Globalizzazione moderna: niente di meno che il più grande accaparramento di terra nella storia

Per favore, condividi questa storia!
Dagli anni '1970, ho affermato che il "Nuovo ordine economico internazionale" non era altro che un'enorme acquisizione di risorse per risucchiare tutto nelle mani di un ristretto gruppo di oligarchi. Questo è stato successivamente rivelato come "Sviluppo sostenibile", noto anche come Tecnocrazia. In quale altro modo il WEF potrebbe dire: "Non possiedi nulla e sarai felice"? Beh, qualcuno deve possedere tutto!

Questo è stato in bella vista per decenni. La tecnocrazia era un sistema economico "basato sulle risorse" in cui tutto è gestito per il "bene comune" da scienziati e ingegneri. Il modello economico di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite si basa sulla tecnocrazia e promuove la gestione di tutte le risorse della terra, ovviamente attraverso la "scienza". Editor TN

L'uscita del più recente rapporto dall'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) delle Nazioni Unite è stata accolta con un diffuso allarme internazionale. Il BBC ha scritto che questo era "codice rosso per l'umanità" e il New York Times ha avvertito: "Un futuro più caldo è certo". UN Titolo del Guardian ha affermato che i principali cambiamenti climatici erano "inevitabili" e "irreversibili", mentre entrambi i BBC e  Custode apparentemente celebrato un sondaggio che ha mostrato che 4 giovani su 10 ora hanno un'ansia quasi incontrollabile per il clima.

Secondo il sondaggio, quasi la metà dei giovani di 16-25 anni in tutto il mondo esita ad avere figli a causa di quella che credono sia una crisi climatica e ritiene che i governi stiano facendo troppo poco per prevenirla.

Entrano i banchieri con l'aiuto delle Nazioni Unite e dei governi mondiali per salvare finalmente la situazione. Il primo passo è: trovare un modo per acquistare, possedere e monetizzare la terra che dobbiamo conservare.

Ad ottobre, la giornalista Whitney Webb segnalati su uno dei piani lanciati da un nuovo gruppo chiamato 'Gruppo di scambio intrinseco' (IEG) che promette di salvarci da questa catastrofe una volta per tutte. Secondo l'IEG, con l'aiuto di multinazionali, miliardari e altri investitori, l'ONU e l'IEG salveranno il pianeta da un certo sterminio.

Dopo tutto, l'ONU concesso una volta che 'gli affari del mondo ora sono affari dell'ONU.

Dal rapporto:

A settembre, la Borsa di New York (NYSE) ha annunciato si era sviluppato a nuova asset class e elencando il veicolo volto a "preservare e ripristinare le risorse naturali che in definitiva sono alla base della capacità che ci sia vita sulla Terra". Il veicolo, noto come una società di risorse naturali, o NAC, consentirà la formazione di società specializzate "che detengono i diritti sui servizi ecosistemici prodotti su un determinato pezzo di terra, come il sequestro del carbonio o l'acqua pulita". Le risorse naturali che questi NAC mercificano saranno successivamente mantenute, gestite e coltivate da loro.

Negli Stati Uniti, Summit Carbon Solutions ha recentemente iniziato lavorare su ottenere terreno nel North Iowa per il suo proposto gasdotto Midwest Carbon Express.

Summit Carbon Solutions, una propaggine di Summit Agriculture Group, è dietro il progetto Midwest Carbon Express da $ 4.5 miliardi. Sarebbe il più grande progetto di cattura del carbonio al mondo con l'obiettivo di inviare 12 milioni di tonnellate di CO2 all'anno nel Nord Dakota occidentale, dove può essere immagazzinato nel sottosuolo.

I proprietari terrieri hanno espresso preoccupazione per l'uso da parte di Summit Carbon del dominio eminente, che consente alla società di costruire l'oleodotto su un terreno senza il consenso del proprietario terriero.

Il dominio eminente è quando un ente governativo può acquisire proprietà privata per uso pubblico, con un risarcimento per i proprietari terrieri interessati.

Mentre affari loschi come questi si verificano negli Stati Uniti da decenni, queste nuove società - che presto saranno scambiate nei casinò del mercato azionario - non si concentreranno in gran parte sui terreni saccheggiati negli Stati Uniti.

Presumibilmente, i NAC utilizzeranno i fondi di queste risorse naturali appena ottenute e monetizzate per aiutare a combattere il cambiamento climatico "preservando" le foreste pluviali, le montagne e i laghi per lo più all'estero. Promettono inoltre di cambiare le "pratiche di produzione agricola convenzionale" delle aziende agricole per renderle più efficienti e sostenibili. Ma i creatori dei NAC ammettono che l'obiettivo finale è estrarre trilioni di profitti da processi naturali come la fotosintesi, applicare valori intrinseci ai processi naturali e quindi monetizzarli.

"La nostra speranza è che possedere una società di asset naturali sia un modo in cui una gamma sempre più ampia di investitori abbia la capacità di investire in qualcosa che è intrinsecamente prezioso, ma, fino a questo punto, è stato davvero escluso dai mercati finanziari", ha dichiarato il COO di NYSE Michael Blaugrund al momento del lancio dell'idea NAC.

Sul loro sito web l'Intrinsic Exchange Group afferma che lo sono “usando il valore intrinseco come ombrello per valori non ancora identificati o quantificati, così come valori come culturali, sociali, estetici, spirituali, ecc.”

Dopo il lancio, Fortune Magazine ha osservato che i NAC consentono una "nuova forma di investimento sostenibile" che ha catturato le orecchie del CEO di BlackRock Larry Fink insieme a innumerevoli altri famigerati investitori.

…”In cambio, gli investitori avranno accesso a una nuova forma di investimento sostenibile, uno spazio che ha affascinato artisti del calibro di BlackRock CEO Larry Fink... " Fortune Magazine ha scritto.

Nel 2019, l'IEG ha collaborato con il NYSE, che a sua volta detiene una quota di minoranza, per lanciare l'idea dei NAC. I primi tre investitori nell'IEG sono la Fondazione Rockefeller, Aberdare Ventures, una società di venture capital fondata da Paul Klingenstein focalizzata principalmente sull'assistenza sanitaria digitale, e l'Inter-American Development Bank, che è la più grande fonte di finanziamento allo sviluppo per l'America Latina.

Secondo Webb, la Banca Interamericana di Sviluppo e la Fondazione Rockefeller sono state entrambe legato spinge per Valute digitali della Banca centrale (CBDC) e ID digitali biometrici.

Allarmismo climatico: un furto di terra fabbricato e finanziato dai banchieri, per i banchieri

IEG sta attualmente lavorando con il governo del Costa Rica per guidare un "programma pilota" degli sforzi in Costa Rica. Andrea Meza Murillo, ministro dell'Ambiente e dell'Energia del Costa Rica, ha affermato che il progetto pilota con IEG "approfondisce l'analisi economica del valore economico della natura e continua a mobilitare il flusso di fondi per la manutenzione della natura".

Secondo l'IEG, il piano è quello di aprire la strada a "una nuova classe di attività basata sulle risorse naturali e il meccanismo per convertirle in capitale finanziario". I nuovi "benefici" secondo il gruppo sono tutti quelli che rendono "possibile e piacevole la vita sulla Terra e includono sistemi biologici che forniscono aria pulita, acqua, cibo e medicine".

In parole povere, interi ecosistemi e i benefici che le persone ne ricevono diventeranno risorse finanziarie. Le risorse includeranno la produzione alimentare, il turismo, l'acqua pulita, la biodiversità, l'impollinazione e persino sequestro del carbonio. Le attività saranno quindi di proprietà di società e le azioni di queste attività saranno vendute a Wallstreet.

Come osserva IEG, il NAC è solo l'emittente del bene naturale, mentre i beni che il NAC rappresenta possono essere acquistati da investitori come BlackRock. Tali investitori includono investitori istituzionali, investitori privati, individui e istituzioni, società, fondi sovrani e banche di sviluppo multilaterali.

Tutto questo è solo possibile se la proprietà del terreno viene trasferita nelle mani delle banche.

Webb di recente segnalati che ai primi di novembre un “guidata dall'industria e convocata dall'ONU"alleanza tra private banking e istituzioni finanziarie" ha annunciato i loro piani alla conferenza COP26. Il gruppo si chiama Glasgow Financial Alliance for Net Zero (GFANZ) e l'obiettivo è rivedere il ruolo delle istituzioni finanziarie globali e regionali, tra cui la Banca Mondiale e il FMI, come parte di un piano più ampio per "trasformare" il sistema finanziario globale .

Secondo il rapporto sui progressi del gruppo, il gruppo mira a fondere queste istituzioni con gli interessi del private banking che compongono l'alleanza e creare un nuovo sistema di "governo finanziario globale".

Per ottenere la terra necessaria per il NAC, le nazioni in via di sviluppo sarebbero costrette a creare ambienti commerciali vantaggiosi per i membri dell'alleanza e ad aprire la terra. Questo può essere realizzato in diversi modi, tra cui swap debito per natura. Questo processo è dove un paese creditore perdona una parte del debito pubblico bilaterale di una nazione debitrice in cambio di impegni ambientali da quel paese.

Il grado di scambio di debito per natura in cui si sono impegnati gruppi come questi è stato Ben documentato in Argentina, in particolare in Patagonia, da decenni. Ciò che è accaduto in Argentina e Cile, tuttavia, impallidisce in confronto al livello di scambi che questo piano comporterebbe.

Al Vertice dei leader del clima nell'aprile 2021, convocata dagli Stati Uniti e alla presenza dei responsabili delle politiche globali, l'Argentina ha alluso a un altro di questi swap. Il presidente dell'Argentina Alberto Fernández ha spinto per un accordo con i suoi paesi creditori per ridurre parte del debito estero in cambio di maggiori "impegni ambientali e climatici".

In altre parole, quando un paese dell'America Latina deve del denaro, apre la sua terra per pagare il debito o gli interessi del debito. Questo processo è normalmente indicato come Diplomazia della trappola del debito o in parole povere, intrappolamento del debito.

Le banche multilaterali di sviluppo (MDB), come la Banca mondiale, sfruttano il debito dei paesi in via di sviluppo per costringerli a privatizzare beni pubblici. Il rapporto GFANZ afferma che l'Alleanza sta ora cercando di utilizzare le stesse controverse tattiche forzando una maggiore deregolamentazione nei paesi in via di sviluppo per consentire ai membri dell'alleanza di investire.

Negli anni '1990 il fondatore di Northface abbigliamento, Doug Tompkins, e la sua seconda moglie, Kris Tompkins, che era un dirigente del marchio di abbigliamento Patagonia, hanno acquistato più di 2 milioni di acri di natura selvaggia in Cile con il pretesto di "sforzi di conservazione". Dopo la morte di Tomkins, la loro ONG Conservazione di Tompkins formalmente donato un milione di acri di terra al governo cileno.

L'altro modo in cui questo accaparramento di terra può essere realizzato è con usando potenti gruppi internazionali come le Nazioni Unite per fare pressione sui paesi in via di sviluppo affinché deregolamentano e aprano la loro terra per la privatizzazione a causa della minaccia "urgente e pericolosa per la vita" del cambiamento climatico.

L'alleanza GFANZ è stata lanciata ad aprile da John Kerry, Janet Yellen, e l'ex presidente della Banca d'Inghilterra, Mark Carney. Carney co-presiede anche l'alleanza con Michael Bloomberg. 

Mentre il mondo si concentra sulla Russia riferito pianificando un'offensiva militare contro l'Ucraina e la Cina a quanto pare provando per un attacco a Taiwan, l'élite bancaria sovranazionale sta invadendo silenziosamente gli Stati Uniti e i paesi di tutto il mondo per depredare le loro risorse.

John Kerry ha recentemente notato che “i più grandi attori finanziari del mondo riconoscono che la transizione energetica rappresenta un vasto opportunità commerciale. " Boris Johnson ha descritto GFANZ come responsabile di aver aperto la strada a "unire le banche e le istituzioni finanziarie del mondo dietro la transizione globale verso lo zero netto".

I presidi elencato sul sito web GFANZ includono i CEO di BlackRock, Bank of America, Citi Bank, Banco Santander e HSBC. Il CEO del London Stock Exchange Group e Nili Gilbert, presidente del David Rockefeller Fund sono elencati anche.

A metà novembre, Michael Bloomberg ha ospitato il suo forum "New Economy". Secondo l'evento sito web, il gruppo si concentra principalmente sui cambiamenti climatici e sui vaccini COVID-19.

“Il Covid-19 ha rispecchiato i maggiori problemi della società, dal cambiamento climatico alla disuguaglianza, costringendo l'umanità a confrontarsi con le loro conseguenze. Ma c'è speranza. Anche se la pandemia infuria ancora, il successo dei innovativi vaccini mRNA, l'accelerazione dell'economia digitale durante i blocchi e l'attenzione alla spesa pubblica per salvare vite umane e migliorare i mezzi di sussistenza dimostrano che l'umanità è in grado di affrontare e superare grandi sfide. Le scoperte sono possibili. Nella scienza e nella tecnologia, siamo entrati in una nuova era di scoperte”.

Il forum "New Economy" di Bloomberg è guidato da Bill Gates, Henry Kissinger e Penny Pritzker, oltre a una dozzina di altri membri del consiglio con legami con banche multinazionali come Goldman Sachs. Anche l'ex governatore della People's Bank of China Zhou Xiaochuan, nonché il fondatore di Binance, fanno parte del consiglio.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
DawnieR

Spero che questi Pedo-Globalisti capiscano che CI RIPRENDREMO LA nostra TERRA, così come il nostro PAESE (e il PIANETA)!! I loro sistemi stanno andando in crash; il loro PLANNEDemic si sta sbrogliando…….. STANNO PERDENDO!!
Quindi, possono 'comprare' tutta la terra che vogliono (con LA NOSTRA TASSA $$$$!!!!!)…….CI RIPRENDIAMO TUTTO! Conta!!

Rdxsdfw

Spero tu abbia ragione

David Harold Chester

Anch'io, ma prima che ritorni ci sarà l'inferno da pagare.

[…] 12/15/21 Globalizzazione moderna: niente di meno che il più grande accaparramento di terra nella storia […]

[…] Globalizzazione moderna: niente di meno che il più grande accaparramento di terra della storia Pubblicato il 20 gennaio 2022 gennaio 20 Da adminglobalization […]