Le telecamere in negozio individuano i taccheggiatori prima che rubino

Per favore, condividi questa storia!
Il sito web di Vaak afferma di "analizzare più di 100 quantità di caratteristiche personali come viso, vestiti, direzione del movimento, attributo e stima del comportamento e dello scopo". Fondamentalmente, ti tagga "colpevole" prima di commettere un crimine. ⁃ TN Editor

Sta guardando e sa che sta per accadere un crimine prima che accada. Vaak, una startup giapponese, ha sviluppato un software di intelligenza artificiale che caccia potenziali taccheggiatori, usando filmati delle telecamere di sicurezza per agitarsi, irrequietezza e altri linguaggi del corpo potenzialmente sospetti.

Mentre l'IA è di solito concepita come un assistente personale intelligente o un'auto a guida autonoma, risulta che la tecnologia è abbastanza brava a individuare comportamenti nefasti. Come una scena del film "Rapporto sulle minoranze", gli algoritmi analizzano i filmati delle telecamere di sicurezza e avvisano il personale sui potenziali ladri tramite un'app per smartphone. L'obiettivo è la prevenzione; se il bersaglio viene avvicinato e gli viene chiesto se ha bisogno di aiuto, ci sono buone probabilità che il furto non accada mai.

Vaak ha fatto notizia l'anno scorso quando ha aiutato a catturare un taccheggiatore in un negozio di generi alimentari a Yokohama. Vaak aveva installato il suo software nel negozio come un banco di prova, che riprendeva l'attività di taccheggio precedentemente non rilevata. L'autore è stato arrestato pochi giorni dopo.

"Allora ho pensato, 'Ah, finalmente!'", Ha detto il fondatore di Vaak Ryo Tanaka, 30. "Abbiamo fatto un importante passo avanti verso una società in cui il crimine può essere prevenuto con l'IA".

Il taccheggio ha costato all'industria globale della vendita al dettaglio circa $ 34 miliardi di vendite perse in 2017 - la più grande fonte di contrazione, secondo un rapporto di Tyco Retail Solutions. Mentre ciò equivale a circa il 2 percento delle entrate, può fare un'enorme differenza in un settore noto per i margini sottilissimi.

L'opportunità è enorme. Si prevede che i rivenditori investano $200 miliardi nelle nuove tecnologie quest'anno, secondo Gartner Inc., man mano che diventano più disponibili ad abbracciare la tecnologia per soddisfare le esigenze dei consumatori, oltre a migliorare i profitti.

"Se entriamo in molti rivenditori negli Stati Uniti o nel Regno Unito, molto spesso ci saranno telecamere a circuito chiuso o una qualche forma di telecamere all'interno del negozio", ha affermato Thomas O'Connor, analista al dettaglio presso Gartner. "Questo viene sfruttato collegandolo a uno strumento di analisi, che può quindi eseguire l'analisi effettiva in un modo più efficiente ed efficace."

Poiché si tratta di sicurezza, i rivenditori hanno chiesto ai fornitori di software AI come Vaak e Third Eye, con sede a Londra, di non rivelare il loro uso dei sistemi anti-taccheggio. È sicuro supporre, tuttavia, che diverse catene di negozi di grandi nomi in Giappone abbiano implementato la tecnologia in un modo o nell'altro. Vaak ha incontrato o è stato contattato dalle più grandi catene di negozi e farmacie quotate in borsa in Giappone, secondo Tanaka.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti