Le Nazioni Unite vogliono trilioni di dollari all'anno più una "trasformazione del sistema finanziario mondiale"

Per favore, condividi questa storia!
Le Nazioni Unite sono composte da tecnocrati non eletti e irresponsabili che sono intenzionati a stabilire la tecnocrazia come sistema economico e finanziario globale. Trasformare l'energia in un mercato completamente controllabile, oltre a implementare un sistema di tracciamento finanziario centralizzato e digitalizzato basato sulla tecnologia blockchain, farà proprio questo. Una volta che lo vedi, non puoi non vederlo. ⁃ Editore TN

Tsarebbe Re-Imperatori del mondo non vogliono solo trasformare l'energia e cambiare il clima, vogliono anche ricostruire l'intero sistema finanziario, senza dubbio per mettere l'ONU al centro dei fiumi di denaro.

Non commettere errori, il lodato piano di fantasia "perdite e danni". era solo un gingillo luccicante per distrarti. L'obiettivo più grande è convincere l'Occidente a pagare perché il mondo intero diventi un paradiso solare e dei mulini a vento e – “ovviamente” ciò significa che devono ricostruire l'intero sistema finanziario mondiale. (In realtà lo dicono).

Considera i numeri: la richiesta combinata di perdita e danni per 55 paesi in vent'anni ammontano a soli 525 miliardi di dollari o un misero $ 26 miliardi all'anno. Ma la costruzione di tutte le inutili fattorie rinnovabili presumibilmente richiederà almeno USD 4-6 trilioni un anno di investimenti.

Gli investitori ragionevoli noteranno che è 200 volte più costoso cercare di controllare il tempo con i mulini a vento che pagare per tutti i danni (teorici) attuali. Purtroppo nessuno parla di investimenti sensati.

L'annuncio delle Nazioni Unite si veste di un titolo sui miseri pagamenti di fantasia natalizia al terzo mondo. Ma alcuni paragrafi in sono gli "altri dettagli" sui pagamenti che sono più grandi della maggior parte del PIL nazionale e il desiderio palese per le Nazioni Unite di essere il canale per il denaro.

COP27 delle Nazioni Unite raggiunge un accordo rivoluzionario sul nuovo fondo "perdite e danni" per i paesi vulnerabili

[bla, bla, bla]

La decisione di copertura, nota come il Piano di attuazione di Sharm el-Sheikh, sottolinea che una trasformazione globale verso un'economia a basse emissioni di carbonio dovrebbe richiedere investimenti di almeno 4-6 trilioni di dollari all'anno. La fornitura di tali finanziamenti richiederà una rapida e completa trasformazione del sistema finanziario e le sue strutture e processi, coinvolgendo governi, banche centrali, banche commerciali, investitori istituzionali e altri attori finanziari.

Molto meglio sifonare dal centro, eh? Lasciami essere il tuo banchiere...

Pensa a quanto sia oscenamente grande questa affermazione nel nome stranamente appropriato Piano di attuazione di Sharm el-Sheikh. A pagina 6 troviamo casualmente che ci sono strati di trilioni e, nonostante l'enormità dei valori, nessuno si è preso la briga di spiegare se si tratta di trilioni additivi diversi o trilioni sovrapposti. E dal momento che il primo riferimento ha 54 menzioni della parola "tillion" non è nemmeno facile capirlo. Che importa, sono solo soldi?

Potrebbero sperare in dieci trilioni all'anno, con un bonus una tantum di 6 trilioni nei prossimi otto anni:

Evidenzia che circa USD 4 trilioni per anno deve essere investito in energie rinnovabili fino al 2030 per poter raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2050,18 e che, inoltre, si prevede che una trasformazione globale verso un'economia a basse emissioni di carbonio richieda investimenti di almeno 4–6 trilioni di dollari all'annor;19

rileva con preoccupazione il crescente divario tra le esigenze dei paesi in via di sviluppo parti, in particolare quelle dovute ai crescenti impatti dei cambiamenti climatici e al loro maggiore indebitamento, e il sostegno fornito e mobilitato per i loro sforzi volti ad attuare i loro contributi determinati a livello nazionale, sottolineando che tali esigenze sono attualmente stimati in USD 5.8–5.9 trilioni20 per il periodo precedente al 2030;

Sfido chiunque a spiegare la differenza tra a “costo energia rinnovabile” e un'ulteriore categoria di…”costo di trasformazione globale a basse emissioni di carbonio”.

Saranno $ 4,000 da ogni famiglia o $ 40,000?

Solo una settimana fa le Nazioni Unite chiedevano "nazioni ricche". ben oltre un trilione di dollari all'anno per aiutare il Sud del mondo. Ma anche a quel prezzo d'occasione, in effetti l'ONU chiede 1000 dollari USA all'anno a ogni uomo, donna, pensionato e bambino in Occidente.* Quante famiglie di quattro persone saranno felici di donare 4,000 dollari USA (o 6,000 dollari australiani) ogni anno costruire parchi solari a Mogadiscio è una domanda che nessuno vuole fare.

La linea di fondo è che l'offerta simbolica di “perdite e danni” ai poveri del mondo non è nulla in confronto all'oscura ambizione di essere il Tesoro mondiale e la Polizia Energetica.

L'ONU è il nemico. L'Occidente ha vinto il comunismo, poi ha dato ai suoi amici soldi e un ufficio a Ginevra.

RIFERIMENTI

18 Andate a  https://iea.blob.core.windows.net/assets/830fe099-5530-48f2-a7c1-11f35d510983/WorldEnergyOutlook2022.pdf.
19 Come nota 5 sopra. [Vedi Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente. 2022. Emissions Gap Report 2022: The Closing Window – La crisi climatica richiede una rapida trasformazione delle società. Nairobi: Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente. Disponibile a https://www.unep.org/resources/emissions-gap-report-2022.] 20 Andate a  https://unfccc.int/topics/climate-finance/workstreams/needs-report.

*Se i primi 39 paesi* su Indice di sviluppo umano pagare, il costo è suddiviso tra 1.1 miliardi di persone. Perché fermarsi a 39 paesi? La quarantesima nazione era l'Arabia Saudita, e immagino che non pagheranno un centesimo.

Leggi la storia completa qui ...

Informazioni sull'editor

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Steven C.

Immagino che salterebbero l'Arabia Saudita e aggiungerebbero l'Ungheria, perché "ragioni"!

[…] Le Nazioni Unite vogliono trilioni di dollari all'anno più una 'trasformazione del sistema finanziario mondiale' […]

[…] Renewable energy/Stopping climate change are huge wealth redistribution schemes, https://www.technocracy.news/the-un-wants-trillions-per-year-plus-a-transformation-of-the-worlds-fin… [...]