L'ex Facebook Exec afferma che i social media stanno facendo a pezzi la società

Chamath Palihapitiya, YouTube
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
È sempre più comune per i dirigenti della Big Tech esprimere rimorsi e sensi di colpa per i loro effetti sulla società. In questo caso, Facebook viene martellato come "lacerando la società". Questo ex vicepresidente di Facebook dice che i suoi figli "non sono autorizzati a usare quella merda". ⁃ TN Editor

Un altro ex dirigente di Facebook ha parlato del danno che il social network sta facendo alla società civile di tutto il mondo. Chamath Palihapitiya, che è entrato a far parte di Facebook in 2007 ed è diventato il suo vice presidente per la crescita degli utenti, ha dichiarato di sentirsi “in colpa” per la società che ha contribuito a creare. "Penso che abbiamo creato strumenti che stanno lacerando il tessuto sociale di come funziona la società", egli detto ad un pubblico alla Stanford Graduate School of Business, prima di raccomandare alle persone di fare una "brutta pausa" dai social media.

Le critiche di Palihapitiya erano rivolte non solo a Facebook, ma al più ampio ecosistema online. "I circuiti di feedback a breve termine guidati dalla dopamina che abbiamo creato stanno distruggendo il modo in cui la società funziona", ha detto, riferendosi alle interazioni online guidate da "cuori, simpatie, pollice in su". "Nessun discorso civile, nessuna cooperazione; disinformazione, padronanza. E non è un problema americano: non si tratta di annunci russi. Questo è un problema globale. "

[the_ad id = "11018 ″]

Ha continuato a descrivere un incidente in India in cui i messaggi ingannevoli sui rapimenti condivisi su WhatsApp hanno portato al linciaggio di sette persone innocenti. "Questo è ciò di cui abbiamo a che fare", ha detto Palihapitiya. “E immagina di portarlo all'estremo, dove i cattivi attori ora possono manipolare ampie fasce di persone per fare tutto quello che vuoi. È solo una pessima situazione. ”Dice che cerca di usare Facebook il meno possibile e che i suoi figli“ non sono autorizzati a usare quella merda ”. In seguito aggiunge, tuttavia, che crede che la compagnia "Schiacciante fa del bene nel mondo".

Le osservazioni di Palihapitiya seguono affermazioni simili di contrizione da parte di altri che hanno contribuito a trasformare Facebook nella potente società che è oggi. A novembre, ha dichiarato l'investitore Sean Parker è diventato un "obiettore di coscienza" sui social media, e che Facebook e altri erano riusciti "sfruttando una vulnerabilità nella psicologia umana". Un ex product manager dell'azienda, Antonio Garcia-Martinez, ha affermato che Facebook bugie sulla sua abilità influenzare le persone in base ai dati che raccoglie su di loro e scrivere un libro, Scimmie del caos, sul suo lavoro in azienda.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti