Le radici dell'ESG e come sbarazzarsene

Per favore, condividi questa storia!
L'ESG esiste come parte della Great Narrative del WEF che porta al Great Reset del WEF. Viene utilizzato principalmente per attaccare gli Stati Uniti, demolendo il motore mondiale del capitalismo e dell'economia del libero mercato. Ha anche fornito il legame tra Big Business e Big Government. ⁃ Editore TN

A questo punto, tutti conoscono l'ESG e tutti sanno che le aziende e le aziende che lo abbracciano sono intente a promuovere un'agenda ambientale, sociale e di governance, principalmente in America. Ma la storia completa è molto interessante ed estremamente inquietante.

Di recente ho avuto la possibilità di ascoltare Vivek Ramaswamy, il fondatore di Sforzati di gestione patrimoniale, parla di ESG, come è nato, come funziona e come combatterlo.

Ramaswamy ha affermato che i problemi degli ESG non sono economici statali e nemmeno nazionali. Costituiscono una battaglia transnazionale e transpartigiana per il cuore e l'anima della democrazia stessa. Non sono Democratici contro Repubblicani, Sinistra contro Destra, neri contro bianchi o gay contro etero. Piuttosto, la vera questione in gioco è l'autogoverno democratico-repubblicano contro la monarchia. Ramaswamy ha detto che non è una domanda del 2022 ma una domanda del 1776. L'ESG, afferma Ramaswamy, è una religione laica nata quando sono emerse idee come l'identità e la capacità di raggiungere risultati nella vita in base alla razza, al genere o all'orientamento sessuale.

Secondo Ramaswamy, c'erano due ideologie tossiche dei 20th secolo: il primo è il nazismo tedesco e il secondo il marxismo in stile sovietico. Unisci la politica dell'identità del primo con la filosofia dell'oppressore-oppressore del secondo e hai piantato i semi dell'ESG. Questo, a sua volta, consente l'applicazione di etichette a coloro che mettono in discussione la nuova norma culturale. Tali etichette includono, ma ovviamente non sono limitate a, "razzista", "misoginista", "negazionista del clima" e "bigotto". Una volta applicate queste etichette, tutto il dibattito viene messo a tacere.

Il problema attuale, ha detto Ramaswamy, è iniziato con la crisi finanziaria del 2008. Ramaswamy lavorava per una società di investimento di Wall Street. Ha detto che la rabbia ha iniziato a crescere quando le banche hanno ricevuto salvataggi finanziari, facendo sì che le persone iniziassero a mettere in discussione il moderno capitalismo americano. È servito anche come una sorta di asilo nido per il movimento Occupy Wall Street. Questo movimento, alimentato dai fumi della vecchia ideologia progressista, chiedeva che il denaro fosse preso dai ricchi e dato ai poveri. Ma il movimento neo-progressista stava appena iniziando a prendere piede, e questo movimento postulava che il vero problema non fosse la povertà o l'ingiustizia economica, ma piuttosto l'ingiustizia razziale, il bigottismo, la misoginia e il cambiamento climatico.

Ramaswamy ha detto che Wall Street ha visto un modo per scendere dal sedile caldo. Le aziende si sono rese conto che avrebbero potuto togliersi di dosso gli attivisti facendo cose come mettere le minoranze simboliche nei consigli di amministrazione delle aziende e sostenere la lotta al cambiamento climatico e al suo presunto impatto razzista. Ma le corporazioni hanno detto che il prezzo sarebbe stato per la sinistra guardare convenientemente dall'altra parte per quanto riguarda il potere delle corporazioni. Oltre a essere lasciate sole, queste società si aspettavano anche che i traslocatori e gli agitatori del governo e di questi movimenti avrebbero dato loro alcuni vantaggi commerciali. Ramaswamy ha citato una mossa di Goldman-Sachs in cui affermava che non avrebbe preso una società pubblica se non avesse un consiglio sufficientemente diversificato. Ramaswamy lo definì un cinico grande affare o addirittura un matrimonio combinato tra due parti che non si piacevano nemmeno tanto l'una all'altra. Ramaswamy l'ha paragonata alla "prostituzione reciproca", che ha portato al "Woke ESG Industrial Complex". Questa è un'entità molto più potente di Big Business o Big Government, che ha permesso a entrambi gli elementi di realizzare insieme ciò che non potevano fare da soli.

Ciò ha creato l'opportunità per le nuove società di gestione patrimoniale di cavalcare i loro proverbiali cavalli bianchi sulla scia della crisi finanziaria del '08. Questi includevano aziende come BlackRock, State Street e Vanguard, che avrebbero creato "un capitalismo migliore". Secondo Ramaswamy, queste tre società, in 15 anni, hanno acquisito risorse sufficienti per gestire più di 21 trilioni di dollari di fondi di investimento. Questo denaro viene quindi utilizzato per portare avanti un'agenda progressista che non sarebbe mai sopravvissuta a una sessione legislativa.

Vedendo il successo di Wall Street, Ramaswamy ha affermato che la Silicon Valley si è resa conto che anche a lei sarebbe piaciuto un pezzo dell'azione. Già nel 2008, i signori della tecnologia sapevano che era la sinistra a rappresentare una minaccia al loro fiorente monopolio almeno a livello filosofico. Quindi i signori della tecnologia hanno detto che avrebbero usato il loro potere aziendale per promuovere il progressismo, facendo cose come censurare le opinioni ed eliminare i "incitamenti all'odio", come lo definiva la sinistra. In cambio, la sinistra ignorerebbe convenientemente il monopolio tecnologico.

Vedendo come sono andate bene le cose per Wall Street e la Silicon Valley, gran parte dell'America aziendale avrebbe seguito l'esempio. Ramaswamy ha citato la Coca-Cola che si è espressa contro le leggi di voto della Georgia e ha costretto i suoi dipendenti a seguire una formazione sulla diversità, compresi i corsi su come essere "meno bianchi". Allo stesso tempo, la Coca-Cola potrebbe ignorare gli effetti del suo prodotto sull'obesità americana. Nike potrebbe condannare il "razzismo sistemico" in America, mentre le persone all'estero lavoravano nelle fabbriche sfruttatrici per i salari degli schiavi e, come affermato da Ramaswamy, in condizioni di lavoro schiavo per produrre scarpe da ginnastica di fascia alta in vendita negli Stati Uniti, spesso a persone che potrebbero non essere in grado di permettersi cappotti per i propri figli.

Anche se le due parti si detestano ancora a vicenda, il sistema, che è la fusione di potere statale e corporativo, rimane al suo posto perché continua a funzionare così bene. Ramaswamy l'ha definita la forza più potente nella vita americana moderna. Ironia della sorte, i liberali si sono permessi di dimenticare il loro scetticismo nei confronti delle grandi imprese e hanno ingannato i conservatori perché il sistema è stato presentato nel contesto del libero mercato. Ramaswamy ha detto di conoscere persone di destra e di sinistra che sono profondamente preoccupate per la questione, in parte perché la libertà di parola e il dibattito aperto nella pubblica piazza, dove tutte le voci ei voti contano allo stesso modo, vengono neutralizzati.

Questa è la "S" o polo sociale di ESG. Molto più sinistro, disse Ramaswamy, è il polo “E”, o energia. Il cambiamento climatico è stato utilizzato per avvolgere il polo sociale e renderlo un cavallo di Troia. Le principali società di gestione patrimoniale e banche sono servite da braccio del governo per attuare politiche sui cambiamenti climatici, come il Green New Deal, che non avrebbe potuto passare il Congresso. I democratici si sono resi conto che il settore privato poteva essere utilizzato a tal fine. Lo zar del clima John Kerry è stato in grado di convincere le aziende di tutta la nazione a firmare un "impegno sul clima" per mettere in atto il Green New Deal senza alcun dibattito o voto nel ramo legislativo. Ramaswamy ha affermato che la tattica non solo ha contribuito a uno squilibrio generazionale tra domanda e offerta di energia globale, ma non è stata nemmeno efficace. Questo perché ci troviamo in un mercato energetico globale e paesi come la Cina e la Russia si accaparrano ogni unità di energia che ESG toglie dal gioco in Occidente. Quindi, secondo Ramaswamy, dall'altra parte del mondo, le emissioni di carbonio continuano senza sosta. Inoltre, la produzione di energia russa e cinese è molto più sporca di quanto non lo sia negli Stati Uniti Il metano prodotto da quei paesi è di gran lunga peggiore che negli Stati Uniti

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dory O'Toole

Come al solito Patrick un articolo ricco di contatti addominali che provocano pensieri. Sicuramente rende comprensibile la follia degli ESG. Sebbene non siano accettabili addominali, è una forza distruttiva nella nostra società!

Sì, così

I nazisti non sono mai andati via. Dopo la seconda guerra mondiale il nostro governo li ha invitati qui e ha lasciato che gestissero le cose. Hanno usato i neri come strumento di divisione. Hanno convinto i neri che i bianchi erano malvagi e li hanno attaccati a noi. Dividere e conquistare.

JR questo è

Noi, oggi, abbiamo il fascismo-marxismo. Il fascismo è la fusione dello stato socialista con il big biz cooptato, ma l'abbiamo anche fuso con il marxismo, che è cugino del fascismo. Mussolini originariamente era un marxista e nazista, ovviamente, sta per Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori. Scarica la definitiva del 1932 La Dottrina del Fascismo qui https://sjsu.edu/faculty/wooda/2B-HUM/Readings/The-Doctrine-of-Fascism.pdf Se si può identificare un architetto formale del fascismo, è Benito Mussolini , l'ex editore marxista che, preso dal fervore nazionalista, ruppe con la sinistra all'avvicinarsi della prima guerra mondiale e divenne il leader dell'Italia nel 1922. Mussolini distinse il fascismo dal capitalismo liberale in... Per saperne di più »

JR questo è

Noi, oggi, abbiamo il fascismo-marxismo. Il fascismo è la fusione dello stato socialista con il big biz cooptato, ma l'abbiamo anche fuso con il marxismo, che è cugino del fascismo. Mussolini originariamente era un marxista e nazista, ovviamente, sta per Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Tedeschi Se si può identificare un architetto formale del fascismo, è Benito Mussolini, l'ex editore marxista che, preso dal fervore nazionalista, ruppe con il lasciato con l'avvicinarsi della prima guerra mondiale e divenne il leader dell'Italia nel 1922. Mussolini distinse il fascismo dal capitalismo liberale nella sua autobiografia del 1928: Il cittadino nello Stato fascista è... Per saperne di più »

Maurice

Grazie per questa interessante intuizione su ESG. A proposito di Troja Horse, i monarchi britannici furono i primi, nel 1600, a utilizzare una compagnia commerciale (The East India Company) come cavallo di troia per invadere e saccheggiare paesi stranieri. L'elaborazione e il commercio delle risorse coloniali mondiali ha visto la ricchezza delle classi mercantili europee e americane aumentare in modo esponenziale trasformandole in una nuova classe di oligarchi. Il declino dell'impero britannico spinse gli oligarchi statunitensi a costruire un nuovo impero, ma poiché il loro uso della potenza militare (Hisohima, Nagasaki, Vietnam) fu disprezzato e criticato in patria e all'estero,... Per saperne di più »

[…] Fonte Notizie sulla tecnocrazia ottobre […]

[…] Le radici dell'ESG e come sbarazzarsene […]