Il New Green Fascist Deal

fascistaCredito obbligatorio: Foto di SIPA PRESS / Rex Features (208547a) VISTA AEREA DI UNA NAZI SWASTIKA DI ALBERI DI LARICE IN UNA FORESTA DI PRIMAVERA DI PRIMAVERA IMPIANTA DA NAZIS DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE GERMANIA
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Le radici del New Deal verde vengono esaminate alla luce della politica nazista durante gli 1930. L'iterazione moderna è ultra radicale come lo era allora, e gli americani devono stabilire questa importante connessione storica. ⁃ Editor TN

Il "New Deal verde"È un piano utopico fascista scritto da avvocati ambientalisti che è presumibilmente progettato per affrontare l'apocalisse del riscaldamento globale che il capitalismo, in particolare di tipo americano ubriaco di combustibili fossili, ha fatto precipitare attraverso la sconsideratezza economica e il razzismo coloniale. CO2, un gas di traccia misurato in parti per milione, è il principale colpevole di una crisi semi-apocalittica di riscaldamento globale che può essere evitata solo attraverso un saggio quadro di avvocati verdi democratici. Che tale utopismo, legalismo politico e apocalitticismo sia presentato come scienza dura, dimostra la follia generale dei nostri giorni che è ampiamente radicata nel Scienziato darwiniano sociale degli 1800, in cui lo zoologo tedesco Ernst Haeckel (1834-1919) stava vendendo una biologia politica razzista insieme a forti valori ecologici che ha caratterizzato come Monismo - che parla di un'unità monistica o di un olismo con la natura secondo linee totalitarie che la scienza moderna avrebbe presumibilmente offerto ai componenti del Secondo Reich. Mentre Haeckel ha coniato il termine "ecologia" in 1866, ha mescolato l'eugenetica razziale con il suo ambientalismo. Oggi, l'ambientalismo offre anti-umanesimo, controllo della popolazione, totalitarismo ecologico e razzismo tribale multiculturale indigeno di cui "The New Green Deal" è pieno zeppo.

Silvicoltore nazista austriaco Guenther Schwab (1904-2006) è stato uno degli originali di maggior successo divulgatori di ambientalismo apocalittico negli 1950 e negli 60, che includeva la paura del riscaldamento globale CO2. Grazie al grande successo degli scritti di Schwab, i veri nazisti verdi come Werner Haverbeck, August Haussleiter e Werner Vogel, tra gli altri, lo hanno aiutato a gettare le basi per il Green Party tedesco alla fine degli 1970. Eppure, era un ricercatore tedesco Hermann Flohn (1912-97) che ha preso la teoria del riscaldamento globale che era stata bandita da precedenti ricercatori europei e gli ha dato i denti per farsi sempre più strada nella trama principale dell'Occidente come 20th il secolo volgeva al termine. Flohn è considerato uno dei più importanti scienziati climatici del 20 secolo, la cui ricerca ha meritato numerosi riconoscimenti prestigiosi.

Flohn di odissea molto tedesca in realtà è iniziato in 1941, quando ha pubblicato un articolo sul riscaldamento globale, intitolato "L'attività dell'uomo come fattore climatico" durante le vertiginose altezze del dominio nazista. Gli anni di Dust Bowl degli 1930 nelle pianure americane furono un periodo eccezionalmente caldo che spinse la discussione ambientale tra molti nazisti all'epoca, che consideravano un disastro ecologico come un sintomo del capitalismo industriale malato che aveva rovinato il suolo. Mentre Flohn non era un membro del partito nazista, ricevette il dottorato in 1934 e iniziò a lavorare per il servizio meteorologico tedesco in un momento in cui il nazionalsocialismo stava tentando di allineare le università tedesche nella sua sfera ideologica. Più tardi, Flohn divenne il principale meteorologo della Luftwaffe sotto la sorveglianza del nazista verde Hermann Goering. La grande ironia è che il riscaldamento globale degli 1930 si è arrestato bruscamente (che è durato fino a 1975) appena in tempo per l'invasione 1941 della Russia quando il Wehrmacht sostanzialmente congelato a morte appena fuori dalle porte di Mosca.

Durante la guerra, è logico che la ricerca meteorologica atmosferica di Flohn non solo lo avrebbe messo in stretta prossimità con esperimenti umani nazisti ad alta quota, ma probabilmente lo avrebbe anche messo in contatto regolare con Werner von Braun e il suo razzo SS ragazzi. Dopo la guerra, Flohn ha continuato ad aumentare la paura del riscaldamento globale CO2 come più pericolosa persino dell'energia nucleare. Tali connessioni sembrano suggerire che l'apocalisse del riscaldamento globale potrebbe essere stata originariamente introdotta in modo mirato nei laboratori di ricerca americani attraverso Operazione graffetta, quando gli scienziati nazisti e tedeschi delle SS furono importati negli Stati Uniti per aiutare lo zio Sam a costruire missili per competere nella guerra fredda. Le SS erano il braccio più verde della svastica.

Già da 1935, la Germania nazista era il regime più verde del pianeta. I loro progetti ecologici hanno lavorato a stretto contatto con i loro selvaggi programmi biologici sociali darwiniani collegati all'eugenetica e all'igiene razziale scientifica. La pulizia del sangue includeva anche la pulizia dell'ambiente. In effetti, il biologo nazista Ernst Lehman ha definito il fascismo di conseguenza, “Riconosciamo che separare l'umanità dalla natura, dall'intera vita, porta alla distruzione stessa dell'umanità e alla morte delle nazioni. Solo attraverso una reintegrazione dell'umanità nell'intera natura la nostra gente può essere rafforzata. Questo è il punto fondamentale dei compiti biologici della nostra epoca. Il solo genere umano non è più il fulcro del pensiero, ma piuttosto la vita nel suo insieme ... Questo sforzo di connessione con la totalità della vita, con la natura stessa, una natura in cui siamo nati, questo è il significato più profondo e la vera essenza di National Pensiero socialista. "

Da una tale visione del mondo basata sulla natura olistica nazista sono emerse una serie di leggi ambientali che hanno preceduto le loro leggi razziali più palesi. In 1933, i nazisti hanno approvato una severa legge sui diritti degli animali. In 1934 hanno approvato una legge sulla caccia. Analogamente, i nazisti introdussero anche pratiche forestali sostenibili e divennero essenzialmente i creatori di quello che oggi viene chiamato sviluppo sostenibile che includeva una grande preoccupazione per il riciclaggio. Perfino il piano di guerra nazista quadriennale doveva essere guidato da preoccupazioni per lo sviluppo sostenibile. In 1935, i nazisti hanno approvato il Reich Nature Protection Act totalitario che ha aperto le porte alla regolamentazione ecologica sulla proprietà privata.

Nello stesso anno, il profondo ecologo americano Aldo Leopold visitò la Germania nazista per testimoniare la loro forte enfasi sui programmi ecologici che avevano appena messo in atto. Mentre Leopoldo ha criticato gli sforzi nazisti, è stato molto complice perché ha detto che non stavano solo parlando di problemi ambientali, ma in realtà stavano facendo qualcosa. Leopoldo trascinò anche a casa il culto del "Non piangere lupo" in America poiché la Germania nazista fu il primo paese al mondo a proteggere i lupi. In altre parole, il ponte occidentale tra socialismo / fascismo postmoderno e ambientalismo originariamente radicato nel primo movimento verde tedesco degli 1800 è stato costruito dal nazionalsocialismo negli 1930, molto prima di Rachel Carson Primavera silenziosa.

Senza poca ironia, l'attuale forte legame esistente attualmente tra ambientalismo moderno e sindacati di sinistra è nato essenzialmente nella Germania nazista. Nel giugno di 1933, i nazisti verdi Rudolf Hess e Walther Schoenichen hanno assorbito molti dei gruppi ambientalisti della Repubblica di Weimar sotto Werner Haverbeck Bund di personaggi e paesaggi nazionali di razza popolare quella era una suddivisione del Fronte laburista tedesco. Il Fronte laburista tedesco ha quindi adottato i verdi nella loro organizzazione politica. L'architetto nazista Albert Speer era orgoglioso delle sue conquiste ambientali come costruttore ecologico del Terzo Reich, che era anche un altro leader del Fronte laburista tedesco.

Dopo la guerra, mentre trascorre il suo tempo nella prigione di Spandau, Hess discute spesso con Speer dei problemi dell'economia di libero mercato. Speer aveva lavorato sotto Hess poiché erano entrambi essenzialmente responsabili di progetti di lavori pubblici nazisti. Speer notato che Hess amava criticare il capitalismo americano che chiamava democrazia liberale come una forma di malattia: “Ancora e ancora viene da me con esempi di consumo eccessivo negli Stati Uniti. Annota felicemente le notizie di investimenti sbagliati nell'economia di mercato, raccoglie esempi di speculazioni sulla terra, criminalità, cattiva postura nei bambini e danni alla salute causati da cibi in scatola. "

Hess ha persino escogitato un piano di sviluppo sostenibile di cockamamie che ha condiviso con i suoi compagni prigionieri nazisti in 1951. Poiché le luci delle autostrade venivano posizionate sopra le strade, Hess pensava che non sarebbe stato necessario che le auto accendessero i fari contemporaneamente. L'energia potrebbe quindi essere risparmiata spegnendo i fari quando le lampade dell'autostrada stavano bruciando. Speer ha osservato: "Ciò risparmierebbe la corrente che sostiene, e l'erezione e la manutenzione dei proiettori potrebbero essere facilmente finanziate con i soldi così risparmiati. Mi oppongo al fatto che i generatori della macchina funzionerebbero comunque, per fornire corrente alle candele. Lo respinge; il generatore potrebbe spegnersi automaticamente non appena la batteria è stata caricata. Pertanto, l'energia sarebbe immagazzinata, il combustibile risparmiato e questo risparmio potrebbe essere speso per finanziare l'illuminazione delle autostrade. ”Una tale follia presagisce certamente i sentimenti di energia rinnovabile anti-auto che sono diventati uno dei marchi del moderno movimento verde - che sta anche giocando un ruolo non secondario nel New Deal verde. In breve, caratterizzare il New Deal verde come fascista non è una metafora.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Dan Cleveland

Enviro Green è (è stato per decenni) il nuovo Commie Red. Lo dico sin dal primo Earth Day di 1970, quando io e la sorella della mia amica abbiamo lasciato la scuola superiore e abbiamo fatto l'autostop per Griffith Park per la giornata. Erano tutti gli hippy e gli omicidi di Birkenstock OVUNQUE. CPUSA era lì con uno stand. Tutte le organizzazioni ecologiche erano lì. (Sierra Club, WWF, ecc. Fino alla nausea.) Dovevi guadare attraverso la segnalazione della virtù e l'autostima gocciolava dai rami degli alberi. Uno era all'altezza delle loro sopracciglia alla moda hippy, tranne me. Sembravo più un motociclista fuorilegge,... Leggi di più "

Watson

Devi guardare le tue date con molta attenzione. 1970-72, Nixon ha avuto molti incontri con i governi comunisti per porre fine alle tensioni della guerra fredda e eliminare gli ostacoli che separavano gli Stati Uniti dalle politiche imperialiste comuniste che minacciano gli Stati Uniti come una società libera. La politica interna di Power of America è passata dalla forte influenza della politica economica del sindacato alla più forte Fed (controllo monetario ed economico della Banca centrale) sulle economie. Il controllo del governo da parte delle organizzazioni della zuppa ABC come FDA, EPA, BLM, OSHA e NIOSHA è stato istituito e assegnato i migliori rappresentanti aziendali incaricati di stabilire politiche, monitorare e controllare da questi programmi stabiliti. 1971, è stato realizzato... Leggi di più "

Dan Cleveland

Rilassati amico. Ho appena detto che la prima Giornata della Terra, intendevo dire che era come sappiamo che era in 1970.
Ho appena detto che Mikhail Gorbachev ha fondato GCI, cosa che ha fatto. Non ho menzionato una data per quello.
Le tue informazioni sono belle, però.

Alison

http://www.academia.edu/25826237/why_the_USA_did_not_join_the_league_of_nations https://www.wdl.org/en/item/11598/ These websites show that both USA and Germany shunned the League of Nations, the forerunner of the United Nations. The present outworkings of the UN 2030 Sustainable Development Goals are far more encompassing than the initial “reuse, recycle, reduce” campaigns for looking after the environment of the early 1980’s. I think it’s good to save and not waste anything because of the burden of (inherited/unexpected) debts, because times might get tougher and money might get scarce. Every generation should try to save. Thus, many of these activities are quite sound and helpful in and of themselves, but the... Leggi di più "