La Spagna avvia la registrazione per coloro che rifiutano il vaccino

Madrid, Spagna
Per favore, condividi questa storia!
Mentre le nazioni e le società globali si precipitano a rintracciare tutti i destinatari di vaccini COVID, la Spagna aggiunge un registro per registrare coloro che si rifiutano di prenderlo. Quei “negazionisti” saranno poi puniti con l'esclusione dalla normale vita pubblica. ⁃ TN Editor

Le vaccinazioni contro il Covid-19, che inizieranno il 27 dicembre in Spagna, saranno volontarie, ma il ministero della Salute ha detto che registrerà coloro che la rifiutano.

Coloro che non desiderano essere immunizzati contro il virus non rimarranno anonimi e il Ministero della Salute registrerà i nomi delle persone che rifiutano di averlo e le loro ragioni, riferisce 20 minuti.

Il ministro della Salute, Salvador Illa, ha assicurato al pubblico spagnolo che il vaccino è efficace anche contro il nuovo ceppo di Covid, di cui “non ci sono prove” in Spagna.

Queste informazioni saranno incluse in un "registro delle vaccinazioni" di ogni cittadino. Questa nuova informazione è apparsa in un rapporto sulla strategia di vaccinazione contro Covid, che è stato rilasciato dal Ministero della Salute lunedì 21 dicembre.

Il documento afferma: “Senza pregiudizio il dovere di collaborazione ricade sugli individui a farsi vaccinare contro il COVID-19 e sarà volontario”. Nonostante ciò, aggiunge che “si ritiene importante registrare i casi di rigetto della vaccinazione nel registro delle vaccinazioni, al fine di comprendere le possibili ragioni di ciò nei diversi gruppi di popolazione”.

Coloro che accettano di essere vaccinati devono prima dare il consenso informato verbale, tranne in determinate circostanze quando può essere richiesto per iscritto, ad esempio quando si tratta di vaccinare i bambini nelle scuole, quando i genitori o i tutori non sono presenti.

Il numero di spagnoli disposti a prendere un vaccino Covid-19 è cresciuto al 40.5% questo mese, dal 36.8% di novembre, un nuovo sondaggio rivelato lunedì 27 dicembre, pochi giorni prima che la Spagna inizi il suo programma di inoculazione.

Un altro 16.2% ha dichiarato di essere disposto a ricevere il colpo se si dimostrerà "affidabile", in aumento rispetto all'1.4% di novembre, secondo il sondaggio dell'istituto di ricerca CIS finanziato dallo stato.

Nel frattempo, la percentuale di spagnoli che ha dichiarato di non essere disposti a prendere il colpo è precipitata al 28% a dicembre dal 47% del mese precedente.

La Spagna prevede di iniziare a immunizzare le persone contro il coronavirus domenica 27 dicembre, iniziando con i residenti anziani e il personale delle case di cura.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Corona Coronata

1. centri di rieducazione
2. campi di concentramento (KZ)
3. vaccinazione (colpo di morte)
in tutta l'UE ovviamente

Patriota Pene

Non dovrebbe essere una causa legale contro la discriminazione enorme? Come puoi escludere le persone dalla società per QUALSIASI motivo, tanto meno prendendo un vaccino che non si è dimostrato sicuro, efficace o necessario. CHI crea queste stupide leggi?

Anne

E i governatori demoni degli Stati Uniti, i sindaci e le creature del Congresso si aggrappano a ogni parola che esce dalla bocca dei crat delle Nazioni Unite e dell'Organizzazione mondiale per la malattia, la malattia e la morte.