Il Pakistan brontola per la tecnocrazia vs. Democracy Future

Per favore, condividi questa storia!

La politica in Pakistan è molto complicata, ma nonostante ciò si è considerata una democrazia nel corso dei decenni. Tuttavia, i pakistani stanno ora vedendo il loro sistema politico sotto attacco da parte di tecnocrati e tecnocrazia, e stanno combattendo.

Come ho detto per anni ormai, la tecnocrazia è il chiaro e presente pericolo per il mondo intero e tutte le nazioni che ne fanno parte. Di recente, un funzionario svedese ha osservato che la democrazia in Svezia veniva metodicamente smantellata a favore della tecnocrazia.

In India, la più grande democrazia del mondo, a sondaggio recente dal Pew Research Center ha dimostrato che l'65% dei cittadini preferiva effettivamente una dittatura autocratica, guidata dalla Technocracy.

La Cina ha già ceduto alla tecnocrazia diversi anni fa.

La Cina e l'India sono le due più grandi nazioni del mondo, che rappresentano 1.72 miliardi di persone, o quasi 25% della popolazione totale sulla terra.

Non è il comunismo o il fascismo a sorpassarci: è la tecnocrazia. Eppure, solo un numero molto piccolo della nostra popolazione ha la sensazione di ciò che sta accadendo. Il risultato finale è la dittatura scientifica.

Parag Knanna, un noto studioso globale, ha affermato nel suo libro 2016, Connectography,

"Stiamo costruendo questa società globale senza un leader globale. L'ordine globale non è più qualcosa che può essere dettato o controllato dall'alto verso il basso. La globalizzazione è essa stessa l'ordine ".

Khanna chiede anche una "tecnocrazia diretta" in America.

Quale parte della dittatura scientifica non capisci?

Ultime notizie dal Pakistan sulla tecnocrazia

La Costituzione non ha spazio per la tecnocrazia: Ayaz Sadiq

L'Assemblea Nazionale Relatrice Ayaz Sadiq ha osservato sabato che non c'è spazio per la tecnocrazia nella Costituzione.

"Le persone che hanno dato abiti e sherwanis ricamati, i loro desideri non saranno mai esauditi", ha affermato mentre parlava con i media dopo aver girato il suo collegio elettorale a Lahore.

Sulla delimitazione, ha condiviso che alcuni partiti politici hanno sollevato le loro riserve e si stanno compiendo sforzi per eliminare le loro riserve.

PPP sostiene la democrazia, non la tecnocrazia, afferma Bilawal

Lunedì il presidente del Partito popolare pakistano (PPP) Bilawal Bhutto Zardari ha dichiarato che il suo partito sostiene la democrazia e non tollererà alcun tecnocrate o governo nazionale flessibile..

Durante un'intervista con un canale di notizie privato, Bilawal ha affermato di credere che la formazione di un governo tecnocrato non sarebbe avvenuta prima del generale 2018 elezioni. Ha detto: "La Lega musulmana pakistana-Nawaz (PML-N) sta fuorviando la nazione in questo senso". Sembrava che il governo PML-N stesse esagerando carte a questo proposito e dando l'impressione di voler dare il benvenuto a un governo tecnocrate nel paese, ha aggiunto.

 

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti