CEO di assicurazioni sulla vita: tasso di mortalità in età lavorativa in aumento del 40%

Per favore, condividi questa storia!
Le guerre producono cadaveri e la guerra della tecnocrazia contro il mondo non fa eccezione. Indipendentemente dalla specifica causa di morte, i cadaveri si stanno accumulando a un ritmo senza precedenti nella storia americana. Le compagnie assicurative se ne fregano della propaganda e della retorica del COVID; le tabelle attuariali e le richieste di morte effettive pagate raccontano la storia finale. Editor TN

Secondo il CEO di OneAmerica Scott Davison, i decessi tra gli americani in età lavorativa sono aumentati di un raggelante 40%.

"Quello che abbiamo visto solo nel terzo trimestre, lo stiamo vedendo continuare nel quarto trimestre, è che i tassi di mortalità sono aumentati del 40% rispetto a quelli che erano prima della pandemia", ha detto Davison in un conferenza stampa virtuale poco prima del nuovo anno.

"Stiamo assistendo, in questo momento, ai più alti tassi di mortalità che abbiamo visto nella storia di questo business, non solo in OneAmerica".

L'aumento dei decessi si verifica quasi esclusivamente tra "persone in età lavorativa dai 18 ai 64 anni".

Davison ha detto agli spettatori: "Solo per darvi un'idea di quanto sia grave, una catastrofe da tre sigma o una su 200 anni aumenterebbe del 10% rispetto alla pre-pandemia".

"Il 40% è semplicemente sconosciuto", ha concluso.

Il tipico rapporto pubblicato dai media mainstream o dal governo (c'è ancora differenza?) esalta il numero di risultati positivi dei test, anche se non tutti vengono testati e i risultati dei test possono essere positivi anche quando qualcuno ha solo un normale virus dell'influenza. Ciò che Davison sta cercando per i suoi numeri sono le tabelle attuariali dell'assicurazione sulla vita che possono creare o distruggere la sua attività.

Quindi il mio primo pensiero, quando ho visto un amministratore delegato di un'assicurazione sulla vita dire che i decessi in età lavorativa sono aumentati del 40%, è stato che è letteralmente affar suo conoscere i fatti.

As Il dottor Robert Malone metterlo - su Substack, in seguito al suo divieto su Twitter - questa "è una bomba nucleare della verità mascherata da busta di manila asciutta di un agente assicurativo piena di tabelle attuariali".

È solo il terzo giorno di gennaio, ma sto già scegliendo questo per la storia più agghiacciante dell'anno.

In realtà, lo ritiro: se ho imparato qualcosa in questi ultimi due anni, non è per tentare il destino.

La scorsa settimana, il Dipartimento della Salute dell'Indiana ha riferito 12,020 nuovi casi COVID solo giovedì, e questo è un record. Ma ci sono stati solo 48 decessi correlati al COVID, circa un terzo in meno rispetto all'ultima volta che il carico di lavoro era così alto.

"Ciò che i dati ci mostrano è che i decessi segnalati come morti per COVID sottostimano notevolmente le effettive perdite di morte tra le persone in età lavorativa dovute alla pandemia", ha affermato Davison. "Potrebbe non essere tutto COVID sul loro certificato di morte, ma i decessi sono solo numeri enormi, enormi".

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
elle

Le statistiche sulle pompe funebri e le prestazioni in caso di morte/infortunio della compagnia assicurativa sono il punto in cui la gomma incontra la strada. NESSUNA NEGAZIONE DEI FATTI, FAUCI E BIDEN. Assassini di massa del popolo americano, o almeno così ci dicono i FATTI.

[…] il CEO di una compagnia di assicurazioni da 100 miliardi di dollari ha affermato che il tasso di mortalità nel 2021 per le persone di età compresa tra 18 e 64 anni è aumentato di un sorprendente 40% rispetto ai livelli pre-pandemia e la maggior parte dei decessi non è stata classificata come dovuta a […]

[…] l'amministratore delegato di una compagnia di assicurazioni da 100 miliardi di dollari ha affermato che il tasso di mortalità nel 2021 per le persone di età compresa tra 18 e 64 anni è aumentato di un sorprendente 40% rispetto ai livelli pre-pandemia e la maggior parte dei decessi non è stata classificata come dovuta a […]

[…] il CEO di una compagnia di assicurazioni da 100 miliardi di dollari ha affermato che il tasso di mortalità nel 2021 per le persone di età compresa tra 18 e 64 anni è aumentato di un sorprendente 40% rispetto ai livelli pre-pandemia e la maggior parte dei decessi non è stata classificata come dovuta a […]

[…] dollari non dichiarati nel 2021 per le persone dai 18 ai 64 anni e aumentati di facciata al 40% per un rapporto di coppia pre-pandemica e la maggior parte dei casi non sono stati classificati […]

[…] l'amministratore delegato di una compagnia di assicurazioni da 100 miliardi di dollari ha affermato che il tasso di mortalità nel 2021 per le persone di età compresa tra 18 e 64 anni è aumentato di un sorprendente 40% rispetto ai livelli pre-pandemia e la maggior parte dei decessi non è stata classificata come dovuta a […]

[…] I decessi tra gli americani in età lavorativa sono aumentati di un agghiacciante 40%, secondo il CEO di OneAmerica Scott Davison. […]