Le app per risolvere i senzatetto sono 'seriamente inquietanti'

vuoto
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
I tecnocrati di Smart City non hanno problemi che non possono essere risolti lanciando loro più correzioni tecnologiche. In questo particolare estremo ridicolo che cerca di riparare vite spezzate, i critici possono solo rispondere: "le persone non sono buche". ⁃ Editor TN

I residenti di San Francisco e Seattle stanno diventando sempre più familiari con un numero di telefono facile da ricordare: 311.

As la disparità di reddito si allarga e le aziende tecnologiche continuano a rivendicare le loro pretese nelle città della West Coast, un numero crescente di persone rimane senza un alloggio economico. Di conseguenza, c'è stata un'ondata di accampamenti di senzatetto o "tendopoli"Che vengono spesso segnalati dai residenti locali tramite 311.

Individui senza alloggio a San Francisco aumentato 17% da 2017 a 2019. Il Seattle Times riferisce che King County, WA, sede di Seattle, visto un calo del 8% nei senzatetto della contea in 2019, ma questa stima è messa in dubbio da un membro del consiglio comunale e dai fornitori di servizi. E nonostante la riduzione riportata, c'era un Puntale 309 di persone che vivono in tende o accampamenti non autorizzati.

Gli accampamenti hanno suscitato un acceso dibattito tra imprenditori, residenti e politici locali su come "affrontare" il problema dei senzatetto. Fedele alla forma, molte città hanno proposto soluzioni orientate alla tecnologia utilizzando app per localizzare i senzatetto e allontanare gli individui dalla strada. Ma rimangono molte domande sul fatto che le app siano o meno una soluzione "intelligente" per i senzatetto o uno spreco di denaro del governo.

Per app o non per app

Le app consentono ai membri della comunità di segnalare accampamenti in modo rapido e remoto, offrendo la possibilità di inviare un rapporto direttamente al dipartimento della città corrispondente. Se qualcuno che vive un senzatetto è indeciso su un'azienda locale o se sembra aver bisogno di cure mediche, bastano pochi clic per rendere la città consapevole.

San Francisco ha propagandato la loro tecnologia come "linfa vitale", una soluzione intelligente a un problema diffuso e un modo per ottenere rapidamente aiuto per le persone che vivono in strada. Altri lo hanno definito un "infiltrato"App.

L'app "Find It, Fix It" di Seattle è una versione mobile del numero 311 della città. I residenti possono avvisare la città di problemi pubblici con un messaggio che include un luogo e una descrizione. Gli utenti presentano problemi per categoria, come scarico illegale, buche, animali morti e "altre inchieste", che consentono ai residenti di denunciare accampamenti, ha detto la portavoce della città Cyndi Wilder a Smart Cities Dive in un'intervista e-mail.

"Con" Trova, risolvi ", segnalare un problema è facile come scattare una foto con lo smartphone", secondo il sito web della città di Seattle.

Tuttavia, l'app ha subito un contraccolpo particolarmente forte. I sostenitori dei senzatetto e i fornitori di servizi a contratto definiscono lo sforzo di Seattle "gravemente inquietante" e "nella migliore delle ipotesi, inutile".

"I responsabili politici intelligenti e i funzionari eletti dovrebbero conoscere meglio che utilizzare la tecnologia per ciò che potrebbe offrire l'illusione di una soluzione rapida", ha dichiarato Alison Eisinger, direttore esecutivo della Coalition on Homelessness di Seattle / King County, in una e-mail a Smart Cities Dive. L'app "Trova, risolvi" ha ricevuto un simile contraccolpo pubblico così come centinaia di falsi rapporti, che ha richiesto un'intera giornata ai dipendenti della città per ordinare manualmente.

"I responsabili politici intelligenti e i funzionari eletti dovrebbero conoscere meglio che utilizzare la tecnologia per ciò che potrebbe offrire l'illusione di una soluzione rapida."

Inoltre, non ci sono molte prove che le app abbiano successo oltre a servire come un modo per reprimere temporaneamente le frustrazioni dei residenti. E non sono sempre efficienti per la città. Spesso ci vogliono settimane in città per rispondere alle richieste, secondo un portavoce del team di risposta alle emergenze dei senzatetto.

'Le persone non sono buche

C'è un modo per creare e distribuire app che aiutano, non danneggiano, le persone che vivono senza fissa dimora? Gli esperti affermano che dipende dall'efficacia del sistema di servizi per i senzatetto, dalle risorse della città, dal modo in cui le app vengono spiegate alle comunità e dal rapporto di lavoro delle varie parti interessate.

Il conflitto tra le persone che vivono senza fissa dimora, i fornitori di servizi per senzatetto e il dipartimento dei servizi umani della città è uno dei motivi per cui l'app non può funzionare, secondo Eisinger.

"L'impegno significativo richiede tempo", ha detto. "Le persone non sono buche".

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti