Il movimento per i diritti della natura distruggerà il concetto di proprietà privata

i diritti della natura
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Questo nuovo precedente legale rimodellerebbe completamente le decisioni di autorizzazione e suddivisione in città, contea e stato, mentre disaccoppia i diritti di proprietà privata degli esseri umani dando diritti simili alla natura. ⁃ Editor TN

Quando i membri della banda della Terra Bianca di Ojibwe nel Minnesota tirano fuori le loro canoe per raccogliere il riso selvatico, stanno raccogliendo una fonte di nutrimento e seguendo una tradizione che li collega alla terra da generazioni.

Ma per la gente della Terra Bianca, manoomin non è solo una risorsa da utilizzare, è un'entità indipendente con il diritto di "esistere, prosperare, rigenerarsi ed evolversi".

Anche altre tribù e persino alcune città stanno abbracciando l'idea che ha Madre Natura diritti legali—Creare il palcoscenico delle battaglie giudiziarie che potrebbero scuotere i governi, le imprese e il movimento ambientalista.

All'inizio di quest'anno, gli elettori di Toledo, Ohio, hanno approvato la Dichiarazione dei diritti del lago Erie, che dichiarava "i diritti irrevocabili per l'ecosistema del lago Erie di esistere, prosperare e evolversi naturalmente". Lake - con l'aiuto di un tutore umano - potrebbe entrare nel sistema giudiziario come querelante e denunciare gli inquinatori.

Riconoscere i "diritti della natura", come è noto il concetto, modellerebbe anche le decisioni di pianificazione e autorizzazione della città e dello stato. E potrebbe diventare un potente strumento per combattere i cambiamenti climatici e la perdita di habitat.

Ma è ancora incerto se una qualsiasi delle forme prese dal movimento - proteggere specifici bacini idrici, habitat e specie - si dimostrerà più efficace come tattica legale. E i critici nel mondo degli affari e del governo sostengono che dichiarazioni troppo ampie potrebbero paralizzare lo sviluppo e le infrastrutture importanti se interi habitat sono resi intoccabili.

"Il nostro sistema legale garantisce i diritti delle società, ma tratta la natura come proprietà che può essere sfruttata", ha dichiarato Tish O "Dell, organizzatore della Dell, Ohio, con il Fondo di difesa legale ambientale della Comunità, che ha contribuito a sostenere la votazione. "Se non abbiamo il diritto di pulire aria e acqua pulita nella Costituzione, ciò è dovuto al fatto che i nostri Padri Fondatori non potevano nemmeno capire che sarebbe qualcosa su cui avresti bisogno di scrivere."

Ma la Dichiarazione dei diritti del lago Erie, una delle poche misure adottate in tutto il paese, è stata contestata in tribunale. Drewes Farm Partnership, un'azienda dell'Ohio, afferma che la misura è incostituzionale e danneggerebbe l'agricoltura e altri interessi nella regione. Tale sfida è attualmente in attesa di una sentenza della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale dell'Ohio.

Alcuni procuratori statali generali, interessi agricoli e gruppi di imprese affermano che il riconoscimento dei diritti della natura renderebbe le imprese e i governi vulnerabili alle azioni legali per quasi ogni azione che abbia un impatto sull'ambiente. Thomas Fusonie, un avvocato che rappresenta uno dei querelanti nella causa Lake Erie, ha affermato che la misura di Toledo consentirebbe a qualsiasi residente cittadino di denunciare "qualsiasi attività commerciale o governo all'interno dello spartiacque per potenziali violazioni davvero indefinite".

"Quando stai parlando del diritto alla naturale evoluzione del suolo o delle zanzare, le persone avranno opinioni diverse su ciò che potrebbe violarlo", ha detto Fusonie. “Non puoi fare nulla per la terra. Non puoi coltivarlo, non puoi inserire nuove strade, non puoi fare il paesaggio. ”

Diverse tribù statunitensi hanno già emanato i diritti delle leggi sulla natura, sottolineando che gli indigeni hanno a lungo trattato la natura come una risorsa condivisa che deve essere preservata.

"Queste sono le leggi naturali che sono sempre esistite prima dell'avvelenamento della terra da parte dell'industria estrattiva", ha dichiarato Casey Camp-Horinek, consigliera della nazione Ponca in Oklahoma e leader nei diritti del movimento per la natura. "Se mangi, se respiri, se bevi acqua, allora è una connessione innegabile tra uomo e natura."

In 2017, la nazione Ponca divenne una delle prime tribù nel paese a emanare una legge sui diritti della natura, una misura anti-fracking volta a proteggere la tribù da un numero crescente di terremoti e da crescenti tassi di cancro e asma.

Poco dopo, la banda della Terra Bianca di Ojibwe emanò la propria legge che riconosceva i diritti del riso selvatico, nonché le sue risorse di acqua dolce e gli habitat. L'Ojibwe ha firmato un trattato con il governo federale in 1837, concedendogli l'accesso al riso selvatico su territorio ceduto.

Ma quel trattato non significa nulla se non rimane più riso selvatico da raccogliere, ha affermato l'avvocato tribale Frank Bibeau.

"Il riso selvatico ha il diritto di esistere, ha il diritto di prosperare", ha detto Bibeau. "Abbiamo il diritto di difenderlo e proteggerlo."

Per la tribù, la raccolta del riso selvatico non è solo una questione di importanza economica o nutrizionale, ma una continuazione di pratiche culturali e spirituali. Ha anche un valore strategico, poiché il trattato della tribù garantisce un accesso continuo alla risorsa e proteggere il riso significa proteggere l'acqua su cui cresce.

"Il riso selvatico è l'aspetto culturale più importante del nostro sostentamento", ha detto Bibeau. “Il nostro percorso migratorio ci ha portato qui ai Grandi Laghi, dove il cibo cresce sull'acqua. Se riusciamo a proteggere l'acqua, probabilmente stiamo proteggendo tutto il resto. "

La banda della Terra Bianca spera di poter usare la legge per bloccare future minacce alla risorsa, come oleodotti e miniere. Ma come molti altri aspetti della legge tribale, le questioni di giurisdizione rimangono una sfida.

"È molto difficile alzarsi (fare causa)", ha dichiarato Rain Bear Stands Last, direttore esecutivo del Global Indigenous Council. “Quando vieni a riso selvatico protezione o protezione di fiumi o salmoni, puoi teoricamente affrontare un tribunale tribunale con un caso, ma in realtà dovresti far comparire l'imputato. ... La tribù non ha giurisdizione al di fuori dei confini della prenotazione. "

Bear Stands Last ha contribuito a mettere insieme supporto in 2016 per il Trattato sui Grizzly, un documento firmato da più di 200 nazioni tribali statunitensi e canadesi che riconoscono il diritto dell'orso grizzly di esistere in un ecosistema sano. Quella coalizione vinse una vittoria in tribunale in 2018 che ribaltò il tentativo dell'amministrazione Trump di rimuovere le protezioni dell'Endangered Species Act per gli orsi.

Non è chiaro se i diritti del trattato di una tribù - o la sua connessione a una risorsa che attraversa le linee di confine - siano sufficienti per stabilire la giurisdizione.

I diritti del movimento per la natura sono iniziati in 2006 con una legge del Tamaqua Borough della Pennsylvania per impedire lo scarico di fanghi tossici. Da allora, circa due dozzine di comunità hanno elaborato le proprie misure, tra cui una disposizione anti-fracking a Pittsburgh, una misura elettorale per fermare l'irrorazione di pesticidi aerei nella Contea di Lincoln, nell'Oregon, e una legge sui diritti climatici che ha vietato l'estrazione di combustibili fossili a Lafayette, Colorado.

I sostenitori di entrambe le parti affermano che il movimento è pronto ad affrontare questioni cruciali sulla sua posizione nella legge degli Stati Uniti negli anni a venire.

"La legge come la conosciamo riconosce la terra e gli ecosistemi come proprietà umana", ha affermato Shannon Biggs, co-fondatore dei diritti di movimento, che sostiene i diritti della natura. "Le società possono impazzire nelle comunità o far esplodere le cime delle montagne - questo è un privilegio che è stato concesso alle società in questo paese. Non andrà facilmente. "

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
2 Discussioni dei commenti
0 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
2 Autori di commenti
HenryNNG Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica
NNG
ospite
NNG

Questo è un vero comunismo con un altro nome.

Henry
ospite
Henry

Qualsiasi entità che ha diritti ha anche la responsabilità legale e morale di non violare i diritti degli altri.

Quindi, come posso fare causa a "Madre Natura" per danni da tornado?