Il politico olandese chiama "BS" sull'affermazione di Obama che il 97% degli scienziati è d'accordo sul "riscaldamento globale" provocato dall'uomo

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!
L'ex presidente Barak Obama ha istituzionalizzato l'affermazione palesemente falsa che "il 97% degli scienziati è d'accordo sul riscaldamento globale causato dall'uomo", ma da allora è stata ripetuta all'infinito. Questo era un trucco di propaganda comune chiamato “Bandwagon”: ad esempio, tutti gli esperti credono che dovresti farlo anche tu. In verità, solo l'1.6% degli scienziati si è schierato con il riscaldamento globale causato dall'uomo. ⁃ Editore TN

Il deputato olandese Thierry Baudet ha deciso di intraprendere la battaglia conservatrice ragione e buon senso internazionale. La ragione per cui lo ha fatto è, ovviamente, che lo sono i globalisti internazionalisti anche combattere una guerra mondiale. Se vuoi batterli, devi fare lo stesso. Non puoi combattere una guerra di provincia mentre loro combattono ovunque, in ogni singolo paese.

Forum for Democracy International - il braccio internazionale del suo partito nazionale Forum voor Democratie - sta utilizzando piattaforme di condivisione video per diffondere il messaggio conservatore dai Paesi Bassi. Lo spettacolo si chiama Il movimento ed è presentato dallo stesso Baudet.

Nel primo episodio Baudet ha parlato di ciò che lui chiama “Oikofobia”, che significa “per sé” o per ciò che è di sé. Si riferisce allo strano fatto che così tanti, soprattutto in Europa, paura tutto ciò che rappresenta il loro paese. La loro storia, la loro cultura, la loro religione. Tutto ciò che è importato è fantastico, ma tutto ciò che è "proprio" è sospetto. Automaticamente.

Nel secondo episodio, Baudet parla del cambiamento climatico, ed è quello su cui vorrei attirare l'attenzione. Perché in soli sette minuti, Baudet distrugge davvero il discorso ripetuto più e più volte da scagnozzi di sinistra: che il 97% degli scienziati presumibilmente concorda sul fatto che a) il clima si sta riscaldando eb) che questo è (in gran parte) dovuto all'umanità.

La grande bugia

“Quante volte sentiamo dire”, dice Baudet, “che il 97% degli scienziati concorda sul fatto che gli esseri umani siano la causa del cambiamento climatico; che questo cambiamento climatico è grave e rappresenta una grave minaccia per il pianeta; e che abbiamo bisogno di una drastica riduzione delle nostre emissioni di anidride carbonica”.

“Tutto questo, e intendo per tutti i nostri marchi storici di esso, è falso. È una palese bugia che il 97% degli scienziati sia d'accordo. In realtà, solo l'1.6% è d'accordo con [quelle] affermazioni", prosegue, dopo di che spiega che su questo ci sono grandi disaccordi tra climatologi, geologi, chimici, medici e così via.

"Questo mito" sul 97% è stato notoriamente propagato dall'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama. "Il 16 maggio 2013 ha pubblicato un post, e cito", spiega Baudet, "'il 97% degli scienziati concorda sul fatto che il cambiamento climatico è reale, provocato dall'uomo e pericoloso.' Con questo tweet, Obama ha fatto riferimento a un articolo pubblicato lo stesso anno da un uomo di nome John Cook".

Ed è qui che va storto. Perché Cook è un attivista per il clima "controverso" che gestisce persino un ridicolo sito allarmista chiamato scepticalscience.com. “In questo articolo, mira a dimostrare un consenso scientifico schiacciante con l'ovvia intenzione di rafforzare la causa ambientalista. Per fare ciò ha analizzato 12,000 articoli pubblicati su riviste specializzate contenenti le parole "riscaldamento globale" o "cambiamento climatico". Ha poi suddiviso questi articoli in sette diverse categorie”.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
6 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Blaise Vanne

Questa dovrebbe essere una notizia da prima pagina in ogni giornale del paese. Purtroppo, circa due persone lo vedranno qui. Ma... la villa di Obama Martha's Vineyard *** è a 10 piedi sul livello del mare, Edgartown, Martha's Vineyard. L'indirizzo effettivo a 79 Turkeyland Cove Rd è ancora più basso, 3 piedi sul livello del mare https://www.whatismyelevation.com/location/41.36189,-70.54573/79-Turkeyland-Cove-Rd–Edgartown–MA-02539-

Puoi verificare qui come una sola fonte.
https://www.forbes.com/sites/kathleenhowley/2019/09/01/obamas-buying-marthas-vineyard-estate-from-boston-celtics-owner/#5abccadd5300

Allora, i mari si stanno alzando? Apparentemente no.

Andy

L'ho appreso vent'anni fa. Il prossimo grande evento climatico globale sarà un'era glaciale - glaciale - dall'interglaciale degli ultimi 12mila anni. https://muller.lbl.gov/pages/IceAgeBook/history_of_climate.html

Inoltre, l'evidenza empirica mostra aumenti di temperatura prima della CO2: https://wattsupwiththat.com/2018/09/09/empirical-evidence-shows-temperature-increases-before-co2-increase-in-all-records/

Peter Riebeek

È interessante che tu stia citando uno dei nuovi club di neofascisti nei Paesi Bassi chiamato Forum for Democracy. Contro il governo, negazionisti del cambiamento climatico, supremazia bianca contro gli immigrati, negazionisti della crisi di Antivax Covid, fan di Adolf Hitler. Lo sapevi già o ti sei dimenticato di ricercarlo?