Nessun risparmio con l'energia "verde": è da 4 a 6 volte più costoso

Per favore, condividi questa storia!
L'energia alternativa a basso costo è la grande bugia del secolo. È anche un palese ossimoro. Se Biden e i suoi compari delle Nazioni Unite ci costringeranno al "Green New Deal", ci troveremo di fronte a un minimo di triplicare i prezzi dell'energia più gravi interruzioni energetiche nella rete energetica nazionale. ⁃ Editore TN

Il presidente Joe Biden continua a sostenere che il vento e il solare energia faranno risparmiare denaro ai consumatori. Ma più sussidi governativi alle "energie rinnovabili" è una caratteristica fondamentale della strategia anti-inflazione della Casa Bianca recentemente annunciata da Biden.

Probabilmente ha avuto quell'idea da John Kerry, lo zar del clima dell'amministrazione, che ha recentemente affermato che "solare ed eolico sono meno costosi del carbone, del petrolio o del gas.” Pete Buttigieg, il segretario ai trasporti di Biden, fa le stesse affermazioni sulle migliaia di dollari che gli automobilisti possono risparmiare se acquistano auto elettriche.

Questo non potrebbe essere più sbagliato.

I fautori dell'energia "verde" sono spesso maestri nel giocare con i numeri, perché questo è l'unico modo in cui la generazione di elettricità eolica e solare ha un senso. Difensori come Kerry amano concentrarsi sui bassi costi operativi del solare e dell'eolico poiché non richiedono l'acquisto costante di carburante. Ignorare la durata relativamente breve dei componenti solari ed eolici, nonché l'elevato investimento iniziale, può far sembrare che il solare e l'eolico funzionino a costi inferiori rispetto ai combustibili fossili o all'energia nucleare.

Mettiamo in chiaro i fatti. Il costo non è solo quello che paghi a livello di vendita al dettaglio per il gas o l'elettricità. Include anche le tasse che paghi per sovvenzionare il potere. Uno studio del 2017 del Dipartimento dell'Energia ha rilevato che per ogni dollaro di sussidio governativo per unità BTU di energia prodotta da combustibili fossili, eolico e solare ottengono almeno $ 10.

Questo è tutto tranne che un risparmio di denaro.

Il motivo per cui i sussidi sono così elevati è che il solare e l'eolico hanno costi aggiuntivi rispetto alla loro concorrenza più affidabile. Le fonti di energia "verdi" non sono dispacciabili, il che significa che la loro produzione non può essere modificata per soddisfare la domanda. Il vento non soffia più forte e il sole non brilla più luminoso, solo perché il consumo di elettricità sta raggiungendo il picco.

Al contrario, le entità di combustibili fossili, come una centrale a carbone, possono aumentare la produzione quando ne abbiamo più bisogno e rallentare quando la domanda diminuisce.

L'adozione diffusa della generazione solare ed eolica richiederebbe batterie costose su larga scala per garantire che le persone abbiano ancora energia quando il vento smette di soffiare o quando il sole smette di splendere, come fa ogni singola notte.

Quindi, a differenza del gas naturale affidabile e flessibile, solare ed eolico richiedono soluzioni di accumulo su larga scala: enormi banchi di batterie che sono poco rispettose dell'ambiente ma sono anche estremamente costose. E poiché le batterie non durano per sempre, si aggiungono sia alla spesa iniziale che ai costi di manutenzione durante la vita di una stazione di generazione di energia solare o eolica.

Lo stesso problema esiste con le auto elettriche. Il prezzo di bollino sui veicoli elettrici è notevolmente superiore a quello delle tradizionali auto a gas e il cosiddetto risparmio nel tempo presuppone che l'energia elettrica per la ricarica sia gratuita. Ma non lo è e i costi dell'energia stanno aumentando quasi alla stessa velocità dei prezzi del gas.

Fattori come questi sono costantemente ignorati da Kerry e altri attivisti per l'energia "verde".

Per valutare genuinamente fonti energetiche diverse e fornire un confronto mele-mele, la US Energy Information Administration utilizza il costo dell'energia livellato (LCOE) e il costo di stoccaggio livellato (LCOS). Queste misure considerano i costi iniziali, la durata dei sistemi di generazione e stoccaggio, i costi di manutenzione e del carburante, le spese di disattivazione, i sussidi, ecc. e li confrontano con la quantità di elettricità prodotta nel corso della vita di una centrale elettrica.

I numeri non mentono: l'energia “verde” è un completo spreco di risorse.

LCOE e LCOS per i parchi eolici solari ed on-shore sono quattro volte più costosi del gas naturale. Ma l'eolico offshore prende la torta: è sei volte più costoso del gas naturale.

Immagina di pagare da quattro a sei volte tanto ogni mese per la stessa elettricità! Questo è il paradiso verde che l'amministrazione Biden vuole per l'America.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Leggi di più: Nessun risparmio con l'energia "verde": è da 4 a 6 volte PIÙ costosa […]

[…] Leggi di più: Nessun risparmio con l'energia "verde": è da 4 a 6 volte PIÙ costosa […]

Bob

Non fidarti mai di un democratico per sapere o dire la verità. La menzogna è la loro lingua madre.