Twisted: Wired Magazine suggerisce il cannibalismo con carne coltivata artificialmente

Youtube
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
I tecnocrati non hanno una bussola morale o etica, quindi se gli umani sono solo sacchi di molecole e atomi, allora non sono diversi dagli animali. Questo è il lato più orribile del pensiero di Technocrat e il più pericoloso per le società che stanno cercando di progettare. Ora che la discussione è iniziata, è solo una questione di tempo prima che qualcuno suggerisca di riciclare gli esseri umani per il cibo, alias Soylent Green. ⁃ Editor TN

E se potessi immergerti in un succoso hamburger umano che è stato garantito senza crudeltà? Nessuno deve perdere una spalla per l'arrosto della domenica; nessuno si fa tagliare la gamba per il tuo tipico tagine a cottura lenta. Nessuno deve morire nemmeno in questi giorni. In un futuro non troppo lontano, potremmo essere tutti nascosti in cubi carnosi cresciuti in laboratorio delle nostre celebrità preferite. O mangiare una lastra sintetizzata di sposi per celebrare il giorno speciale.

"In Occidente, questo è un enorme tabù", afferma il dott. Bill Schutt, professore di biologia, associato di ricerca in residenza presso il Museo americano di storia naturale e autore di Eat Me: una storia naturale e innaturale del cannibalismo. “Soprattutto il cannibalismo medicinale che ha avuto luogo relativamente di recente in Europa. Penso che fosse qualcosa di cui le persone probabilmente non erano particolarmente orgogliose, una volta scoperto che la medicina moderna aveva soluzioni migliori rispetto a mangiare parti del corpo. "

[the_ad id = "11018"]

In 2017, i salves e le tinture fatte dalle persone sono passate di moda con i farmacisti. Ma per quanto riguarda il ristorante in cima alla strada? In 2013, scienziati olandesi hanno dimostrato che possiamo farlo fare carne di animali in un laboratorio da colture cellulari in hamburger di manzo (il primo, che costava £ 215,000 da produrre era, apparentemente, "non così succoso"). Ma c'è una differenza tra mangiare una mucca e mangiare una mucca.

Quest'ultima è una vittoria enorme per le mucche. Il tampone guancia batte il fucile. Anche per i commensali; una volta che si tiene conto di quanta parte del conto viene destinata all'allevamento e al mantenimento del bestiame. Non c'è nemmeno crudeltà sugli animali in una capsula di Petri. Con niente di più invasivo di un batuffolo di cotone, chiunque può mangiare tutta la carne di manzo che vuole senza danneggiare una sola mucca.

O altrettanto umano.

Il dottor Koert Van Mensvoort, direttore della Next Nature Network e collega all'università di tecnologia di Eindhoven, è l'uomo dietro quello che è probabilmente il peggior (ma in senso buono) libro di cucina che si possa mai sperare di acquistare. Il ricettario In Vitro Meat contiene ricette per oltre piatti 40 - nessuno dei quali puoi effettivamente fare. Ancora. Ogni voce è illustrata, con un elenco di ingredienti di accompagnamento (tutti incentrati sulla carne coltivata in laboratorio), una descrizione allegramente morbosa e un sistema di valutazione a cinque stelle di fattibilità scientifica. Una stella: siamo molto lontani. Cinque stelle: apparecchiare la tavola! E usa le buone posate: stiamo mangiando ospiti.

"Ho iniziato a scrivere il libro perché ero già in contatto con alcune delle aziende biotecnologiche che avevano sviluppato carne in vitro per anni", afferma Van Mensvoort. “E ciò che colpiva era che stavano provando a preparare gli stessi tipi di salsicce e hamburger che già conosciamo. Mi è sembrato strano, come il modo in cui la gente chiamava le prime auto senza carrozza. Così ho deciso di entrare nel loro spazio ed esplorare il design creativo: cosa potrebbe esserci nei nostri piatti in futuro a causa di questa nuova tecnologia? ”

Il libro di cucina In Vitro Meat è davvero un libro di cucina solo a nome. È un progetto artistico, un inizio di conversazione. C'è una ricetta per la carne lavorata a maglia ("un centro festivo" per sostituire il tacchino di Natale, quattro stelle) e Dodo Nuggets ("Il dodo è tornato! A tavola", anche quattro stelle).
Solo verso la fine le cose iniziano a diventare sfumature di Soylent Green. Signore o signora si preoccuperebbe per un cubo di celebrità? Le cellule sono state prelevate dalle stelle più calde di oggi, trasformate in tartine cubiche e lanciate su bastoncini da cocktail. "Prova la regalità europea prima dell'incoronazione successiva", suggerisce il libro. Il che cambierebbe sicuramente l'atmosfera su The Mall. I cubi di celebrità potrebbero essere fattibili - se puoi coltivare montone, puoi coltivare Miley - ma anche senza un agnello sacrificale, qualsiasi azienda che spera di vendere carne umana coltivata in laboratorio lo farà, afferma Van Mensvoort, vendendo a un mercato esclusivo ed esoterico in egual misura.

"In generale, penso che ci sarà una grande riluttanza contro la carne umana in vitro", afferma. “Sarà molto, molto di nicchia. Forse un ristorante di alta cucina offrirà questa esperienza unica e irripetibile per la quale pagherai molti soldi. Oppure potrebbe essere un rituale: quando ti sposi, consumi un pezzo di carne l'uno dell'altro, solo una volta. Non lo sto promuovendo, penso solo che sia una conversazione affascinante da avere. I problemi sono molto più sociali e culturali che tecnici o medici. "

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Mike

questo articolo di WIRED tenta certamente di spostare la finestra di sovratensione.