Neom: La città fantascientifica del futuro fa breccia in Arabia Saudita

Neom, Inc.
Per favore, condividi questa storia!
Il primo ordine del giorno è stato lo sfratto forzato e lo sfollamento di oltre 1 milione di sauditi da Jeddah, nessuno dei quali vivrà mai effettivamente a Neom. Questa straordinaria città intelligente ad alta tecnologia spingerà la fantascienza al limite con avatar robotici, ologrammi, taxi volanti, treni ad alta velocità e nessuna strada. Le funzionalità di sorveglianza onnipresenti saranno integrate in ogni cosa.

Il mondo arabo sa costruire. Basta guardare gli Emirati Arabi Uniti e Dubai. Alcuni osservatori hanno già messo in dubbio la potenziale somiglianza di Neom con una ricostruzione dell'antica Babilonia. ⁃ Editore TN

Se di recente hai visto misteriosi annunci di tipo Bladerunner sul tuo telefono per Neom in Arabia Saudita e ti sei chiesto cosa diavolo stai guardando, non è sorprendente: questo sviluppo futuristico del deserto è strabiliante nella sua ambizione.

Con un budget mastodontico di 500 miliardi di dollari, Neom è un elemento chiave del piano saudita Vision 2030 originariamente lanciato nel 2016 come parte della missione del regno di diversificare lontano dalla sua economia dipendente dal petrolio. Questo mese sono iniziati i lavori di scavo per l'intera durata del progetto.

Lo sviluppo ha ricevuto una buona dose di scetticismo sulla fattibilità, con una serie di articoli in pubblicazioni che vanno da The Guardian al Financial Times compreso il commento degli architetti che concludono che il progetto è un sogno irrealizzabile. Altri critici notano le sue emissioni di carbonio tra le preoccupazioni più ampie.

Situato su una fascia costiera a Tabuk, nel nord-ovest del paese, ci sono tre aree di Neom che sono state ufficialmente annunciate: principalmente The Line, una città lineare con panorami utopici direttamente da un film di Hollywood.

Composto da due grattacieli paralleli che tagliano il deserto per 170 chilometri dalla costa alle montagne, The Line sarà largo 200 metri e raggiungerà un'altezza di 500 metri (più alta della maggior parte delle torri del mondo) — e per un tocco surreale, sarà racchiuso su tutti i lati con specchi giganteschi.

Il progetto si basa su un nuovo concetto di "urbanistica a gravità zero", che è l'idea di stratificare le funzioni della città in verticale, consentendo agli abitanti di muoversi senza soluzione di continuità in tre direzioni (su, giù e attraverso). Una volta completato, potrebbe ospitare fino a 9 milioni di residenti.

Il cinismo nei confronti del progetto è qualcosa che i leader di Neom riconoscono ma respingono fortemente.

"Voglio essere chiaro su questo: Neom è un'impresa complessa, audace e altamente ambiziosa e sicuramente non è facile da realizzare", ha detto alla CNBC Antoni Vives, chief urban planning officer di Neom.

“Ma stiamo facendo grandi progressi ed è emozionante vedere la visione prendere vita”.

Mentre la costruzione di questa "Oz del Medio Oriente" è solo agli inizi, c'è già una spinta per attirare i migliori talenti internazionali in settori come il turismo, la tecnologia e l'intrattenimento per venire a vivere e lavorare. E sembra che ci siano un sacco di soldi sul tavolo per attirare talenti, con alcuni rapporti suggeriscono che Neom sta pagando i massimi dirigenti fino a $ 1.1 milioni all'anno.

Per coloro che fanno il salto, si iscriveranno a un mondo senza strade, senza auto - solo taxi volanti - oltre a una ferrovia ad alta velocità con un tempo di transito end-to-end di soli 20 minuti. Poi ci sono gli avatar robotici e gli ologrammi destinati a diventare parte della vita di tutti i giorni.

Le altre aree pianificate di Neom sono Oxagon, una "porta di accesso alle industrie pulite e avanzate", che diventerà il più grande complesso industriale galleggiante del mondo - e Trojena, una destinazione per tutto l'anno con aria secca di qualità di montagna, una pista da sci, mountain bike , sport acquatici, strutture per il benessere e una riserva naturale interattiva.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Ragazzo di Coochin

Quella ferrovia ad alta velocità sarà utile, se ci vogliono solo venti minuti per viaggiare da un capo all'altro.
peccato se vuoi andare solo a metà. con un orario del genere non aprirebbero nemmeno le porte, prima di dover partire

[…] Neom: Sci-Fi City Of The Future fa breccia in Arabia Saudita […]

DawnieR

LOL……è che il punto (nella foto) che stanno mettendo questo? In una "palude sabbiosa"?? LOLOLOL Ummmm…….I nostri cambiamenti naturali, NORMALI e massicci della Terra stanno arrivando….entro il 2042. L'INTERA 'città' sarà SOTT'ACQUA, qui, PRESTO! lollo

[…] Lumea arabă știe să construiască. Să ne gândim doar l'Emiratele Arabe Unite și Dubai. Unii osservatori au asociat potențiala asemănare a Neom cu o reconstrucție a Babilonului antic.” – Editorul Technocracy News […]