Brain Initiative: il nuovo supercomputer imita il cervello umano

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Questa è un'altra attività risultante dall'iniziativa BRAIN di Obama per "mappare il cervello umano" Ricerca sul cervello attraverso l'avanzamento delle neurotecnologie innovative. Poiché miliardi di dollari vengono spesi per questo, gli scienziati tecnocrati hanno una frenesia alimentare. ⁃ Editor TN

Un nuovo supercomputer è in grado di imitare il funzionamento del cervello umano e può eseguire contemporaneamente azioni quadrilioni 200.

Spiking Neural Network Architecture, o SpiNNaker, è andato online la scorsa settimana per la prima volta all'Università di Manchester in Gran Bretagna. Il computer può modellare più neuroni in tempo reale di qualsiasi macchina del pianeta, affermano gli sviluppatori.

“SpiNNaker ripensa completamente al modo in cui funzionano i computer convenzionali. Abbiamo essenzialmente creato una macchina che funziona più come un cervello che come un computer tradizionale, il che è estremamente eccitante ", Steve Furber, professore di ingegneria informatica, ha detto in una dichiarazione.

Il computer può inviare miliardi di piccole quantità di informazioni a migliaia di destinazioni diverse. Alla fine, il computer sarà in grado di modellare 1 miliardi di neuroni contemporaneamente in tempo reale - circa 1 percento della scala del cervello umano, hanno detto i ricercatori.

La macchina avvicina gli scienziati alla comprensione di come funziona il cervello umano.

"L'obiettivo finale del progetto è sempre stato un milione di core in un singolo computer per applicazioni di modellizzazione del cervello in tempo reale, e ora lo abbiamo raggiunto, il che è fantastico", ha detto Furber.

Per ora, il computer controllerà un robot di nome SpOmnibot, un robot che può utilizzare la potenza del computer per interpretare le informazioni visive in tempo reale e navigare verso determinati oggetti ignorandone altri.

Lo SpiNNaker originale è andato online ad aprile 2016 con processori core 500,000. L'ultima versione aggiornata ne ha il doppio.

Tra le altre cose, i ricercatori affermano che il sistema ha il potenziale per aiutarli a comprendere i disturbi cerebrali. Per ora, dicono, assomiglia molto al cervello di un topo.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti