Ex Chief Science Officer di Pfizer: "Second Wave" è falso

COMMISSIONE PER LA PIANIFICAZIONE DELLA CONTEA DI FLICKR / MONTGOMERY (https://www.flickr.com/photos/75012107@N05/8020220676)
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Da una visione scientifica veramente oggettiva, una seconda ondata non è stata prevista né si è concretizzata. Tuttavia, la narrativa del Tecnocrate ha completamente scavalcato la scienza per perpetuare il "Grande Panico del 2020" per portare i vaccini alla popolazione mondiale.

In questo caso, il dottor Mike Yeadon potrebbe essere considerato una sorta di informatore in quanto sfida la retorica vuota di Big Pharma e afferma che "la pandemia è finita". I media dell'establishment non daranno un solo centimetro di copertura alla sua analisi. ⁃ TN Editor

In uno sviluppo sbalorditivo, un ex Chief Science Officer del gigante farmaceutico Pfizer afferma che "non c'è scienza che suggerisca che dovrebbe verificarsi una seconda ondata". L'insider "Big Pharma" afferma che i risultati falsi positivi di test COVID intrinsecamente inaffidabili vengono utilizzati per produrre una "seconda ondata" basata su "nuovi casi".

Dott. Mike Yeadon, un ex vicepresidente e direttore scientifico di Pfizer per 16 anni, dice che la metà o addirittura "Quasi tutti" i test per COVID sono falsi positivi. Il dottor Yeadon sostiene anche che la soglia per l'immunità della mandria potrebbe essere molto più bassa di quanto si pensasse in precedenza e potrebbe essere già stata raggiunta in molti paesi.

In un intervista la scorsa settimana Al dottor Yeadon è stato chiesto:

"Stiamo basando una politica del governo, una politica economica, una politica per le libertà civili, in termini di limitare le persone a sei persone in una riunione ... tutto basato su, quali potrebbero essere, dati completamente falsi su questo coronavirus?"

Il dottor Yeadon ha risposto con un semplice "sì".

Il dottor Yeadon ha affermato nell'intervista che, data la "forma" di tutti gli indicatori importanti in una pandemia mondiale, come ricoveri, Utilizzo di terapia intensiva e decessi, "la pandemia è fondamentalmente finita".

Yeadon ha detto nell'intervista:

“Se non fosse per i dati di prova che ricevi continuamente dalla TV, concluderesti giustamente che la pandemia è finita, poiché non è successo molto. Ovviamente le persone vanno in ospedale, entrando nella stagione influenzale autunnale ... ma non c'è nessuna scienza che suggerisca che dovrebbe verificarsi una seconda ondata ".

In un articolo pubblicato questo mese, che è stato co-autore di Yeadon e due dei suoi colleghi, "Quanto è probabile una seconda ondata?", gli scienziati scrivono:

“È stato ampiamente osservato che in tutti i paesi gravemente infetti in Europa e in molti degli Stati Uniti allo stesso modo, la forma delle curve dei decessi quotidiani rispetto al tempo è simile alla nostra nel Regno Unito. Molte di queste curve non sono solo simili, ma quasi super imponibili ".

Nei dati per il Regno Unito, la Svezia, gli Stati Uniti e il mondo, si può vedere che in tutti i casi i decessi erano in aumento da marzo a metà o fine aprile, poi hanno iniziato a diminuire in un pendio liscio che si è appiattito verso la fine di giugno e continua fino ad oggi. I tassi di caso tuttavia, sulla base dei test, aumentano e oscillano verso l'alto e verso il basso selvaggiamente.

La messaggistica multimediale negli Stati Uniti è già presente aumentare le aspettative di una "seconda ondata".

Tasso di sopravvivenza di COVID ora stimato pari al 99.8%, simile all'influenza, precedente immunità ai linfociti T

Il tasso di sopravvivenza di COVID-19 è stato aggiornato da maggio a 99.8% delle infezioni. Questo si avvicina all'influenza ordinaria, il cui tasso di sopravvivenza è del 99.9%. Sebbene COVID possa avere gravi effetti collaterali, così può l'influenza o qualsiasi malattia respiratoria. L'attuale tasso di sopravvivenza è di gran lunga superiore alle prime tristi ipotesi di marzo e aprile, citate dal Dr. Anthony Fauci, del 94%, o da 20 a 30 volte più letale. Il valore IFR (Infection Fatality Rate) accettato da Yeadon et al nel giornale è dello 26%. Il tasso di sopravvivenza di una malattia è del 100% meno l'IFR.

Il dottor Yeadon ha sottolineato che il "nuovo" contagio COVID-19 è nuovo solo nel senso che si tratta di un nuovo tipo di coronavirus. Ma, ha detto, ci sono attualmente quattro ceppi che circolano liberamente in tutta la popolazione, il più delle volte legati al comune raffreddore.

Nel documento scientifico, Yeadon et al Scrivi:

“Ci sono almeno quattro membri della famiglia ben caratterizzati (229E, NL63, OC43 e HKU1) che sono endemici e causano alcuni dei comuni raffreddori che sperimentiamo, specialmente in inverno. Hanno tutti una sorprendente somiglianza di sequenza con il nuovo coronavirus ".

Gli scienziati sostengono che gran parte della popolazione ha già, se non gli anticorpi contro COVID, un certo livello di immunità dei “linfociti T” dall'esposizione ad altri coronavirus correlati, che circolavano molto prima del COVID-19.

Gli scienziati scrivono:

"Un componente importante del nostro sistema immunitario è il gruppo di globuli bianchi chiamati cellule T il cui compito è memorizzare un breve frammento di qualsiasi virus con cui siamo stati infettati in modo che i tipi di cellule giusti possano moltiplicarsi rapidamente e proteggerci se otteniamo un parente infezione. Le risposte a COVID-19 sono state dimostrate in dozzine di campioni di sangue prelevati da donatori prima dell'arrivo del nuovo virus ".

Introducendo l'idea che esistesse già una qualche immunità precedente a COVID-19, gli autori di "How Likely is a Second Wave?" Scrivi:

"È ormai stabilito che almeno il 30% della nostra popolazione aveva già il riconoscimento immunologico di questo nuovo virus, prima ancora che arrivasse ... COVID-19 è nuovo, ma i coronavirus no".

Continuano affermando che, a causa di questa precedente resistenza, solo il 15-25% di una popolazione infetta può essere sufficiente per raggiungere l'immunità di gregge:

"... studi epidemiologici dimostrano che, con la portata dell'immunità precedente che ora possiamo ragionevolmente presumere essere il caso, solo il 15-25% della popolazione infetta è sufficiente per arrestare la diffusione del virus ..."

Negli Stati Uniti, accettando un numero di morti di 200,000 e un tasso di mortalità per infezione del 99.8%, ciò significherebbe che per ogni persona morta ci sarebbero circa 400 persone che erano state infettate e vivevano. Ciò si tradurrebbe in circa 80 milioni di americani, ovvero il 27% della popolazione. Questo tocca la soglia di Yeadon e dei suoi colleghi per l'immunità del gregge.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
32 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Rodney

Non riesco a credere che le persone ANCORA credano che ci sia ALCUN pericolo da questo presunto virus, che non è stato identificato o isolato, e accetto che un test che NON PU testare per un virus di cui non sono nemmeno a conoscenza, e vedere che è solo il debri delle cellule morenti nell'uomo normale "sgombrare" il nostro sistema immunitario, che è destinato a mostrare ciò che vogliono che mostri per far sembrare i numeri buoni. Perché mai hanno usato le case degli anziani "in attesa di Dio", dove gli occupanti sono stati trattati così male e sono morti prima di... Per saperne di più »

B Boru

Assolutamente inchiodato, amico

Kevin

Come spesso accade, l'uomo rivendica le carenze degli altri e la propria comprensione come superiori. Tale è il modo in cui gli uomini vedono l'errore negli altri che essi stessi non pensano di possedere. Questo scrittore lo trova incredibile. Triste stato di cose quando scrittori poco qualificati riescono a offrire la loro scarsa comprensione in un modo che i miei occhi possono cercare con facilità.

Aquila Padraigin

Una malattia inesistente, per favore: e il tuo punto è ...

Dawna Traceyarmstrong

Perché voi miscredenti non andate in un reparto ospedaliero e insistete per entrare nelle stanze di un paziente covido ...

Patricia P Tursi

Il problema è il tasso. non se qualcuno soccombe o no. Le persone muoiono ogni anno per varie malattie. Il CDC ha affermato che questo tasso è inferiore ad altri tassi di influenza che non gravano sulla nostra economia.

Kat

Perché non ce ne sono, lol 😂. Solo casi di influenza quotidiana. Nulla da vedere qui. La vita va a vanti. Seriamente Dawna ha un indizio, sei stato ingannato.

Patricia P Tursi

Taiwan non si è mai fermata. Sono morte in totale sei persone.

Kat

OMG l'orrore.

joanofark06

Ottimo articolo! Ma quest'uomo non è affatto preoccupato di pubblicare notizie come questa? Questa notizia deve essere diffusa a tutti !! Ma sarei preoccupato se l'élite chiudesse quest'uomo. Chiunque e chiunque altro abbia parlato di questo virus "falso", ha avuto cose accadute o fatto loro. Quest'uomo deve essere coraggioso ... ma è fantastico che lo stia ottenendo! Più persone hanno bisogno di leggere questo! E anche le notizie di tecnocrazia ottengono un voto A ... ovviamente. Ma ci sono anche notizie là fuori, che ho archiviato, che questo 5G sta andando... Per saperne di più »

Kevin M

Le onde a frequenza più bassa nella gamma 3-5 hertz imporrebbero un rischio maggiore. Le frequenze delle onde cerebrali operative. Sarei molto meno preoccupato per le frequenze GB più elevate perché, come è loro natura, hanno una durata ridotta e una variazione di ampiezza inferiore, rispetto a qualsiasi cosa tu possa richiedere per imporre danni fisici a te stesso o ad altre specie biologiche. GB sovrapposto come segnale portante sulla trasmissione su linea elettrica, può eventualmente eliminare sia le linee di trasmissione via cavo che quelle telefoniche. Se combinati con cavi in ​​fibra interrati, le nostre esigenze di comunicazione e alimentazione saranno molto più semplificate e molto più facili da mantenere.... Per saperne di più »

Jonathan Priddle

Non c'è stata la prima ondata. La teoria dei germi è falsa. Un "virus" è una reazione alla malattia, non una causa.

rog

Come si può dire che esiste una cosa come il covid-19 quando il virus non è mai stato adeguatamente isolato? Tutto quello che hanno fatto è stato sequenziare un mucchio di materiale genetico onnipresente e chiamarlo "virus". È come entrare in una foresta mista, contare le querce e proclamare che la foresta ha un virus della quercia. La scienza della virologia è in gran parte una bugia. Affermano che un fascio di RNA e / o DNA incapsulato da proteine ​​/ acqua strutturata è qualcosa che può causare malattie quando è più probabile che venga preso un sacco della spazzatura... Per saperne di più »

Rhoda Williams

La maggior parte delle persone non ne fa. Pensiero critico perché sono il cervello desensibilizzato…. Il piano è in atto da molti anni… il potere di controllare le masse… ripetendo ……. Questo arriva direttamente dalla Germania ... Russia ... E il piano principale è la distruzione totale dell'Uomo da parte di Satana ... ..il gioco è quasi finito per questo mondo sottosopra ..... Vedete, il piano è la distruzione totale ... Solo una via d'uscita ... la maggior parte delle persone non ha la più pallida idea ... Ma la morte sta bussando alla porta ... quindi è il paradiso o l'inferno .. Per l'eternità ... .. Molti credono in tutto tranne il Creatore del Cielo e della Terra ... .. L'uomo non è che pula che soffia nel... Per saperne di più »

Truckin Mack

La scienza dice bugie dai liberali
Abbiamo il riscaldamento globale provocato dall'uomo.
Abbiamo il cambiamento climatico creato dall'uomo.
L'omosessualità è genetica e non può essere modificata.
Il genere è un falso costrutto e può essere cambiato in qualsiasi momento.
Covid ucciderà decine di milioni di persone in tutto il mondo.
Covid non ti ucciderà se protesti contro i bianchi, la polizia o gli Stati Uniti.

Kevin M

La scienza è un processo di teorie ridotto alla verità, non cresciuto da promozioni e folle inferocite. Il ragionamento deduttivo non è difficile da capire. Togli ciò che non è vero per trovare ciò che è vero. Quando vediamo la scienza eletta dal comitato che termina con un annuncio "la scienza è risolta", non è la scienza con cui abbiamo a che fare. Il lysenkoismo ha attanagliato le masse e solo la paura sta controllando i giorni bui della scienza, o come lo definirebbe la folla di Joe Biden "un inverno oscuro". L'OMS è diventata schiava dei suoi "stakeholder partner", gli spacciatori di Big Pharma, nei tagliatori di carne... Per saperne di più »

Kevin M

Sappiamo che l'attivazione delle cellule T e B richiede vitamina D. Sappiamo anche che il 77% degli americani, compreso il 97% degli afroamericani, è carente di vitamina D. Qualcuno ha dettagliato quanti dei decessi COVID sono stati tra le persone che erano vitamina D o altrimenti immunocompromesse, rispetto a quelle con un sistema immunitario sano e volatile? Sembra quasi impensabile che qualcosa di così elementare e ovvio come i livelli di vitamina sembri essere trascurato senza avvisi generali che consigliano alle persone di ricaricare, l'unico mezzo credibile per sconfiggere qualsiasi virus, all'interno delle difese del proprio corpo. Il silenzio è quasi come... Per saperne di più »

Patricia P Tursi

Hai assolutamente ragione. Perché non sono state prese misure preventive dispensando o, almeno, raccomandate per D3 e K2? Anche la quercetina e lo zinco o l'idrossiclorochina e lo zinco lo fermano presto. Ma COVID era uno strumento. https://www.sciencealert.com/covid-deaths-are-being-linked-with-vitamin-d-deficiency-here-s-what-that-means

Patricia P Tursi

Il dottor Kary Mullis, vincitore del Premio Nobel per la chimica per la sua invenzione del processo PCR di riscaldamento, districamento e replicazione di frammenti di sequenziamento genetico, è morto nell'agosto 2019. Convenientemente, la sua morte ha impedito il suo ridicolo e protesta contro l'uso della PCR come test diagnostico, che ha detto non dovrebbe mai essere fatto. "Prima della sua morte nel 2019 Mullis ha detto ai giornalisti:" "Gli scienziati stanno facendo un sacco di danni al mondo nel nome di aiutarlo. Non mi dispiace attaccare la mia stessa confraternita perché me ne vergogno ". –Kary Mullis, inventore della reazione a catena della polimerasi Mullis spesso si è espresso contro l'uso del suo... Per saperne di più »