La Duma russa approva la legislazione che vieta le VPN, Tor

Per favore, condividi questa storia!

Sia la Cina che la Russia sono diventate "oscure", chiudendo gran parte di Internet che assicura la privacy e l'accesso ai contenuti globali. Il chiaro intento è limitare il dissenso contro i loro governi, lasciando la propaganda al suo posto.  Editor TN

Il Consiglio della Federazione Russa ha approvato un disegno di legge che vieterebbe l'uso di reti private virtuali, la rete Tor, i servizi anonimi di messaggistica mobile e i servizi di proxy Internet in generale.

Lo mossa segue il passaggio unanime della misura da parte del parlamento inferiore, la Duma di Stato, venerdì. Il disegno di legge ora spetta al presidente Vladimir Putin per essere firmato nella legge.

Durante il fine settimana, le proteste dei sostenitori della privacy sono scoppiate in tutta Mosca, secondo rapporti.

La fattura richiede agli ISP di bloccare tutti i siti Web che consentono l'uso di servizi VPN. I legislatori hanno affermato che la mossa è stata motivata da preoccupazioni per la diffusione di materiali relativi al terrorismo; altri hanno affermato che la repressione è una mossa per imporre la censura e limitare il dissenso e l'opposizione politica.

[the_ad id = "11018 ″]

Roskomnadzor, il cane da guardia di Internet dello stato russo, vieta ufficialmente alcuni tipi di contenuti, come la pornografia infantile, le informazioni sulle droghe illecite e le istruzioni per il suicidio. Vieta inoltre una quarta, meno ben definita serie di contenuti ritenuta "esplicita", che include la propaganda terroristica ma anche altri tipi di informazioni che lo stato considera pericolose.

Esistono anche divieti sui servizi globali che non rientrano in nessuna di queste categorie. Ad esempio, la Russia ha recentemente bloccato LinkedIn, Wikipedia e altri popolari siti Web internazionali e ha vietato le loro app associate, su 1,200 in totale, secondo NordVPN, un provider VPN incentrato sulla privacy che non mantiene i registri degli utenti e ha migliaia di utenti russi, molti dei quali hanno inviato messaggi di preoccupazione. Ha aggiunto che al loro posto la Russia sta lanciando i propri siti Web, come il servizio di notizie Sputnik, noto per produrre false notizie.

Tuttavia, questa non è la censura di Internet che utilizza la stessa abilità a prova di proiettile del famoso cinese Grande Firewall. In genere, quando viene scoperto il contenuto vietato, Roskomnadzor invia un avviso all'host del sito Web, che dovrebbe informare i proprietari del sito Web problematico che verrà chiuso se il contenuto proibito non viene rimosso. Se il sito non è conforme, gli ISP sono tenuti a bloccare la pagina Web, una situazione che Roskomnadzor applica con controlli manuali.

Se il contenuto è considerato "estremista", il sito viene bloccato senza preavviso.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Cindy

"Se il contenuto è considerato" estremista ", il sito viene bloccato senza preavviso." Sempre più spesso in tutto il mondo questo termine estremismo viene utilizzato per etichettare qualsiasi dissenso e ogni "pensiero sbagliato". Un esempio calzante in Russia è lo strano avvenimento in cui i Testimoni di Geova sono stati perseguiti secondo le leggi antiestremismo per aver praticato una religione non autorizzata. L'Islam va bene nonostante il fatto che i maggiori attacchi terroristici in Russia siano stati attribuiti ai ceceni (musulmani). I ricercatori indicano che molti di questi attacchi sono false flag. Tuttavia, la narrativa ufficiale non si adatta al targeting dei Testimoni di Geova in quanto non è noto per essere associati... Per saperne di più »