di COVID-XNUMX.16

Altri hanno citato numeri ancora più alti. Il 5 agosto 2021, il dottor Kobi Haviv, direttore dell'Herzog Hospital di Gerusalemme, è apparso su Channel 13 News, riportando che il 95% dei pazienti gravemente malati di COVID-19 era completamente vaccinato e che costituivano dall'85% al ​​90% dei Ricoveri complessivi legati al COVID.17

Il 20 agosto 2021, il direttore dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, la dott.ssa Rochelle Walensky, ha ammesso che i dati israeliani "suggeriscono un aumento del rischio di malattie gravi tra coloro che sono stati vaccinati precocemente",18 e proprio come il Ministero della Salute israeliano, la risposta del CDC a questo dilemma è semplicemente più colpi, come se questo risolvesse qualcosa.

La vaccinazione di massa guida effettivamente le mutazioni

L'immunità naturale è di gran lunga superiore alla protezione che si ottiene dall'iniezione di COVID. Come mai? In gran parte perché funziona su più livelli per fornire una risposta immunitaria molto più completa e robusta. Quando ti riprendi dall'infezione, il tuo corpo produce anticorpi contro tutte e cinque le proteine ​​​​del virus, oltre alle cellule T della memoria che rimangono anche una volta che i livelli di anticorpi diminuiscono.

Ciò fornisce una protezione permanente, a meno che non si abbia una funzione immunitaria compromessa. L'immunità che ricevi dal vaccino COVID è sotto forma di un solo tipo di anticorpo: l'anticorpo contro la proteina spike originale di SARS-CoV-2. Se quella proteina spike muta a sufficienza, quegli anticorpi diventano inutili.

Come avvertito dal dottor Geert Vanden Bossche,19 quegli anticorpi specifici sono anche più robusti degli anticorpi non specifici che ottieni dall'infezione naturale, quindi superano tutti gli anticorpi naturali che potresti avere.

A parte questo, la vaccinazione di massa crea anche una pressione evolutiva che guida la produzione di mutazioni. Sebbene la maggior parte delle mutazioni porti a versioni più lievi di maggiore infettività, potrebbe anche comportare variazioni più mortali.

Ciò è particolarmente vero quando un vaccino è "permeabile", il che significa che non previene completamente l'infezione (cosa che nessuno dei vaccini COVID fa). Proprio come quando si abusa di un antibiotico che non riesce a sradicare i batteri, il che consente ai batteri resistenti agli antibiotici di prosperare, l'uso eccessivo di un vaccino che perde può spingere un virus a diventare più letale.20,21

In una lettera aperta22 all'Organizzazione Mondiale della Sanità del 6 marzo 2021, Bossche ha avvertito che l'attuazione di una campagna globale di vaccinazione di massa durante l'apice della pandemia potrebbe creare un "mostro incontrollabile" in cui la pressione evolutiva costringerà l'emergere di nuove e potenzialmente più pericolose mutazioni.

“Non c'è dubbio che le continue campagne di vaccinazione di massa consentiranno a nuove varianti virali più infettive di diventare sempre più dominanti e alla fine si tradurranno in una drammatica inclinazione nei nuovi casi nonostante i maggiori tassi di copertura vaccinale. Non c'è dubbio nemmeno che questa situazione porterà presto alla completa resistenza delle varianti circolanti agli attuali vaccini ". Ha scritto Bossche.23

I dati israeliani confermano che COVID Jab aumenta il rischio di infezione

I dati del mondo reale provenienti da Israele sembrano confermare i timori di Bossche, mostrando che coloro che hanno ricevuto il vaccino COVID hanno 6.72 volte più probabilità di contrarre l'infezione rispetto alle persone con immunità naturale.24,25,26

Inquietante, uno studio27 pubblicato il 23 agosto 2021, sul server di prestampa bioRxiv avverte che la variante Delta "è destinata ad acquisire una resistenza completa ai vaccini spike di tipo selvatico".

I ricercatori hanno scoperto che, se quattro mutazioni comuni dovessero verificarsi simultaneamente nel dominio di legame del recettore della variante Delta, il virus risultante non solo sarebbe immune agli anticorpi neutralizzanti prodotti in risposta all'iniezione di Pfizer, ma aumenterebbe anche l'infettività di il virus.

Questo potrebbe essenzialmente trasformarsi in uno scenario peggiore che predispone coloro che hanno ricevuto i colpi di Pfizer a una malattia più grave se esposti al virus di quanto avrebbero sperimentato se non avessero ricevuto i colpi.

I booster falliranno?

I primi rapporti da Israele suggeriscono che la terza dose di Pfizer ha migliorato la protezione nel gruppo con più di 60 anni, rispetto a coloro che hanno ricevuto solo due dosi di Pfizer.28 Secondo Reuters:29

“Analizzando le statistiche del Gertner Institute e del KI Institute israeliani, i funzionari del ministero hanno affermato che tra le persone di età pari o superiore a 60 anni, la protezione contro l'infezione fornita da 10 giorni dopo una terza dose era quattro volte superiore rispetto a due dosi. Una terza vaccinazione per gli ultrasessantenni ha offerto una protezione da cinque a sei volte maggiore dopo 60 giorni per quanto riguarda malattie gravi e ricoveri ospedalieri”.

Tuttavia, chiunque pensi che uno o più colpi di richiamo siano la risposta al SARS-CoV-2 probabilmente si sta prendendo in giro. Il tempo dirà se il terzo richiamo terrà a freno i tassi di ospedalizzazione e mortalità, ma non sono ottimista.

Sapendo ciò che già sappiamo sui rischi di questi colpi e sulla loro tendenza a favorire le mutazioni, sembra ragionevole sospettare che tutto ciò che stiamo facendo è scavarci un buco sempre più profondo, sempre più ampio, dal quale sarà sempre più difficile uscire di.

Dvir Aran, uno scienziato di dati biomedici presso l'Israel Institute of Technology, non sembra molto speranzoso, dicendo a Science che l'aumento dei casi di COVID-19 è già così ripido, "anche se ottieni due terzi di quegli oltre 60 [ boosted], ci darà solo un'altra settimana, forse due settimane prima che i nostri ospedali siano allagati di nuovo”.30

Più di 50 anni: il 60% di chi muore di COVID è doppiamente vaccinato

Anche i dati dal Regno Unito – dove sono disponibili colpi COVID includono Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Janssen – stanno iniziando a mostrare il fallimento del vaccino, almeno tra gli anziani.

Al 15 agosto 2021, il 58% dei pazienti COVID ricoverati in ospedale di età superiore ai 50 anni aveva ricevuto due vaccini COVID e il 10% aveva ricevuto una dose. Quindi, gli individui parzialmente o completamente "vaccinati" hanno costituito il 68% dei ricoveri.31

Solo nella categoria 50 e più giovani c'era la maggioranza, il 74%, dei ricoveri tra i non vaccinati. Lo stesso vale per i decessi. I non vaccinati costituiscono solo la maggior parte dei decessi per COVID nella fascia di età inferiore ai 50 anni. Nel gruppo con più di 50 anni, la netta maggioranza, il 70%, è parzialmente o completamente "vaccinata".

Inoltre, non è chiaro se gli ospedali nel Regno Unito stiano ancora designando chiunque sia ricoverato e risulti positivo con un test PCR come "paziente COVID". In tal caso, le persone con ossa rotte o qualsiasi altro numero di altri problemi di salute che non hanno alcun sintomo di COVID-19 potrebbero essere ingiustamente confuse nel totale dei "pazienti COVID non vaccinati".

Perché Naturally Immune ha bisogno del vaccino COVID?

Come spiegato in precedenza, l'immunità naturale è di gran lunga superiore e più duratura rispetto all'immunità indotta dal vaccino. Questo è un fatto medico di vecchia data che è stato messo da parte come troppo scomodo per importare in COVID-19. Invece, a tutti, compresi quelli che si sono ripresi dall'infezione, viene detto che devono farsi le vaccinazioni.

In una recente intervista alla CNN, al dottor Anthony Fauci è stato chiesto perché le persone con immunità naturale devono sottoporsi al vaccino COVID anche se probabilmente sono più protette delle persone "vaccinate". La sua risposta dice:32

“Questo è davvero un buon punto. Non ho una risposta davvero ferma per te su questo.”

L'immunità naturale è la risposta migliore

Mentre Fauci finge di ignorare, è abbastanza chiaro che la via d'uscita da questa pandemia è attraverso l'immunità di gregge naturale. I colpi di COVID, e ora i booster, continueranno senza dubbio a guidare mutazioni che sfuggono agli anticorpi indotti dal vaccino, risultando in un ciclo infinito di iniezioni.

A questo punto, sappiamo che non c'è motivo di temere il COVID-19. Nel complesso, la sua letalità è alla pari con il

L'immunità naturale è la risposta migliore

Mentre Fauci finge di ignorare, è abbastanza chiaro che la via d'uscita da questa pandemia è attraverso l'immunità di gregge naturale. I colpi di COVID, e ora i booster, continueranno senza dubbio a guidare mutazioni che sfuggono agli anticorpi indotti dal vaccino, risultando in un ciclo infinito di iniezioni.

A questo punto, sappiamo che non c'è motivo di temere il COVID-19. Nel complesso, la sua letalità è alla pari con la comune influenza.33,34,35,36,37 A condizione che tu non sia in una casa di cura o abbia più comorbidità, le tue possibilità di sopravvivere a un attacco di COVID-19 sono in media del 99.74%.38

Sappiamo anche che esistono diversi protocolli di trattamento precoce che sono molto efficaci, come il Frontline COVID-19 Critical Care Alliance I-MASK+39 protocollo, il protocollo Zelenko,40 e perossido nebulizzato, dettagliato nel caso paper del Dr. David Brownstein41 e l'e-book gratuito del Dr. Thomas Levy, “Recupero rapido del virus.” Qualunque sia il protocollo di trattamento che usi, assicurati di iniziare il trattamento il prima possibile, idealmente alla prima comparsa dei sintomi.

Il tasso di morte riportato per colpi di COVID-19 nel sistema nazionale di segnalazione degli eventi avversi al vaccino (VAERS), d'altra parte, supera il tasso di mortalità riportato di oltre 70 vaccini combinati negli ultimi 30 anni e se sei ferito da un vaccino COVID e vivi negli Stati Uniti, la tua unica possibilità è richiedere un risarcimento dal Countermeasures Injury Compensation Act (CICP).42

Il risarcimento dal CICP è molto limitato e difficile da ottenere. Nei suoi 15 anni di storia, ha pagato solo 29 sinistri, meno di 1 su 10.43,44,45 Ti qualifichi solo se il tuo infortunio richiede il ricovero in ospedale e determina una disabilità significativa e/o la morte e, anche se soddisfi i criteri di ammissibilità, ti viene richiesto di utilizzare la tua assicurazione sanitaria privata prima che entri in gioco per pagare la differenza.

Non ci sono rimborsi per dolore e sofferenza, solo salari persi e spese mediche non pagate. Ciò significa che un pensionato non può qualificarsi anche se muore o finisce su una sedia a rotelle. Il compenso salariale è di durata limitata e limitato a $ 50,000 all'anno e la decisione del CICP non può essere impugnata.

Per avere un'idea di quali siano effettivamente i rischi, prendi in considerazione la revisione di alcuni dei casi segnalati a nomoresilenzio.mondo, un sito web dedicato a dare voce ai feriti da colpi di COVID.

Il senatore Warren minaccia Amazon di vietare "La verità sul COVID-19"

Dalla pubblicazione del mio ultimo libro, "The Truth About COVID-19", che è diventato un best seller istantaneo su Amazon.com, c'è stato un aumento significativo delle richieste di censura e attacchi spietati contro di me.

Più di recente, la cosiddetta senatrice americana "progressista" Elizabeth Warren, D-Mass., in un tentativo oltraggioso, calunnioso e sostanzialmente incostituzionale di sopprimere la libertà di parola, ha inviato una lettera ad Amazon, chiedendo una "revisione immediata" dei loro algoritmi a estirpare i libri che spacciano "disinformazione COVID".

Warren ha specificamente individuato "La verità sul COVID-19" come un ottimo esempio di "libri altamente classificati e contrassegnati favorevolmente basati su falsità sui vaccini e sulle cure COVID-19" che vuole vedere banditi dalla vendita.

Due giorni dopo, il rappresentante degli Stati Uniti Adam Schiff, D-Calif., ha seguito le orme di Warren, inviando lettere a Facebook e Amazon, chiedendo una censura più prolifica delle informazioni sui vaccini. Anche il presidente Joe Biden ha recentemente utilizzato un rapporto smentito come sua unica fonte per chiedere la mia censura.

Purtroppo, questi attacchi vengono riscossi dalle stesse persone elette per salvaguardare la democrazia ei nostri diritti costituzionali. In sostanza, ciò che chiedono è la masterizzazione moderna di libri. Questa è una democrazia, non una monarchia.

Fonti e riferimenti

1 Twitter Dr. Mercola 13 settembre 2021

2 Graphics.Reuters Dati sulla vaccinazione israeliana

3, 28 29 Reuters 22 agosto 2021

4 Reuters 29 agosto 2021

5, 6 Bloomberg 12 settembre 2021

7, 16 30 Scienza 16 agosto 2021

8 medRxiv 31 luglio 2021 DOI: 10.1101/2021.07.29.21261317 (PDF)

9 ProPublica 20 agosto 2021

10 File nazionale di Twitter 10 settembre 2021

11 L'Atlantico 13 settembre 2021

12 CNBC 23 luglio 2021

13 L'opinione del BMJ 23 agosto 2021

14 The Epoch Times 30 agosto 2021

15 Bloomberg 1 agosto 2021 (archiviato)

17 Fede americana 8 agosto 2021

18 BPR 20 agosto 2021

19 geertvandenbossche.org

20 PLOS Biologia luglio 2015; 13(7): e1002198

21 Quanta Magazine maggio 10, 2018

22 23 geertvandenbossche.org Lettera all'OMS 6 marzo 2021 (PDF)

24 David Rosenberg 7 13 luglio 2021

25 Sharylattkisson.com 8 agosto 2021

26 Sharylattkisson.com 6 agosto 2021

27 bioRxiv 23 agosto 2021 DOI: 10.1102/2021.08.11.457114

31 Evening Standard 20 agosto 2021

32 Twitter Eli Klein 10 settembre 2021

33 The Mercury News 20 maggio 2020 (archiviati)

34 38 Annali di Medicina Interna 2 settembre 2020 DOI: 10.7326/M20-5352

35 Breitbart 7 maggio 2020

36 Testimonianza del Senato degli Stati Uniti di Scott Atlas 6 maggio 2020 (PDF)

37 John Ioannidis Testimonianza del Senato degli Stati Uniti 6 maggio 2020 (PDF)

39 Protocollo I-MASK+ dell'alleanza FLCCC

40 Protocollo Zelenko

41 Scienza, politica di sanità pubblica e legge luglio 2020; 1: 4-22 (PDF)

42 Congressional Research Service Barra laterale legale CICP 22 marzo 2021 (PDF)

43 Life Site News 15 giugno 2021

44 Giornale delle assicurazioni 14 agosto 2020

45 Giornale delle assicurazioni 29 dicembre 2020

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
15 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Bea

più Boostershot PERCHÉ le persone non muoiono abbastanza FASE
per le élite e il cosiddetto ordine del nuovo mondo!
Abbiamo bisogno di San Michele Arcangelo ORA!!!

sto solo dicendo

'Abbiamo bisogno di San Michele arcangelo ORA'? No, abbiamo bisogno di Gesù! Lui è Dio e lo sa tutto. Questo è il problema con il mondo di oggi, adorano qualsiasi cosa o chiunque TRANNE Dio Onnipotente che ha creato tutte le cose, e che è diventato un uomo nella persona di Gesù Cristo per morire per i nostri peccati. Questa è la nostra pandemia, è SIN

spuntone

Faresti bene a capire il riferimento e il ruolo che Michael gioca. Invece di citare insensibile Gesù questo e Dio quello.

Mi chiedo quanto bene conosci la tua religione e la Bibbia.

[…] Fonte: Pfizer ammette: Israele è un enorme esperimento per colpi di terapia genica con mRNA […]

Lorena

Non importa quanto ammettano di non fare ancora nulla per smettere di vaccinare le persone. Allora, qual è la novità nella loro ammissione.

sto solo dicendo

Pfizer con un valore di 48.9 miliardi nel 2020, sono sicuro che da allora ha notevolmente aumentato il suo valore. È al 65° posto nella classifica Fortune 500 e al 49° in Forbes Global 2000. Questo è il nuovo creatore di soldi GLOBALE! Chiunque sia in borsa a fare soldi con Pfizer è partecipe delle sue azioni di stregoneria.

Buck Fiden

Fauci è stato intrappolato dalla questione dell'immunità naturale e puntato. Questo è significativo quando tanti altri esperti concordano sul fatto che l'immunità naturale funziona. Sembra che tutto questo non riguardi il virus, ma tutto il jab. Quanti possono iniettare e quanto velocemente possono farlo. Mi chiedo se queste persone vedono problemi in arrivo in autunno e inverno?

Ultima modifica 1 mese fa di Buck Fiden
spuntone

C'è il presupposto tra molti di noi che sanno che c'è una finestra durante la quale devono colpire quanti più umani possibile prima che gli effetti negativi (o la prossima stagione influenzale come alludi) inizino a colpire, a quel punto sarà diventa subito ovvio quale fosse il vero obiettivo di questa “vaccinazione” di massa.

Stanno cercando di eliminare il gruppo di controllo, proprio come hanno fatto in Israele. Proprio come hanno fatto nei loro scarsi e abbozzati processi affrettati.

Elle

Mercola ROCCE! Quando dici la verità bugiardi, imbroglioni, ladri e assassini vogliono assolutamente farti tacere. Il Popolo potrebbe ascoltare e risvegliarsi: la Germania nazista alla spina! Sappiamo tutti che i Bidenett sono fascisti, eletti o meno, decisi a usare i loro seggi di potere contro l'umanità, non per l'umanità. I politici, come Warren, sono noti per la loro aggressione costante e diretta contro il pubblico. Tuttavia, il fatto che Biden, un POTUS in carica, abbia scritto una lettera chiedendo la censura dei libri che non supportano la sua narrativa fascista significa che, di fatto, non ha intenzione di sostenere la Costituzione e il Bill of... Per saperne di più »

Ultima modifica 1 mese fa di Elle
spuntone

Mercola vacilla, ma mi chiedo quale fosse la vera storia qualche mese fa, quando è stato minacciato e ha ceduto. E poi di nuovo un mese fa.

JBD

Grazie per questo eccellente articolo, dottor Mercola. Qui in Israele, siamo attualmente in una situazione di super-spargitore, in cui i doppiamente vaccinati sono diventati super-spargitori (forse anche alcuni triplamente vaccinati). Ciò non è generalmente realizzato, poiché i non vaccinati continuano ad essere accusati della persistenza della trasmissione e il sistema del passaporto verde è pienamente operativo. Gli ospedali non mancano di segnalare che la stragrande maggioranza dei casi gravi e dei decessi per Cov-19 sono tra i non vaccinati. I bambini fino a 12 anni sono stati vaccinati, ma l'estensione ai gruppi di età più giovane è in attesa dell'approvazione della FDA. Ora siamo al completo... Per saperne di più »

[…] Pfizer ammette: Israele è un enorme esperimento per i colpi di terapia genica con mRNA e sta fallendo GRANDE TEMPO! […]

[…] Pfizer ammette: Israele è un enorme esperimento per scatti di terapia genica con mRNA […]

[…] Pfizer ammette: Israele è un enorme esperimento per scatti di terapia genica con mRNA […]