Malato: parti del bambino abortite fuse nei topi per esperimenti "Frankenstein"

Per favore, condividi questa storia!
La tecnocrazia vede la vita umana allo stesso livello degli animali, quindi gli scienziati di Technocrat non vedono alcun dilemma etico nell'usare parti del bambino abortite in esperimenti medici con animali. Planned Parenthood rimane al centro di questa controversia. ⁃ Editor TN

I bambini abortiti vengono utilizzati negli macabri esperimenti negli Stati Uniti che coinvolgono l'innesto di parti di feto morto su topi che vengono quindi utilizzati per testare i farmaci.

I documenti visti da Sun Online descrivono le procedure che prevedono il taglio di ghiandole e fegati di bambini non ancora nati e la loro fusione sui roditori di laboratorio.

L'uso di parti del corpo del bambino abortite e cellule staminali ha scatenato la rabbia tra i gruppi anti-aborto negli Stati Uniti ed è stato soprannominato scienza "Frankenstein".

E scioccanti filmati sotto copertura hanno portato l'amministrazione di Donald Trump a riesaminare se la pratica dovesse continuare affatto.

Le cliniche dovrebbero chiedere se vorrebbero donare tessuti, ma non è chiaro se i genitori siano consapevoli che i corpi dei loro figli morti vengono usati in questo modo.

Ma ciò che è noto è che le cliniche per l'aborto stanno fornendo le parti del corpo fetale, anche se non sono autorizzate a venderle.

Phelim McAleer, che ha prodotto il film Gosnell, su un abortista canaglia, ha detto Fox News: “I corpi di bambini abortiti sono un bene molto prezioso nell'America di oggi.

"Le istituzioni di ricerca, le università d'élite, i centri medici pagano un sacco di soldi per le parti del bambino".

Il filmato sotto copertura in una clinica per aborti gestita da Planned Parenthood mostra bambini abortiti smembrati, con braccia, gambe e altre parti.

Furono mostrati agli attivisti pro-vita del Center for Medical Progress che si stavano presentando come acquirenti.

The Sun Online ha scelto di non mostrare i filmati grafici perché è troppo angosciante.

Planned Parenthood ha negato il profitto dalla vendita di parti del corpo, ma ha detto che le mamme possono dare il permesso di donare il loro feto non ancora nato, che secondo lui era una pratica comune in tali cliniche.

Il portavoce Eric Ferrero ha dichiarato in una dichiarazione: "In molti dei nostri centri sanitari, aiutiamo i pazienti che desiderano donare tessuti per la ricerca scientifica, e lo facciamo proprio come ogni altro fornitore di assistenza sanitaria di alta qualità".

Ricerca sostenuta dal governo degli Stati Uniti

L'uso controverso delle parti del corpo è guidato dal National Institutes of Health (NIH), che fa parte del governo americano che sta investendo $ 98million (£ 75m) di denaro dei contribuenti nell'uso di bambini abortiti in nome della scienza.

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti