La Finlandia abbandona l'esperimento di reddito di base universale dopo due anni

Wikipedia Commons
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
I tecnocrati di tutto il mondo hanno spinto per il reddito di base universale al fine di compensare i lavori da perdere con la rivoluzione dei robot. La Finlandia ha sperimentato l'UBI e ora ha abbandonato il progetto. I pro ei contro sono finalmente stati rivelati. ⁃ Editor TN

Con campioni di alto profilo come Richard Branson, il capo di Facebook Mark Zuckerberg e il CEO di Tesla Elon Musk, che sostengono l'idea che i governi diano ai non lavoratori soldi (dai lavoratori) per non fare nulla - cosa potrebbe andare storto?

Bene, due anni dopo aver iniziato con entusiasmo il suo esperimento con un reddito di base universale - in cui le persone ricevono uno stipendio incondizionato dallo stato invece di sussidi - la Finlandia sta abbandonando il progetto mentre l'entusiasmo del governo diminuisce e le richieste di finanziamenti aggiuntivi vengono respinte.

Come promemoria, Il Telegraph spiega Il reddito di base universale è una forma di pagamento in contanti erogato a privati, senza mezzi di prova o requisiti di lavoro. In alcuni modelli ciò è sufficiente per coprire tutte le spese di soggiorno.

I sostenitori sostengono che:

  • La mancanza di costose verifiche dei mezzi porta a una percentuale maggiore del budget destinato ai destinatari. Questo sarebbe più efficiente
  • La trasparenza dei pagamenti universali ridurrebbe drasticamente la necessità di individuare frodi sui benefici
  • Un regime potrebbe sostituire l'attuale complessa disposizione di benefici statali, sconti e abbuoni fiscali
  • Il lavoro andrà sempre a beneficio dei destinatari di questo welfare, piuttosto che la "trappola dei benefici" che lascia i lavoratori a tempo parziale

I critici sostengono che:

  • Il reddito universale può essere inflazionistico e, nel tentativo di spostare tutti gli individui fuori dalla povertà, può semplicemente aumentare il livello della soglia di povertà
  • Può ridurre l'incentivo al lavoro e gli studi hanno trovato alcune prove a sostegno di questo.
  • Una riduzione del reddito imponibile ridurrebbe la capacità del governo di coprire altre spese, come l'assistenza sanitaria

Il reddito universale come politica risale almeno alla giustizia agraria 1795 di Thomas Paine. Attualmente è più strettamente allineato con la politica di sinistra, dove sarebbe finanziato attraverso le entrate provenienti da attività nazionalizzate.

Diversi paesi hanno sperimentato un reddito di base universale, tra cui Finlandia, Canada, Kenya e Paesi Bassi.
E ora la Finlandia ha ucciso il piano... (tramite The Guardian)

Da gennaio 2017, un campione casuale di disoccupati 2,000 di età compresa tra 25 e 58 è stato pagato un € 560 mensile (£ 475), senza l'obbligo di cercare o accettare un lavoro. Tutti i destinatari che hanno assunto un lavoro hanno continuato a ricevere lo stesso importo.

Per di più, il governo ha anche imposto piani di previdenza più rigorosi, introdurre una legislazione che renda alcuni benefici per i disoccupati dipendenti dall'addestramento o dal lavoro di almeno 18 ore in tre mesi.

"Il governo sta apportando cambiamenti portando il sistema lontano dal reddito di base", Miska Simanainen di Kela ha detto al quotidiano svedese Svenska Dagbladet.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti