L'aumento dei robot degli hotel nei lavoratori preoccupati di Seattle

seattle
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
La mentalità di Technocrat è quella di inventare una tecnologia efficiente che rimpiazzerà gli umani inefficienti, ma non c'è sostituto per una vera interazione umana. Il passo delle vendite è sempre che i robot miglioreranno il posto di lavoro, ma invece sostituiranno del tutto i lavoratori. ⁃ Editor TN

Un paio di mesi fa, Justin Adsuara è stato sorpreso di vedere un robot all'altezza della vita che sfrecciava attraverso i corridoi dell'Embassy Suites by Hilton. Il cilindro bianco incandescente era accompagnato da un operatore che gli insegnava il layout del nuovo hotel di Seattle, simile all'addestramento di un cane per camminare al guinzaglio. Una volta che il robot apprende la superficie del terreno, può consegnare agli ospiti pasti o biancheria per il servizio in camera.

L'hotel Pioneer Square è l'unica proprietà in cui la catena sta prendendo in considerazione l'utilizzo del robot, secondo Hilton. Ma Adsuara, un addetto alla lobby dell'hotel, ha affermato che anche questa fase di test ha alimentato la "vera paura" nel reparto alimentare e delle bevande dell'hotel, dove i lavoratori sono preoccupati per la sicurezza del lavoro.

Dal check-in automatico ai droidi che trasportano i bagagli nelle camere, le nuove tecnologie stanno trasformando l'industria dell'ospitalità in tutto il mondo. Di conseguenza, i lavoratori alberghieri di tutta la nazione stanno cercando voce in capitolo nell'introduzione di dispositivi che potrebbero minacciare il loro lavoro.

I dipendenti di Embassy Suites, rappresentati da UNITE HERE Local 8, stanno negoziando di includere nel loro primo contratto con Hilton il diritto di contrattare collettivamente sull'implementazione di nuove tecnologie. L'anno scorso, i lavoratori sindacalizzati Marriott in otto città degli Stati Uniti hanno lanciato il il più grande sciopero alberghiero nella storia degli Stati Uniti, uno che è durato nove settimane e si è concluso con un accordo, concluso a dicembre, che dà ai lavoratori qualche voce in capitolo sull'implementazione della tecnologia. Lo scorso ottobre, i dipendenti dell'hotel Westin Seattle rappresentati da UNITE HERE 8 locale hanno raggiunto un accordo provvisorio con Marriott International.

"I più grandi strumenti di cui disponiamo sono l'organizzazione e la promozione delle cose nel nostro contratto in grado di mitigare indirettamente gli impatti della tecnologia", ha affermato Adsuara, membro del sindacato.

Dal punto di vista di Hilton, la tecnologia AI è uno strumento che può aiutare il personale a migliorare l'esperienza del cliente, ha dichiarato il portavoce della società Nigel Glennie. Ha chiamato il robot "qualcosa che avrebbe supportato i membri del team". Ha aggiunto che a questo punto, "Questa è una prova da un hotel", e non qualcosa che la catena sta prendendo in considerazione per le sue altre proprietà.

Le trattative contrattuali tra Hilton e i lavoratori di Seattle seguono mesi di contrattazione tra società di casinò e membri dei sindacati culinari e del barista in Nevada, che sono affiliati di UNITE QUI. La lingua nei contratti del Nevada che si rivolge alla tecnologia è stata utilizzata come modello per le trattative tra Marriott International e i lavoratori alberghieri in tutto il Nord America, ha dichiarato Erik Van Rossum, presidente di 8 locale di UNITE HERE.

"Abbiamo deciso due anni fa che se non avessimo spinto questo nei negoziati ... che saremmo stati solo reattivi e che non ci sarebbero stati negoziati", ha dichiarato il presidente della UNITE QUI D. Taylor.

Sebbene il sindacato dell'ospitalità fosse in un nuovo territorio, i lavoratori di altre industrie hanno combattuto a lungo per la sicurezza del lavoro di fronte all'automazione. In 1960, il International Longshore and Warehouse Union ha negoziato un "accordo di meccanizzazione e modernizzazione" per garantire la sicurezza del lavoro e un generoso compenso per i lavoratori sfollati dalla crescente meccanizzazione dei porti.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
2 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Watson

Ricorda
Una volta che i lavori sono autorizzati a passare al robo, non tornano più. Le case automobilistiche hanno sostituito i saldatori a punti della linea di lavoro umana e i pittori delle cabine di verniciatura con robot negli 80 e negli 90. Creato una banca del lavoro per i lavoratori sfollati da visitare fino a quando le aperture non consentivano al lavoratore di trasferirsi altrove. Quando si è verificato il fallimento di 2009, la banca del lavoro è stata presa di mira e sciolta, con il risultato di un numero inferiore di lavoratori sindacali della classe media che produceva ogni ora, aumentando rapidamente la produttività !!!