La cronologia del tuo browser ora può essere venduta senza il tuo consenso

vuotoWikipedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print

Un Congresso repubblicano ha promosso un'altra iniziativa Technocrat per rendere pubblica la cronologia del tuo browser senza il tuo consenso. Ciò significa che le società e il governo avranno accesso a tutto ciò che ti viene in mente tramite Internet. Editor TN

Il monitoraggio aziendale della tua attività online sta per diventare ancora più invasivo.

I fornitori di servizi Internet saranno presto in grado di raccogliere automaticamente informazioni sulle abitudini di navigazione, informazioni sulla salute e altri dati sensibili dai propri utenti dopo che la Camera dei rappresentanti martedì ha approvato l'abrogazione delle protezioni messe in atto dall'amministrazione Obama. Con un voto 215-205, in gran parte secondo le linee del partito, la Camera ha votato per annullare queste regole sulla privacy della banda larga dell'era Obama che regolano il comportamento dei fornitori di servizi Internet.

Le regole, approvate dalla Federal Communications Commission, avevano richiesto agli utenti di optare esplicitamente per la raccolta dei dati da parte dei fornitori di servizi Internet. Senza queste protezioni, aziende come Comcast CMCSA, + 0.35% Time Warner TWC, -0.09% e Verizon VZ, -0.08% sarà autorizzato a raccogliere la cronologia di navigazione degli utenti, modificare i risultati di ricerca e monitorare altre attività online per vendere i dati agli inserzionisti. (Nessuna di queste società ha risposto alle richieste di commento.)

L'approvazione del disegno di legge è arrivata nonostante il contraccolpo dei difensori della privacy e la pressione degli elettori esperti di tecnologia. Il disegno di legge ha approvato il Senato la scorsa settimana e il presidente Donald Trump dovrebbe firmarlo.

I consumatori sono già tracciati online dagli inserzionisti, ma l'abrogazione di queste protezioni porterà la sorveglianza a un livello più intimo. Provider di servizi Internet hanno stato una campagna rimuovere queste norme per più di un anno. Senza di essi, le aziende saranno in grado di preinstallare software sui telefoni dei consumatori che registrano tutti gli URL visitati, inseriscono annunci pubblicitari sul Web in base al traffico e riprogettano i risultati della ricerca per indirizzare gli utenti alle pagine degli sponsor piuttosto che le ricerche tradizionali.

"Il decennale diritto legale alla privacy delle comunicazioni sarà indebolito come un dono per l'industria dei cavi e della telefonia", ha detto a MarketWatch Ernesto Falcon, consulente legislativo dell'organizzazione di tutela della privacy digitale Electronic Frontier Foundation. "Queste aziende inizieranno a monetizzare le tue informazioni personali creando profili della tua attività online e non dovranno più richiedere il tuo permesso per farlo."

Molti ISP partecipano già ad alcune delle pratiche che la legge FCC dovrebbe impedire, poiché non è ancora entrata in vigore. Secondo AdAge, alcune società di telecomunicazioni si sono unite a società di dati per vendere informazioni sulle operazioni dell'utente, tra cui cronologia di navigazione e acquisti, informazioni demografiche e posizione. Le regole FCC avevano lo scopo di consentire questo tipo di monitoraggio solo su base opt-in.

L'abrogazione arriva nonostante la crescente consapevolezza sulla raccolta e il monitoraggio dei dati, secondo Michael Kaiser, amministratore delegato della National Cyber ​​Security Alliance, una partnership pubblico-privata per la privacy e la sicurezza online. Alcuni 92% degli utenti di Internet statunitensi si preoccupano della loro privacy online e 89% afferma di evitare aziende che non proteggono la loro privacy, un 2016 trovato il sondaggio condotto. Tuttavia, solo 31% comprende come le aziende condividono le loro informazioni personali.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Jennifer

Gli ISP hanno venduto i nostri dati online anche prima che questa legge disgustosa venisse approvata. Il problema principale è cosa possiamo fare per impedire loro di farlo. PureVPN un fornitore VPN affidabile è l'unico modo per proteggere la nostra privacy

Kung Kye

Perché gli ISP dovrebbero farlo? Cosa possono guadagnare da questo oltre a perdere più clienti in vpn? Sono un utente Astrill e lo uso solo quando viaggio, ho ancora l'ISP a casa, quindi spero che questo venga risolto. La privacy è molto importante per me e penso anche a tutti.