“Tratti disadattivi”: i sistemi di intelligenza artificiale stanno imparando a mentire e ingannare

Youtube
Ottenere il tuo Audio della Trinità giocatore pronto...
Per favore, condividi questa storia!

L’intelligenza artificiale mentirebbe? Ingannare intenzionalmente? SÌ! Man mano che l'IA si avvicina ad AGI (Artificiale) e ASI (Super), i poteri ingannevoli si ingrandiranno fino ad avvicinarsi alle abilità e agli intenti demoniaci. L'ho sperimentato personalmente con ChatGPT 4.0 durante una domanda sui miei libri sulla Commissione trilaterale, tecnocrazia e transumanesimo: ha nascosto alcune informazioni finché non le ho pressate esplicitamente per chiarimenti, a significare che lo sapeva da sempre ma era riluttante a divulgarle. Questo era sottile, ma chiunque altro sarebbe stato ingannato.

Questo contenuto premium è riservato solo ai membri premium: dai un'occhiata!
Iscriviti Ora
Hai già un profilo? Accedi qui

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti