Inizia: FBI SWATS Mamma che ha protestato con il consiglio scolastico del Colorado, terrorizza la famiglia

Sherronna Vescovo
Per favore, condividi questa storia!
Storicamente trattando solo con criminali violenti e trasgressori, l'FBI si è tragicamente trasformato in un'organizzazione terroristica domestica sotto il controllo di un'amministrazione federale di sinistra radicale. Questa tattica di intimidazione illegale da stato di polizia deve essere fermata immediatamente, in primo luogo dagli sceriffi costituzionali che vietano all'FBI di entrare nelle loro giurisdizioni e, in secondo luogo, dal definanziamento dell'agenzia da parte del Congresso.

I controllori dietro questo atto senza legge sono i Great Reset Technocrats che vogliono schiacciare il dissenso e tutti i manifestanti che stanno contrastando la loro narrativa. Questo attacco a una famiglia del Colorado è forse l'attacco più diretto contro la libertà di parola e il primo emendamento nei tempi moderni, soprattutto ricordando la recente invasione dell'FBI dei dipendenti del Project Veritas. Editor TN

Martedì 16 novembre, una squadra SWAT dell'FBI ha fatto irruzione nella casa di un'attivista madre di tre figli in Colorado, abbattendo la sua porta, facendo irruzione in casa e ammanettandola mentre stava insegnando a casa ai suoi figli.

Questo è il primo caso noto del governo federale che mantiene la sua promessa non solo di intimidire, ma anche di compiere un'incursione su una mamma che era coinvolta nella politica del suo consiglio scolastico locale, ha detto Brannon Howse, che ha intervistato Sheronna Bishop nella sua trasmissione in diretta a Lindell TV Mercoledì notte. Sheronna ha rotto la storia su Lindell-TV un'ora prima sul Lindell Report con il presentatore Mike Lindell e il co-conduttore Brannon Howse. Howse ha invitato Sheronna a rimanere per altri trenta minuti e ad approfondire la sua storia durante la sua trasmissione in diretta.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e il procuratore generale Merrick Garland hanno emesso un memorandum del 4 ottobre dirigere le forze dell'ordine federali, statali e locali alla ricerca di genitori da perseguire a livello nazionale che potrebbero aver fatto "minacce" e telefonate "moleste" ai membri del consiglio scolastico a livello nazionale, equiparando tali genitori a terroristi domestici.

Ora una madre, Sheronna Bishop di Grand Junction, in Colorado, ha sentito la forza bruta dell'unità SWAT pesantemente armata dell'FBI usata contro la sua famiglia.

Martedì mattina era a casa con i suoi tre figli quando ha sentito qualcuno bussare alla porta d'ingresso. Ha detto che gli agenti "hanno malmenato" sua figlia di 18 anni, tirandola su per le scale con la sua felpa con cappuccio, mentre un altro agente l'ha ammanettata. Hanno continuato a perquisire l'intera casa.

Oltre a partecipare spesso alle riunioni del consiglio scolastico locale, Bishop è stata anche attiva nel movimento per l'integrità degli elettori nel suo stato e nella sua località. Lei gestisce il sito web Americasmom.net, e su quel sito presenta un articolo e un video sotto il titolo Noi genitori: come siamo arrivati ​​qui?

Ha detto che non è stata colpevole di nient'altro che di dire la sua in conformità con i suoi diritti del Primo Emendamento.

"Siamo ancora negli Stati Uniti d'America, dove siamo in grado di affermare ciò che pensiamo e crediamo", ha detto a Howse. “Ci sono stati dei colpi alla mia porta. Non sapevo davvero cosa pensare, all'inizio ho pensato che potessero essere i bambini del vicino. Stavano battendo copiosamente, e poi ho capito che era l'FBI. Ho portato i miei figli nelle loro camerette. Hanno usato un ariete per sfondare la mia porta, mi hanno ammanettato. E poi ho iniziato a cercare e a perlustrare tutta la mia casa".

Ha detto che gli agenti non le avrebbero detto perché la stavano cercando a casa. Hanno lasciato i documenti relativi al mandato di perquisizione, dicendo che sono entrati in casa sua perché sospettata di aver causato "danni intenzionali a un computer protetto, frode via cavo e cospirazione per causare danni a un computer protetto".

“Non ne so niente. Non potevano spiegare niente di tutto questo", ha detto. “Vi dirò perché: erano a casa mia per intimidirmi, per farmi tacere, perché stavo usando i miei diritti del Primo Emendamento per difendere [l'impiegata della contea di Mesa] Tina Peters sulla questione del Dominion [macchine per il voto] e il danno fatto nella nostra elezione. E non saranno mai ritenuti responsabili. Invece criminalizzeranno questa donna che si è alzata in piedi”.

“So che la gente dirà, beh Sheronna, perché non chiudi semplicemente la bocca... È esattamente quello che sperano che tu faccia. Posso aprire la bocca e dire quello che voglio dire e questa non è un'azione criminale. Si tratta del loro desiderio di chiuderti e impedirti di dirlo".

"Sono un cittadino rispettoso della legge, sono molto favorevole alle forze dell'ordine", ha continuato. “Amo la Costituzione. E quello che è successo ieri, quello che è successo è qualcosa che non avrei mai immaginato di vivere in America".

Bishop ha detto che usa il suo sito web, AmericheMom.net, per educare e informare genitori e mamme sull'istruzione dei propri figli.

“E da allora siamo stati coinvolti nelle gare del consiglio scolastico. Amo il mio stato. Sono un Coloradan di quarta generazione. Più di recente sono stato un sostenitore molto accanito di un candidato [Peters]... Ha dovuto lottare per la sua stessa vita, e ora credo che dovrò combattere per la mia".

Bishop ha fatto parte di un gruppo di genitori che hanno avuto successo nel combattere l'insegnamento della teoria critica della razza e dei mandati delle maschere scolastiche.

“Il Colorado è stato in grado di ribaltare nove consigli scolastici quest'anno. Siamo riusciti a convincere uno dei nostri esponenti di sinistra a dimettersi e abbiamo anche capovolto il nostro consiglio scolastico nelle elezioni", ha detto Bishop. "E le persone come me sono considerate terroristi domestici ora, perché non sosteniamo le politiche che sono state imposte ai nostri figli".

Howse ha detto che la storia sarà gentile con Bishop.

"Credo che passerai alla storia come la prima mamma presa di mira [dall'FBI]. L'FBI ha detto che ha intenzione di farlo e credo che tu sia la prima mamma ad averti fatto questo. Mandati mascherati, opposizione alla teoria razziale critica, furto elettorale, che Biden ha detto se metti in dubbio di essere coinvolto nella sovversione. Ma credo che tu sia la prima mamma ad essere stata presa di mira e la tua porta è stata letteralmente sfondata mentre studiavi a casa i tuoi figli".

Bishop ha detto che ha sempre tenuto a essere trasparente.

“Mi sono sempre reso disponibile, non ho mai cercato di nascondermi da niente e ora che mi sfondano la porta, malmenano mia figlia… Penso che il tempismo sia davvero interessante, perché non vogliamo che le persone tacciano perché di quello che mi è successo. Semmai voglio che le persone siano più esplicite, … perché questa è ancora l'America e hai ancora il diritto di difendere te stesso e la tua famiglia”.

"Credo che le elezioni abbiano delle conseguenze, e in questo caso questo regime illegittimo sta avendo gravi conseguenze per tutta l'America".

Howse ha chiesto se avesse mai pensato che sarebbe stata presa di mira in questo modo dal suo stesso governo.

"No, non ho mai pensato che in America una casalinga e una mamma di periferia si sarebbero fatte sfondare la porta dall'FBI", ha detto.

Ha chiesto dei suoi tre figli.

“I miei figli sono molto resistenti. E parte della loro istruzione è stata insegnare loro il giusto ruolo del governo e il giusto ruolo delle forze dell'ordine e non riesco a convincerli ora che l'FBI è una brava gente. E ora ho davvero i miei dubbi al riguardo. Non puoi semplicemente dire "Ho eseguito gli ordini" per andare a sfondare la porta di qualcuno. Sono responsabili di ciò che stanno facendo”.

Howse aveva appena concluso una serie di interviste con un gruppo di quattro agenti dell'FBI in pensione pochi giorni prima del raid in cui avevano descritto raid simili contro americani patriottici non violenti negli ultimi anni, a partire dal generale Michael Flynn nel 2016, seguito dal raid pre-alba contro l'autore e alleato di Trump Roger Stone nel 2019 e poi l'ingresso violento del giornalista James O'Keefe di Project Veritas proprio la scorsa settimana.

"Sono stato nella squadra SWAT [FBI] per diversi anni", ha detto Brian Shepard, apparendo con altri tre agenti dell'FBI in pensione in un simposio trasmesso da WVW TV il 16 novembre. “E posso dirvi dalla mia esperienza, e penso che tutti gli altri agenti dell'FBI qui farebbero eco a quello che sto per dire. Non abbiamo mai condotto una ricerca o condotto un arresto di qualcuno che non fosse un violento. E il pensiero, quando ho saputo di quello che è successo con Roger Stone, mi ha indignato così tanto che è nato dentro di me".

Ora, una mamma attivista è stata presa di mira, sollevando la domanda: l'FBI è diventata la truppa politica d'assalto per la Casa Bianca, cercando di molestare e intimidire chiunque parli contro le sue politiche?

Howse ha detto che era ovvio che Shepard si è commosso quando ha iniziato a parlare di come l'FBI, ha dato la parte migliore della sua vita per servire, avesse iniziato a sfondare le porte dei patrioti americani non violenti.

"La reazione di Brian è molto tipica degli uomini di quella generazione che hanno prestato servizio nell'FBI, e molti di quegli uomini hanno risposto allo stesso modo, perché hanno dato i migliori anni della loro vita all'agenzia e hanno sostenuto quelli che credevano fossero i valori di l'agenzia, il coraggio, l'integrità e la fedeltà, e si emozionano quando vedono come questo è stato scartato. Sono fuori di sé. È successo ad altri e ora succede a te, a pochi giorni dalle nostre riprese [del panel]”.

Bishop ha detto che il tempismo non è andato perso per lei.

“Non posso spiegarlo. Non riesco a spiegare di essere un bersaglio, per un'agenzia che in genere abbatte il cartello, il traffico di esseri umani, e ora ho avuto i miei figli traumatizzati e se questo può succedere a me, verranno anche per te.

"Mi sono reso completamente trasparente per loro, eppure hanno scelto di sfondare la mia porta, terrorizzare i miei figli e cercare di intimidirmi".

Ha detto che gli agenti hanno preso il suo telefono e altri dispositivi e l'hanno tenuta ammanettata per almeno 30 minuti.

“No, non ho mai avuto accesso a nessuna macchina per il voto. Sanno che sono solo una voce, un avvocato. Dobbiamo essere stati efficaci. Conosco le persone qui, non si tireranno indietro e non ci fermeremo. In passato non sarebbero mai andati avanti su questo, ma la narrativa in America in questo momento è quella che sta spingendo una narrativa progressista del comunismo. Ora puoi restare a casa tua e parlarne in privato, ma non osi uscire e parlarne pubblicamente... o manderanno l'FBI alla tua porta perché secondo questo regime sei un terrorista domestico".

"Dobbiamo restare uniti e non possiamo lasciare che questi teppisti ci mettano nella paura e nell'intimidazione".

Howse si è detto scioccato dalla notizia dell'esperienza di Bishop.

“Potevo vederli muoversi contro qualcuno come me, o Mike Lindell. È difficile vederli dare la caccia a qualcuno come te, a una mamma, che lavora a livello di consiglio scolastico e a livello elettorale, e buttare giù la tua porta? Questo è totalmente senza precedenti per l'agenzia nel modo in cui si sono comportati. Quindi, anche per qualcuno che ha studiato il comunismo e una rivoluzione colorata, il modo in cui lo stanno facendo e il ritmo con cui lo stanno facendo, non mi sarei mai aspettato che si muovesse così velocemente.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
16 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

[…] Inizia: mamma dell'FBI SWAT che ha protestato con il consiglio scolastico del Colorado, terrorizza la famiglia — Notizie sulla tecnocrazia […]

Steve Prewitt

Il tuo sceriffo di contea dovrebbe essere in grado di fermare tutto questo sul nascere – SE lo vogliono… Qual è la posizione del TUO sceriffo su questo stravagante stile del KGB? In un contesto più ampio questa sembra essere solo un'altra provocazione ai disordini civili tra gli ostili (cittadini). Divide et impera per il PTB è uno strumento efficace da millenni.

spuntone

È il Colorado. La maggior parte di loro è compromessa.

SNIPERBAIT-66

Sempre più frequentemente in questi ultimi anni, abbiamo visto l'FBI come un braccio forte di THUGS della Gestapo del Partito Democratico che, quando in realtà non FANNO ROVINARE la loro missione dichiarata, si comportano come la GESTAPO personale del PARTITO Democratico.
Se non possono svolgere la tradizionale missione del NOSTRO FBI americano, portali prima fuori dai nostri Stati, POI, sciolgi i TRAITTORI con Pregiudizio e arrestali a vista se mai dovessero apparire in uno dei NOSTRI nostri Stati da allora in poi!!

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

[…] Tratto da Technocracy News & Trends […]

spuntone

È ora di armare i cittadini.

[…] Leggi di più: Inizia: FBI SWATS Mamma che ha protestato con il consiglio scolastico del Colorado, terrorizza la famiglia […]

GODISLOVEISGO

Sì, beh, immagino che le illusioni si stiano dissipando. “…cos'è Matrix…?”. EgoMatrix – Il mondo delle bugie. Ecco perché Gesù ha detto; “…non investire troppo in questo mondo e “vita”, non ne vale la pena…”. “…Il mio Regno non è di questo mondo…”. Promuovono ed esagerano il “valore” di questo mondo per irretirci in esso. Combattere per esso, amarlo, aggrapparsi ad esso... ed è una truffa a psicologia inversa... non vale nessuna di queste cose... l'unica cosa che questo mondo offre è l'esperienza della spazzatura, tutto ciò che Lovely non è di questo mondo, La salvezza è ricordare, svegliarsi ed essere... Per saperne di più »

David Nance

Questa donna sarà indubbiamente ancora più determinata a esercitare i suoi diritti di libertà di parola, come lo sarei io. Questa è LA cosa peggiore che ho visto finora nelle pratiche tiranniche di questa amministrazione.

Vincitore

Cos'era Solzhenitsyn ha detto: "Avremmo potuto rallentarli se quando hanno buttato giù le nostre porte, avessimo reagito con tutto ciò che avevamo, forchette, pugni, mazze, se fosse stato veramente noto l'entità dei collaboratori come pochi di loro in realtà se li avessimo rallentati combattendone uno in più, AVREBBE FATTO LA DIFFERENZA?" I codardi hanno aspettato che la mamma fosse a casa da sola con i BAMBINI e poi l'hanno aggredita e aggredita. Sarebbero così veloci ad attaccare se uomini altrettanto armati fossero stati in attesa all'interno con le pistole? È... Per saperne di più »