Conduce Transhuman a congelare la propria testa in una struttura criogenica

Max AltroLeader transumano, Max More
Per favore, condividi questa storia!

Max More e sua moglie, Natasha, sono i massimi leader del movimento transumano globale, che cercano l'immortalità. Avranno la testa congelata quando moriranno nella speranza che la tecnologia futura li 'resusciti' alla vita eterna.  Editor TN

Il 'futurista' britannico responsabile di una delle più grandi strutture criogeniche del mondo si è paragonato a Leonardo Da Vinci, dicendo che è solo questione di tempo prima la scienza avanza fino al punto in cui i corpi conservati possono essere rianimatid dopo la morte.

Il dott. Max More, nato a Bristol e frequentato all'Università di Oxford, ha anche rivelato che ha in programma di preservare la sua testa in futuro, dicendo che "il resto del mio corpo è sostituibile".

È presidente e CEO della Alcor Life Extension Foundation, a Scottsdale, in Arizona, una struttura che ha iniziato a immagazzinare cadaveri nel 1982.

Epiù avanti quest'anno, una bambina di 14 morta di cancro è diventata la più giovane britannica a essere congelata criogenicamente nella speranza di poter essere “svegliata” e guarita in futuro dopo aver vinto un caso giudiziario storico.

La ragazza, che non può essere nominata per motivi legali, è arrivata alla sola altra struttura di cripto-conservazione negli Stati Uniti, il Cryonics Institute in Michigan, alla fine di ottobre. È la loro paziente 143rd.

"È un lavoro insolito gestire un'organizzazione crionica", ha detto il dottor More all'inizio di quest'anno in un documentario di Archivio pubblico galattico.

“È impossibile dare una data per dire quando possiamo far rivivere le persone… potrebbero essere decenni, un secolo.

“Siamo come Leonardo Da Vinci che potrebbe progettare ali ed elicotteri che potrebbero funzionare ma non aveva gli strumenti per costruirli allora.

“Certo che lo siamo sviluppare la tecnologia per ridurre il dannofatto ai nostri pazienti per farli conservare criogenici ma non sappiamo esattamente come invertiremo questo processo proprio ora. ”

MIl fascino di orei per la crioconservazione è iniziato in 1972 quando ha visto uno spettacolo televisivo di fantascienza per bambini chiamato Time Slip che presentava personaggi congelati nel ghiaccio.

Ha detto: "Quando avevo sedici anni ero interessato all'estensione della vita, non solo alla salute, ma all'estensione della durata massima della vita".

Dopo aver conseguito una laurea in Filosofia, Politica ed Economia al St Anne's College, Università di Oxford, è diventato un "sostenitore riconosciuto a livello internazionale dell'uso efficace ed etico della tecnologia per l'estensione della vita e la crioconservazione".

"Penso davvero che diventerà un pratica normale in futuro", Ha detto al documentario.

"Ad un certo punto le persone guarderanno indietro al presente e si gratteranno la testa e si chiederanno perché abbiamo gettato i nostri cari nel terreno o in questi grandi forni per incenerirli quando sarebbero stati preservati".

Il dottor More ha detto che invece di avere l'intero corpo congelato, ha intenzione di tagliare e preservare solo la testa, una pratica chiamata neuropreservazione.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti