Aperto il vaso di Pandora: gli svedesi adottano i chip impiantati come passaporti dei vaccini

Per favore, condividi questa storia!
L'autore giustamente conclude “Lo scientismo è la loro fede. La tecnologia è il loro sacramento. Il loro culto è una teocrazia cyborg. Anche se fanno piovere fuoco dal cielo con la semplice pressione di un pulsante, non piegare mai le ginocchia ai loro dei di silicio. I gemelli malvagi di Tecnocrazia e Transumanesimo sono entrambi radicati nello Scientismo. Editor TN

La scorsa settimana, il mondo ha intravisto un futuro in cui i passaporti dei vaccini vengono impiantati sotto la pelle. UN video virale dal South China Morning Post ha profilato un hub di start-up svedese, Epicentro, che inietta microchip ai suoi dipendenti.

"In questo momento è molto conveniente avere un passaporto COVID sempre accessibile sul tuo impianto", il suo chief disruption officer, Hannes Sjoblad, ha detto l'intervistatore. Abbastanza stranamente, ha ripetutamente parlato di "scheggiare le braccia" quando vediamo chiaramente una donna che apre le porte con la mano.

Due anni prima, Sjöblad detto ITV, “Voglio che noi umani apriamo e miglioriamo il nostro universo sensoriale, le nostre funzioni cognitive. …Voglio fondere gli umani con la tecnologia e penso che sarà fantastico.”

Naturalmente, alcuni cristiani vedono il Marchio della Bestia. In un mondo sano di mente, l'idea di farsi tagliare la mano per accedere a beni pubblici o proprietà privata - per ricevere un marchio per "comprare, vendere o scambiare" - dovrebbe allarmare chiunque, indipendentemente dalla convinzione religiosa. Lo stesso vale per l'utilizzo di un impianto interfaccia cervello-computer per accedere al regno digitale, come Elon Musk piani a che fare con Neuralink.

Tuttavia, per una frangia in crescita, questa tecnologia invasiva non è solo desiderabile. È già normale. Attualmente, alcuni 5,000 svedesi utilizzare impiantato chip di identificazione a radiofrequenza (RFID) aprire porte, pagare senza contanti, presentare cartelle cliniche, accedere a sale da concerto e utilizzare i mezzi pubblici. Secondo Ars Technica, a partire dal 2018 una stima 50,000-100,000 le persone in tutto il mondo hanno impianti di microchip, principalmente nelle loro mani.

Un'analisi del 2019 su Nature ha riferito di 160,000 le persone hanno dispositivi di stimolazione cerebrale profonda impiantati nelle loro teste. Attualmente, questo viene fatto solo per necessità per curare disturbi come l'epilessia e il morbo di Parkinson, o anche la dipendenza e la depressione. Di questi dispositivi, solo 34 sono vere interfacce cervello-computer. Tuttavia, con la corrente avanzamenti nella tecnologia, enorme iniezioni di capitale, e la recente US Food and Drug Administration (FDA) approvazione, quel numero aumenterà rapidamente.

Corri verso un'umanità ibrida

Gli appassionati dicono che mirano a spingere queste tecnologie dalla guarigione al miglioramento. Nel 2018, lo stesso anno in cui ha guadagnato Biohax attenzione internazionale per aver scheggiato migliaia di mani svedesi, il MIT Technology Review lo ha potenziato con il titolo adulatorio: "Questa azienda incorpora i microchip nei suoi dipendenti e lo adorano. "

Dal momento che il primo impianto RFID di grado umano è stato brevettato nel 1997, seguito dalla FDA approvazione nel 2004, i microchip sottocutanei sono diventati solo un altro dispositivo in un crescente toolkit cyborg. Attingendo a quella cache, il Paradigma Internet dei corpi ha guadagnato un'enorme trazione tra l'establishment medico. Alla fine, il concetto di umanità nata naturale deve essere abolito.

Per più di sei decenni, l'Agenzia per i progetti di ricerca avanzata della difesa degli Stati Uniti (DARPA) ha finanziato progetti Human 2.0, con interesse particolare nelle interfacce cervello-computer. Citando questi e molti altri ibridi uomo-macchina, il presidente del World Economic Forum Klaus Schwab ha recentemente espresso la sua visione della trasformazione della civiltà. I suoi libri ampiamente letti—“La quarta rivoluzione industriale"(2016) e"Il grande reset” (2020) – entrambi descrivono il progresso inesorabile verso la tecnocrazia totale.

La stessa idea emerge in un'analisi governativa del 2019 di Policy Horizons Canada, intitolata "Esplorare la convergenza biodigitale.” Secondo gli autori, "la tecnologia digitale può essere incorporata negli organismi [e oggi] la biotecnologia potrebbe essere al culmine di un periodo di rapida espansione, forse analogo all'informatica digitale intorno al 1985". Il suo successo dipenderà da un'ampia sorveglianza.

Il documento prosegue descrivendo chip di tracciamento, biosensori indossabili, sensori di organi interni, neurotecnologie connesse al Web, inghiottibili. pillole digitali— fondere corpo e cervello con l'alveare digitale.

La scorsa primavera, il Ministero della Difesa del Regno Unito ha pubblicato lo studio stridente, “Aumento umano: l'alba di un nuovo paradigma.” Gli autori promettono che questo "diventerà sempre più rilevante, in parte perché può migliorare direttamente le capacità e il comportamento umani, e in parte perché è l'agente vincolante tra le persone e le macchine". Esaminando i cyborg di oggi, scrivono: "Una volta inseriti, questi "chip" possono... sostituire molte delle nostre chiavi e password, permettendoci di sbloccare porte, avviare veicoli e persino accedere a computer e smartphone".

Tutti gli autori di cui sopra si agitano per l'etica in modo superficiale, ma la maggior parte accetta la fusione "inevitabile" dell'uomo con la macchina. Se gli strateghi militari, le élite aziendali e i funzionari governativi stanno prendendo sul serio questa prospettiva, dovremmo farlo anche noi.

La nuova normalità è la digitalizzazione totale

Per le persone con un minimo di buon senso, l'idea di avere un microchip conficcato nella tua mano (o nella tua testa) innesca la repulsione animale. Per quanto preoccupante possa essere, una preoccupazione più immediata è l'uso diffuso di sistemi biometrici non invasivi.

Ovunque prenda piede la Nuova Normalità, l'accesso alla società è concesso o negato sulla base di preoccupazioni arbitrarie di "salute e sicurezza". Oggi sono le mascherine o lo stato del vaccino. Domani potrebbe essere ideologia. Le autorità non devono darti un chip se possono semplicemente scansionare il tuo smartphone e dirti di perderti, o bloccarti nel tuo alloggio ogni volta che "i numeri" aumentano.

Per citare un esempio comune tra i tanti, l'azienda biometrica Clear ha cavalcato il Patriot Act alla ribalta. Oggi Clear è aggiudicatrice per fornire vaxxport biometrici e basati su codice QR ai cittadini completamente in movimento.

Non si fermerà qui. Non senza combattere. Come CEO di Clear, Caryn Seidman-Becker detto CNBC l'anno scorso, "Proprio come lo screening è stato cambiato per sempre dopo l'9 settembre, in un ambiente post-Covid vedrai lo screening e la sicurezza pubblica cambiare in modo significativo. Ma questa volta è oltre gli aeroporti. Sono gli stadi sportivi, è la vendita al dettaglio, sono gli edifici per uffici, sono i ristoranti”.

Prendendo un'angolazione più cerebrale, il magnate della tecnologia Bryan Johnson ha fondato nocciolo per sviluppare caschi per la scansione del cervello non invasivi per migliorare la tua salute e la tua felicità. I dispositivi possono anche raccogliere i dati neurologici degli utenti. L'estate scorsa, Johnson detto Bloomberg Businessweek che entro il 2030 vorrebbe mettere i suoi caschi BCI in ogni casa americana.

Queste persone vogliono trasformare completamente i nostri spazi mentali e fisici. Non è nemmeno un segreto. Vogliono una qualche forma di transumanesimo, che usino o meno il termine. È passato il momento di distruggere i loro dispositivi.

L'America non può lasciare che questo accada

Uno dopo l'altro in tutto il mondo, i canarini stanno cadendo morti nella miniera di carbone digitale. Vediamo vaxxports impiantati in Svezia, lockdown per i non vaccinati in Austria e Germania, e sì, campi di quarantena in Australia.

Il programma Untact in Corea del Sud è specificamente progettato per sostituire l'interazione umana con i robot sociali e il Metaverso. All'inizio della pandemia, gli scrittori americani a The Atlantic e CNN ha esortato i leader statunitensi ad adottare l'autoritarismo cinese. Il loro desiderio sta cominciando ad avverarsi.

Anche se dubito che qualsiasi popolazione verrà scheggiata con la forza come gatti domestici ribelli, almeno non nel prossimo futuro, nessuna politica da incubo è davvero fuori discussione. Negli ultimi 21 mesi, gli Stati Uniti hanno assistito a terapie geniche per mRNA obbligatorie, passaporti per vaccini basati su codice QR, cancellazione di massa di presunte "disinformazione" e persino sorveglianza dei droni per monitorare il distanziamento sociale. Nel frattempo, più giovani adulti sono morti da overdose di fentanil che da qualsiasi malattia trasmissibile.

Se lo stato di biosicurezza può costringerti a indossare una maschera di obbedienza per acquistare generi alimentari, cosa non possono fare? Resistere alle loro misure ad ogni turno. Trascina queste persone giù dalle sedi del potere. Smantellare le strutture che hanno già messo in atto.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

8 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
elle

"... Voglio fondere gli umani con la tecnologia e penso che sarà fantastico."

Bene! Tutti! Saliamo su quel treno! OH! Hannes Sjöblad 'pensa' sarà bellissimo.

Dio! Che delusione stronzo. Certo, ci sono sempre quelli che si metteranno in fila per seguire gli stupidi giù dalla scogliera.

Ultima modifica 8 mesi fa di elle
alex

E quando David Icke ha parlato di chip negli anni '90, era lo zimbello del mondo.

CAWS

Perché gli svedesi dovrebbero persino ricevere il vaccino quando la maggior parte di loro ha l'immunità naturale ed è stata abbastanza intelligente da non rovinare la propria economia?

ragazzo coochin

Trovo l'articolo illuminante e desidero condividerlo con i miei colleghi. Trovo che mi viene richiesto di essere membro di una delle oligarchie che stanno abilitando questo stratagemma, ad esempio Facebook. twitter, ecc.
Perché non mi viene data la possibilità di inoltrare l'articolo utilizzando il mio account di posta elettronica esistente?

[…] Leggi di più: gli svedesi adottano i chip impiantati come passaporti dei vaccini […]

[…] Leggi di più: gli svedesi adottano i chip impiantati come passaporti dei vaccini […]