La preoccupazione pubblica cresce per la sorveglianza intelligente della città di Sidewalk Labs

Marciapiede Labs
Per favore, condividi questa storia!
Il designer di Smart City Sidewalk Labs è di proprietà di Alphabet ed è una consociata di Google. Più cercano di difendersi dalla raccolta dei dati, più lo scetticismo si presenta agli occhi del pubblico. ⁃ Editor TN

Secondo gli esperti di data governance, i piani di Alphabet per sviluppare un quartiere di Toronto potrebbero costituire un pericoloso precedente per il futuro delle città basate sui dati.

Il mese scorso, Sidewalk Labs, il braccio di innovazione urbana della società madre di Google Alphabet, ha pubblicato un rapporto di 1,524 pagine che descrive in dettaglio i piani per lo sviluppo di una parte del lungomare di Toronto.

Il rapporto, che pesava più di 14 libbre, dettagliava in modo esauriente i vantaggi della visione di Alphabet, comprese le strade senza congestione del traffico e inquinamento atmosferico, nonché modi inventivi per affrontare il clima rigido.

Ma quando si è trattato di discutere la gestione dei dati delle persone, Alphabet ha offerto solo una manciata di pagine con pochi nuovi dettagli. Sidewalk Labs descrive la creazione di un'agenzia indipendente per gestire gli accordi di raccolta dati con le aziende e assicurarsi che la raccolta sia vantaggiosa per la comunità.

I pedoni che camminano nel quartiere poco dopo il suo lancio saranno probabilmente seguiti mentre camminano per le strade, entrano in alcuni negozi e trascorrono del tempo nei parchi.

Ma non si tratta solo dei dati che verranno raccolti su un dato visitatore il primo giorno. Sono i rischi che ancora non conosciamo, quelli che possono accumularsi nel tempo man mano che la raccolta dei dati si amplia e diventa più potente. Innovazioni come auto a guida autonoma e droni creeranno nuovi modi per raccogliere dati. Le aziende, inclusi Sidewalk Labs e altri, vorranno ancora più dati ed è difficile prevedere quali saranno tutte le nuove innovazioni di raccolta dati.

I recenti scandali, dall'hacking di Equifax alla debacle di Cambridge Analytica di Facebook, hanno evidenziato l'importanza della protezione dei dati. Sidewalk Labs prevede di costruire un quartiere "da Internet in su", aggiungendo sensori che trasformeranno strade e marciapiedi in uno spazio digitale, aumentando le opportunità per problemi di privacy, algoritmi discriminatori e violazioni dei dati. Sidewalk Labs descrive i dati raccolti ovunque, dalla costruzione di lobby e negozi al dettaglio a veicoli, parchi e mercati, ma non c'è modo di rinunciarvi completamente.

Sidewalk Labs delinea un elenco di piani di dati iniziali, inclusi i dati di trasporto di auto, biciclette e pedoni per ottimizzare i prezzi dei parcheggi, i semafori e la velocità dei veicoli. Prevede inoltre di raccogliere dati sul traffico pedonale nei negozi al dettaglio, sul tempo, sulla qualità dell'aria, sulla classificazione dei rifiuti e su altri usi che si aspetta possano portare benefici al quartiere. Sidewalk Labs doterebbe il vicinato di un supporto fisico standardizzato, quella che chiama una "porta USB urbana", per rendere facile e conveniente per altre aziende implementare sensori aggiuntivi come le fotocamere per le innovazioni digitali. L'agenzia indipendente che gestisce i dati approverebbe le aziende a farlo.

I critici affermano che questi dati potrebbero creare difficoltà per i gruppi emarginati se usati in certi modi, come ad esempio l'applicazione della legge più facilmente per rintracciare e deportare immigrati privi di documenti.

Avvisano inoltre che esiste un ampio divario in termini di competenze tecnologiche e risorse finanziarie tra Alphabet (GOOG) e Toronto. La città rischia di accettare un quartiere che favorisca gli interessi commerciali di Alphabet e si sentirà più simile a uno stato di sorveglianza che a una città intelligente.

Alphabet deve ottenere l'approvazione del consiglio comunale e di Waterfront Toronto, l'agenzia governativa che sovrintende allo sviluppo. Per fare ciò, Sidewalk Labs ha impegnato oltre $ 50 milioni a creare il suo enorme piano negli ultimi mesi di 18. Toronto prevede di spendere fino a $ 800,000 per valutare il piano, inclusi solo $ 50,000 per la governance dei dati.

"La società civile è senza armi", ha detto a CNN Business Alex Ryan, vice presidente del Mars Solutions Lab, un incubatore tecnologico di Toronto. "C'è questa asimmetria nel poter affrontare questo argomento e, di conseguenza, stiamo finendo con una conversazione molto sbilanciata."

Sidewalk Labs ha dichiarato in una nota a CNN Business che il progetto non riguarda i dati e che l'ente governativo che gestisce i dati deve essere indipendente e stabilire le proprie politiche e regole.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti