Città private: "La priorità non è il bisogno dei cittadini"

vuoto
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Le città private sono l'inizio del neo-feudalesimo in cui i cittadini esistono per il piacere e la convenienza dei baroni della terra. Se ai "proprietari" non piaci, puoi essere espulso sommariamente senza ricorso. ⁃ Editor TN

Stavo camminando sotto le torri grattacieli identici e strettamente compatti Danga Bay, un nuovo sviluppo ad uso misto di 20,000 persone costruito interamente su terreni bonificati a Johor Bahru, nel sud della Malesia, con la mia macchina fotografica disegnata. Ho scritto per molte anni nuove città e sviluppi come questo in tutta l'Asia, e fare visite informali in cui ho potuto avere un'idea del posto, chiacchierare con gli acquirenti di casa e le persone che gestiscono attività commerciali locali, faceva parte della mia procedura operativa standard.

Ma è successo qualcosa qui che non avevo mai sperimentato prima: sono stato avvicinato da un agente di sicurezza e mi è stato severamente detto che non potevo usare la mia fotocamera, che le telecamere non erano ammesse nella baia di Danga.

Gli ho chiesto: "Quindi in uno sviluppo in cui dovrebbero vivere 20,000 persone, a nessuno è permesso avere una macchina fotografica?"

Ha detto che era corretto.

Certo, non era vero, ma non c'era nulla che potessi fare: ero in uno sviluppo di piccole dimensioni che era al 100% di proprietà privata e gestito dallo sviluppatore cinese Country Garden. La parola della compagnia era legge.

Città private, generalmente commercializzate come "migliore, più economico e più libero rispetto ai modelli statali esistenti"Sono diventati la nuova tendenza nello sviluppo urbano del 21 ° secolo. Sono sviluppi a uso misto in cui le persone vivono, lavorano e giocano presiedute da un CEO piuttosto che da un sindaco, un'azienda piuttosto che un governo. In un certo senso, le città private sono viste come un tipo di scorciatoia "vantaggioso per entrambe le parti", poiché i governi possono realizzare i loro nuovi sviluppi per loro tramite capitale privato piuttosto che in dollari delle tasse e continuare a tagliare gli utili, mentre le imprese private possono trarre profitto in ogni fase del processo di urbanizzazione.

Le città private, in qualche modo simili a zone economiche speciali, hanno spesso le proprie regole che spesso sono perpendicolari alle leggi delle nazioni in cui sono geograficamente situate. Sono essenzialmente jolly legali: una striscia di terra acquistata da una società privata che può essere gestita a suo piacimento. Sono jolly in cui non si applicano le convenzioni del Paese più ampio, in cui possono essere implementati e testati nuovi regolamenti del lavoro, codici fiscali, leggi finanziarie, sistemi di registrazione delle imprese e delle proprietà e modelli di istruzione. Le idee alla base di molte città private tendono ad essere molto libertarie: allontanare il governo e far prosperare la gente.

Secondo Moser, ci sono ben oltre 15 nuove città private e dozzine di nuove aree urbane in via di sviluppo su partenariati pubblico-privato in tutto il mondo oggi. Songdo, una nuova città di 130,000 persone posseduta e gestita da Gale International e POSCO in Corea del Sud, è una delle modelli dominanti di questo movimento. Forest City, una nuova città nascente da $ 100 miliardi da 700,000 persone costruita su un terreno bonificato sulla costa di Danga Bay dal Country Garden cinese è un'altra. Come è Springfield, in Australia, una città privata che è stata costruita da zero su 7,000 acri di cespuglio vicino Il 39esimo uomo più ricco dell'Australia che ora ospita 40,000 residenti. Google ha anche recentemente ricevuto l'approvazione per costruire un città privata "intelligente" in un sobborgo di Toronto.

"Le città private fanno appello a molti governi che vogliono uno sviluppo urbano ed economico immediato e credono che l'outsourcing al settore privato sia efficiente e redditizio", osserva Moser. "Le società di sviluppo immobiliare e le società tecnologiche sono attratte dai profitti che possono derivare da progetti di nuove città e i governi di tutto il mondo sono disposti a cedere terreni, servizi pubblici e controllo nella speranza di attrarre Amazon o altri giganti della tecnologia".

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
4 Discussioni dei commenti
0 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
3 Autori di commenti
EWMmichaelterra lala Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica
terra lala
ospite
terra lala

Le città private sembrano quelle dei film su un futuro distopico. Questo mi dà i brividi.

michael
ospite
michael

Non vedo come queste "città intelligenti" private siano molto diverse dalle comunità chiuse per il benestanti che esistono da anni in molte parti del mondo. Tuttavia, sicuramente non sono, come sembra suggerire l'autore, oltre la portata della legge statale o federale quando si tratta di pagare le tasse o di scappare letteralmente con un omicidio? Se è così, benvenuto in un mondo di Dodge Cities high-tech.

EWM
ospite
EWM

Almeno c'è un contratto in atto. Qualcosa che non è il caso delle attuali città non private.