Il programma DARPA prevede di pattugliare le città con i droni AI

vuoto
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
I tecnocrati della DARPA non hanno alcun limite all'imposizione di tecnologie dominanti sulle popolazioni civili, tutte in nome della guerra al terrorismo o della sicurezza nazionale. Sarà naturale integrarsi con il software AI testato durante gli esercizi di Jade Helm in 2015. Jade Helm era intitolato: "Padroneggiare il dominio umano". ⁃ Editor TN

In maggio 10, la Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) svelatoil programma Urban Reconnaissance through Supervised Autonomy (URSA), che affronta le problematiche di ricognizione, sorveglianza e acquisizione degli obiettivi all'interno degli ambienti urbani.

L'obiettivo primario del programma URSA è valutare la fattibilità e l'efficacia della fusione di sistemi aerei senza pilota, tecnologie di sensori e algoritmi avanzati di machine learning per "abilitare tecniche migliorate per discriminare rapidamente l'intento ostile e filtrare le minacce in ambienti urbani complessi", ha affermato FedBizOpps.

In altre parole, il Pentagono sta sviluppando un programma di telecamere ad alta tecnologia montate su droni e altri robot che monitorano le città, che consentire l'identificazione e la discriminazione tra civili e terroristi attraverso i computer di apprendimento automatico.

DARPA fornisce un semplice scenario di come sarebbe un impegno URSA:

“Un sensore statico situato vicino a un'installazione militare all'estero rileva un individuo che si muove attraverso un incrocio urbano e verso l'installazione al di fuori dei normali percorsi pedonali. Un sistema aereo senza pilota (UAS) dotato di un altoparlante fornisce un messaggio di avviso. La persona viene quindi osservata imbattersi in un edificio vicino. Successivamente, URSA rileva un individuo che emerge da una porta diversa all'estremità opposta dell'edificio, ma conferma che è la stessa persona e invia un UAS diverso per indagare.

Questo secondo UAS determina che l'individuo ha ripreso il movimento verso un'area riservata. Rilascia un dispositivo flash non letale a distanza di sicurezza per garantire che l'individuo attenda il secondo messaggio e fornisca un avvertimento più severo. Questo secondo UAS riprende il video del soggetto e determina che l'andatura e la direzione della persona sono invariate anche quando un terzo UAS vola direttamente di fronte alla persona e lo illumina con un punto laser sicuro per gli occhi. URSA avvisa quindi il supervisore umano e fornisce un riepilogo di queste osservazioni, azioni di avvertimento, delle risposte della persona e della posizione attuale. "

Il programma URSA è uno sforzo di sviluppo in due fasi, 36 mesi. La prima fase di ideazione / sviluppo inizierà nel primo trimestre di FY19 e proseguirà nella seconda metà di FY20. La fase due inizierà in 3Q20 e proseguirà attraverso 2Q22

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
1 Commento
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti