Imperial College (Regno Unito) trovato come unico agente di panico per coronavirus

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Il mondo è apparentemente stato `` punito '' dall'Imperial College di Londra in un panico globale per il coronavirus. Imperial è stata a lungo associata a studi sul riscaldamento globale utilizzando dati controversi che hanno promosso l'allarmismo climatico.

Ora che vediamo chi ha scatenato il panico, possiamo capire meglio l'agenda, la strategia e il risultato. Non si è mai trattato di proteggere la vita delle persone, ma piuttosto di chiudere il sistema economico mondiale che è visto come l'agente principale del riscaldamento globale.

Vedi anche: Dietro il rapporto sui virus che ha portato gli Stati Uniti e il Regno Unito all'azione ⁃ Editor TN

L'intero obiettivo politico del ciclo di notizie di ieri è stato l'imbroglio legislativo tra repubblicani e democratici sul pacchetto di salvataggio del coronavirus. I repubblicani credono che dovremmo supporre e persino continuare a incoraggiare un indefinito spegnimento mentre si spendono trilioni per trattarlo. I democratici credono nella stessa cosa e vogliono anche aggiungere tutte le loro altre politiche progressiste estranee. Ma nessuno si sta chiedendo: dobbiamo davvero intensificare lo spegnimento prima di comprendere i dati e le proiezioni del virus stesso?

Dato che il virus è stato scoperto a Wuhan il novembre 17 (al più tardi), quando è iniziato davvero il coronavirus in questo paese? All'incirca quanti casi riteniamo si siano verificati prima di iniziare i test durante la prima settimana di marzo e quanti decessi si sono verificati? Quante presunte morti per influenza, e in particolare le presunte morti per polmonite durante quella che era considerata una brutta stagione influenzale, erano realmente dovute al coronavirus?

Queste non sono semplici domande accademiche. Dovrebbero determinare la nostra risposta alle politiche pubbliche. Sapere quando è iniziato il virus e cosa pensiamo si sia verificato a gennaio e febbraio (e forse anche a dicembre) contribuirà a determinare non solo quanto sia grave questo virus, ma quanto siamo lontani dall'epidemia. Se avessimo davvero avuto centinaia di migliaia, se non milioni, di casi, insieme a diverse migliaia di morti prima del test, ciò significherebbe che il tasso di mortalità è persino inferiore alla media post-test dell'1.2% finora. Significherebbe anche che siamo più avanti nell'epidemia e che molti sono già stati esposti ad essa, rendendo così un blocco categorico e nazionale controintuitivo a questo punto.

Ciò che ha portato il nostro governo e i governi di molti altri paesi nel panico era un singolo Imperial College del Regno Unito studio, fondato da attivisti del riscaldamento globale, che prevedeva 2.2 milioni di morti se non avessimo bloccato il paese. Inoltre, il tasso di mortalità dell'8-9% riportato in Italia ci ha spaventato nel pensare che ci fosse qualche altra mutazione di questo virus che avevano, che potrebbe essere venuta qui. Insieme al fatto che finalmente stavamo testando e abbiamo avuto la possibilità di riportare effettivamente nuovi casi, abbiamo pensato che fossimo diretti a una spirale mortale. Ma ancora una volta, come il mio collega Steve Deace sottolineato, non possiamo appiattire una curva se non sappiamo quando è iniziata la curva.

Prendi questo grafico dalla Johns Hopkins University School of Medicine, per esempio.

Vedi una traiettoria follemente pericolosa di casi che decollano a marzo. Ma cosa è successo esattamente a marzo? Il virus è stato introdotto a Wuhan a novembre. E anche senza test, abbiamo rilevato una manciata di casi qui, il primo noto il caso è il 21 gennaio. Quindi perché dovremmo improvvisamente sperimentare l'epidemia di marzo? È abbastanza evidente che il colpevole del picco nel grafico è semplicemente perché è stato quando i test sono iniziati perché Trump ha abbandonato il regolamento FDA escludendo i test privati ​​dopo che i test del governo non hanno funzionato.

Quindi, sappiamo con certezza che le persone stavano chiaramente contraendo il coronavirus e probabilmente stavano morendo un po 'di tempo prima di marzo, ma non siamo ancora sicuri di quanto tempo prima o quante persone. Data la sovrapposizione con la stagione generale dell'influenza e della polmonite, non abbiamo davvero modo di sapere che il caso del 21 gennaio dell'individuo in volo da Wuhan a Spokane, Washington, è stato il primo caso attivo: il paziente zero.

È davvero inconcepibile che ci sarebbe voluto così tanto tempo prima che il virus arrivasse qui dopo lo scoppio in Cina a novembre. Probabilmente abbiamo avuto centinaia di migliaia di viaggiatori che venivano qui e innumerevoli decine di migliaia di cittadini cinesi volavano indietro ancora prima che la protezione doganale e delle frontiere introducesse qualsiasi screening sanitario secondo le linee guida del CDC il 17 gennaio all'incirca 3.4 milioni Ammissioni cinesi ogni anno, senza contare i numerosi americani che volano avanti e indietro. Se lo dividessimo per sei per tenere conto di un periodo di due mesi prima che Trump interrompesse il viaggio ma dopo che il virus si era sviluppato a Wuhan, sarebbero circa 600,000 i cittadini cinesi.

È sicuro dire che, con l'avanzare di gennaio, i numeri probabilmente sono scesi molto dalla parte cinese, ma è ancora un'improbabilità statistica che il virus non sia stato introdotto in precedenza e in numero maggiore rispetto a quanto finora rilevato e documentato dal CDC. Inoltre, in particolare gli studenti cinesi, compresi quelli di Wuhan, sono tornati a metà gennaio per il nuovo semestre.

Nel ruolo della dottoressa Deborah Birx, coordinatrice della task force di risposta al coronavirus di Trump, disse ieri della diffusione a New York City, "Chiaramente il virus doveva circolare da un numero di settimane per avere questo livello di penetranza nella comunità".

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
5 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Elle

Ho detto ... come tanti di voi che lo capiscono. Il panico intorno al C-19 non è giusto. I miei contatti all'estero stanno iniziando a pensare e dire la stessa cosa: "Qualcosa qui non va bene". Sta diventando ovvio che C-19 è stata una mossa tattica, l'ultima mossa sulla scacchiera globale per la "Mano Nera che mescola il piatto". Panico fabbricato? Sì, e da chi? - i soliti sospetti e i loro propagandisti, l'Imperial College. Ho commentato durante la fase di Greta T. che lei e quelli come lei erano un ultimo disperato tentativo di sottomettere il pubblico alla volontà dell'auto-nominata... Per saperne di più »