Il misterioso caso della scomparsa dell'influenza

NHCOA
Per favore, condividi questa storia!
Sono disponibili ampi dati storici per i cicli di influenza e il suo impatto sui tassi di mortalità complessivi. I tecnocrati hanno seppellito con successo i dati sull'influenza e li hanno trasformati in modo disonesto in morti per COVID-19. Dire che questo è corrotto è un eufemismo perché decine di migliaia di persone sono morte a causa di ciò.

Naturalmente, l'influenza regolare non è scomparsa. Esistono test per determinare se un paziente malato ha un ceppo di influenza o COVID-19, ma questi test non vengono utilizzati o riportati. Pertanto, ogni caso viene erroneamente segnalato come COVID-19. ⁃ TN Editor

Alla fine del 2020 molti statistici, medici e scienziati indipendenti hanno notato qualcosa di strano in questo anno straordinario. L'Office of National Statistics, Public Health England mostra che i numeri di morte per influenza e quelli di Covid-19 sono di traverso.

Nonostante le presentazioni della pandemia dei media e del governo, dobbiamo fare un passo indietro e considerare il quadro più ampio.

A volte è difficile vedere la foresta per gli alberi, ma forse abbiamo ceduto vedendo un singolo albero e ignorando il resto della foresta.

Il fatto che a un virus sia stato improvvisamente dato un nome, Covid-19, (con una copertura mediatica selvaggiamente pubblicizzata) ha distolto la nostra attenzione dalla realtà generale del gruppo di virus della stagione influenzale annuale? Un nome e una campagna pubblicitaria dei media hanno rubato le nostre vite?

Con la stagione influenzale 2019-2020, ci sono state numerose segnalazioni di malattie da Covid-19 nel Regno Unito e negli Stati Uniti ben prima della fine del 2020. Proprio oggi è stato pubblicato un rapporto di malattie da Covid-19 in Cina già ad agosto, 2019. [1A]

Fino all'introduzione del test PCR per Covid-19 a fine febbraio, i casi di Covid-19 e le morti non esistevano. Questo dà l'impressione che il virus sia apparso proprio in quel momento, mentre era indubbiamente presente molto prima durante la stagione influenzale, da numerosi resoconti aneddotici. Vari rapporti indicano sintomi tipici del Covid-19 negli Stati Uniti già a novembre-dicembre 2019 e probabilmente anche prima.

Con la crescente attenzione data al virus e la crescente disponibilità di test PCR, abbiamo iniziato a ricevere resoconti regolari del numero di "casi" del virus. Facendo un passo indietro e guardando i numeri generali e ignorando la controversa accuratezza della PCR per quanto riguarda i casi positivi e negativi, vediamo un modello generale che è molto simile alle stagioni influenzali passate. I casi di malattia simil-influenzale generalmente iniziano in ottobre / novembre e durano fino a marzo o aprile nel Regno Unito [1].

Si può osservare che questo descrive abbastanza bene la stagione influenzale 2019-2020, compreso il Covid-19. I numeri di morte del Covid-2019 2020-19 appaiono come un picco perché non c'è stato alcun test PCR fino a circa la metà della stagione influenzale, dando l'impressione che il Covid-19 sia apparso fisicamente alla fine della stagione. No, il test è apparso alla fine della stagione. Nonostante i risultati dei test, il governo britannico ha effettivamente dichiarato la pandemia finita a marzo, ma poi, stranamente, ha imposto un blocco una o due settimane dopo.

La dichiarazione del governo della fine della pandemia può essere considerata innocentemente valida e priva di politica. L'avvento dei blocchi e altro potrebbe quindi essere considerato politico. [Così spesso, quando si verifica un evento, le prime osservazioni si dimostrano le più oneste, mentre la rotazione e i cambiamenti vengono dopo.]

Molta confusione è stata generata da diversi sistemi contabili per quanto riguarda malattie e decessi. Ci sono disparità nella causa della morte, sia con il virus che senza, e con un eccessivo affidamento sul test PCR. Inoltre, molti casi di Covid-19 sono stati diagnosticati esclusivamente in base ai sintomi, ignorando il fatto che tali sintomi si vedono spesso durante la stagione influenzale.

L'osservazione che alcune persone perdono il senso dell'olfatto e del gusto con Covid-19 ignora chiaramente che questi effetti si verificano in ogni stagione influenzale, ma ora alle persone viene detto che questo è diagnostico per Covid-19. [I cani sono animali e possono avere macchie, ma tutti gli animali maculati non sono cani.]

Abbiamo sempre affrontato questi sintomi con calma e abbiamo aspettato felicemente che i nostri sensi tornassero. All'improvviso, questi sintomi sono unici e diagnostici del Covid-19. Sfida semplicemente la realtà. Se improvvisamente segnalassero che potresti contrarre una malattia carnivora da un chiodo appeso, inizieremmo improvvisamente a considerare ogni chiodo incipiente come un evento pericoloso per la vita, quando, in realtà, non lo sono.

Non sono state definite linee accurate per dire se i decessi sono stati dovuti a un singolo virus, più virus, comorbidità (condizioni che già gravano sulla salute di un individuo) o un virus con complicazioni, come la polmonite. La polmonite batterica ha spesso la possibilità di prendere piede quando i polmoni sono compromessi da una malattia di tipo influenzale. [Si noti che la successiva polmonite non è una comorbilità.] Curiosamente, le morti per influenza negli Stati Uniti sono recentemente scese a circa zero; di più su questo di seguito. [2]

A rendere più difficile la nostra comprensione della malattia e della morte nel Regno Unito e in altre regioni è l'inclusione di diagnosi determinate esclusivamente dal test PCR e altre esclusivamente dai sintomi. È molto chiaro che i sintomi tradizionali del raffreddore e dell'influenza si sovrappongono ampiamente a quelli del Covid-19, rendendo molto difficili le diagnosi definitive. Aggiungete a questo il presunto tasso di falsi positivi dal test PCR (ora + 97% secondo l'OMS) [3] e la contabilizzazione dei "casi" non letali diventa ciò che essi chiamano "problematico".

Per eliminare davvero le tante possibili confusioni e condizioni che possono essere poste sui tassi di mortalità e sulle possibili cause di morte, è utile fare un passo indietro e guardare al tasso di mortalità complessivo, per tutte le cause, per un paese o stato. L'attenzione qui è sul Regno Unito, ma anche gli Stati Uniti forniscono alcune indicazioni. [4]

Innanzitutto, è necessario affrontare il concetto di pandemia. Una pandemia è il movimento di una malattia, batterica o virale, che si muove in tutto il mondo e ha un effetto dannoso superiore al normale. Fino a poco tempo questo era descritto come una mortalità superiore al normale. La definizione è stata modificata sul sito web dell'OMS in modo tale che la stagione influenzale sia ora una pandemia nonostante i tassi di mortalità rientrino in un intervallo normale. [5] (È anche curioso che la definizione di immunità di gregge includesse originariamente i benefici dell'immunità naturale e vaccinata, ma la definizione ora include solo l'immunità vaccinata. Molto curioso.)

I virus della stagione influenzale si muovono ogni anno in tutto il mondo, in gran parte derivanti da allevamenti nel sud-est asiatico dove i virus di tipo influenzale vengono scambiati e ibridati tra pesci, maiali e polli e infine trasmessi agli allevatori, dando così inizio al prossimo ciclo di virus per il nuovo annuale -definita "pandemia". Dall'insegnamento di Scienze ambientali, ho imparato che c'è stato uno sforzo per spezzare questa catena di evoluzione del virus incoraggiando gli agricoltori a specializzarsi in un solo bestiame importante, riducendo così gli scambi virali tra queste specie. Questa ibridazione (miscelazione) del virus è la fonte delle ricombinazioni del marker H # N # che i laboratori di vaccinazione cercano di rilevare precocemente per ogni nuova stagione influenzale e quindi tentano di offrire vaccini appropriati.

La stagione influenzale ai tropici è in realtà tutto l'anno e, a causa dell'umidità, la trasmissione del virus è bassa ma costante. Tuttavia, nelle regioni più temperate, la trasmissione sboccia quando arriva l'autunno e le persone iniziano a trascorrere più tempo in ambienti chiusi, in un ambiente relativamente chiuso e più vicini gli uni agli altri.

È un po 'contro intuitivo che l'umidità (che va con le temperature calde) diminuisce le velocità di trasmissione. È un buon affare ai tropici, la luce del sole nelle giornate limpide uccide i virus e l'umidità è sempre al lavoro. Piccole goccioline d'acqua contenenti virus, derivanti dal parlare, dalla tosse, dagli starnuti e persino dalla respirazione, tendono ad aumentare di peso in condizioni di umidità e cadono a terra più rapidamente che in condizioni di asciutto.

La stagione influenzale nell'emisfero australe sembra rispecchiare l'emisfero settentrionale, ma è probabile che i virus influenzali vengano introdotti nel sud dai viaggi aerei durante l'estate e, quindi, forse inizia e diluisce la loro stagione influenzale sei mesi dopo per un periodo più lungo.

Per tutto ciò, è molto difficile vedere la foresta per l'albero (Covid-19, evidenziato dal test PCR), ma una statistica che riassume e ignora tutte le varie cause di morte e i vari bias nelle categorie è la complessiva tasso di mortalità di un paese o stato [4], come il Regno Unito, che è una popolazione ben definita con buone capacità di segnalazione. [6]

Ci sono alcuni aspetti interessanti per i tassi di mortalità. Di nuovo, da Env. Sci. insegnando, quando un'ondata di caldo colpisce una città, come accadde a Parigi alcuni anni fa, il tasso di morte aumenta man mano che le persone soccombono al carico fisiologico del caldo. Tuttavia, dopo che l'ondata di caldo è passata, il tasso di morte tende a scendere al di sotto del normale per un po '. Ciò indica che l'ondata di caldo ha preso persone che erano già molto fragili e che probabilmente morirono nel prossimo futuro, in un paio di settimane o mesi, il vecchio "un piede nella tomba", che in molti casi non è una descrizione imprecisa. .

Con gli schiocchi freddi, c'è anche un picco nel tasso di mortalità, ma dopo che è finito, non vi è alcun calo nel tasso di morte, poiché torna alla normalità. Questo perché il freddo non discrimina e uccide tutte le età. Il caldo tende a imporre un carico fisiologico a chi è già pesantemente appesantito, ma il freddo è un problema di temperatura interna molto più semplice che è un problema critico per tutte le età.

Detto questo, c'è qualcosa che possiamo imparare confrontando i tassi di mortalità dell'ultimo anno del "Covid" e degli anni precedenti? Concentrandosi principalmente sul Regno Unito come una popolazione unica e ben definita e mettendo da parte tutti i pregiudizi nei rapporti e le possibili cause di confusione di morte, cosa ci dicono i tassi di mortalità complessivi?

È stato ipotizzato, non irragionevole, che molte più persone siano morte a causa di Covid-19 a casa, impaurite, riluttanti, impossibilitate ad andare in ospedale e quindi non conteggiate nel totale dei decessi Covid. Tuttavia, le morti complessive nel Regno Unito nell'ultimo anno includerebbero anche coloro che sono morti a casa. Le morti complessive eliminano efficacemente tutti i fattori di morte distorti e includono i decessi non immediatamente segnalati.

Le morti totali in eccesso per il Regno Unito mostrano un picco ben definito nel 2 ° trimestre del 2020, da metà marzo a metà maggio. Guardando la suddivisione per età, è chiaro che gli over 45 e in particolare gli over 65 erano più suscettibili a qualunque virus o virus della stagione influenzale facesse ammalare le persone. Il resto dell'anno ha mostrato un tasso di mortalità basso (normale) che è stato basso fino all'autunno, quando è arrivata la nuova stagione influenzale, che ha mostrato poi un picco più ampio più simile a una stagione influenzale. [1]

È un realismo che ogni anno più persone abbiano invecchiato o sviluppato infermità che le rendono suscettibili a una malattia simil-influenzale e / o complicazioni. Il fatto che ci sia un picco annuale non indica malattie o mortalità insolite; è la stagione influenzale che abbiamo avuto per molti anni.

Dobbiamo resistere alla tentazione di pensare che stiamo vedendo qualcosa di nuovo nel nostro mondo. Allo stesso modo, con un focus sulle infezioni di tipo influenzale e sugli anziani, è facile concludere solo dall'efficace ipotesi di tali morti che molte persone stanno morendo.

Gli anziani con complicazioni muoiono per complicazioni durante tutto l'anno, solo di più durante la stagione influenzale e questo è molto normale. È curioso che improvvisamente l'opinione pubblica si sia sensibilizzata al tasso di mortalità degli anziani, come se fosse una cosa nuova. All'improvviso un virus sta individuando gli anziani, mentre, infatti, gli anziani sono sempre a rischio, mentre il rischio per le altre fasce d'età varia di stagione in stagione.

È anche chiaro che il tasso di mortalità complessivo nel 2020 è stato superato nel quinquennio 1999-2003. [2] Ho bisogno di definire qui il tasso di mortalità, poiché si basa sulla mortalità per mille persone, il che elimina il fatto che le popolazioni erano più basse negli anni precedenti. È un dato di fatto che una popolazione più ampia potrebbe avere un totale di morti più elevato per una determinata malattia, ma non un tasso di mortalità più elevato. Le malattie agiscono sugli individui suscettibili di una popolazione e, quindi, è una parte della popolazione che si ammala o muore. [6]

Detto questo, come si confronta il tasso di mortalità nel Regno Unito per il 2020 rispetto agli anni precedenti? È chiaro che il tasso di mortalità nel Regno Unito per il 2020 non è stato eccezionale rispetto agli anni precedenti [4]. Come può essere? Se hai il Covid-19 e l'influenza che uccidono le persone, cosa sta succedendo? È stata fatta un'osservazione che, per qualche misteriosa ragione, l'influenza, ad aprile negli Stati Uniti, è scesa a zero e continua a zero nell'ultima stagione influenzale. [6]

Alla luce dell'apparente assenza di influenza, è stato affermato che il mascheramento, l'allontanamento e il blocco erano completamente efficaci contro l'influenza, ma non si parla del suo fallimento nell'arresto del Covid-19, che è un virus della stessa dimensione e trasmissione. modalità.

Quindi, ci viene detto che Covid è ancora in giro perché le persone non si mascherano e in modo così appropriato, il che significa che anche l'influenza dovrebbe essere ancora in circolazione negli Stati Uniti. Poiché si tratta di virus infettivi, come possono queste restrizioni essere efficaci contro un virus e non contro l'altro? Non ha senso.

È anche facile scoprire che gli stati statunitensi con mandati rigidi hanno gli stessi tassi di casi positivi alla PCR di quelli che non lo hanno. Si può ipotizzare che i casi di influenza siano ampiamente segnalati come Covid-19, sulla base di un risultato positivo del test PCR o dei soli sintomi.

Negli Stati Uniti è chiaro che c'è stato un incentivo monetario per diagnosticare la malattia e incoraggiare i ricoveri. La cessazione di altre procedure e test medici durante questo periodo porterà chiaramente a un aumento delle morti complessive. Il fatto che non ci siano morti in eccesso nonostante ciò, indica che il virus C-19 stesso non era letale come sostengono.

Nel complesso, il tasso di mortalità nel Regno Unito non è fuori linea con i normali tassi di mortalità degli altri anni e chiaramente non si avvicina al più alto degli ultimi 22 anni. [1] È difficile considerare i decessi per influenza quando sembra esserci un pregiudizio verso la classificazione dell'influenza e di altre cause come morti per Covid-19.

Ogni anno e, del resto, tutto l'anno, c'è una popolazione di individui critici per la salute che possono essere sopraffatti da una malattia simile all'influenza e aperti a complicazioni di polmonite. Il discutibile test PCR Covid-19 sembra mantenere viva la presenza di Covid-19, forse rilevando i virus dell'attuale stagione influenzale.

L'OMS sta ora ammettendo che questo test può essere il 97% di falsi positivi o più, con numeri di cicli di elaborazione più elevati. [3] Si potrebbe sostenere che abbiamo un'epidemia di test.

Una piccola esplorazione dell'Office of National Statistics, Public Health England mostra che i numeri dei decessi per influenza e quelli del Covid-19 sono di traverso. [7] Mostrano 4649 casi che menzionano l'influenza e solo 380 con l'influenza. Ciò significa che il 92% di questi casi presentava altre condizioni complicanti. Tuttavia, la stessa settimana riportano 6057 casi che menzionano Covid-19 e 5387 menzionati solo Covid-19, con l'89% solo Covid-19.

Questo sfida la logica. Che fine ha fatto la polmonite? È noto che le malattie simil-influenzali aprono alla polmonite ma, secondo i numeri sopra, l'89% dei decessi per questo virus proveniva SOLO da questo virus. Ciò non è correlato alle numerose segnalazioni di malattie con complicanze e non è affatto correlato al rapporto del CDC degli Stati Uniti secondo cui solo il 6% dei decessi correlati a Covid-19 proveniva solo da Covid-19, il che significa che il 94% aveva comorbidità o complicanze, come la polmonite.

Questo è praticamente l'esatto opposto delle statistiche del Regno Unito. [8] Tuttavia, il CDC non è così lontano dal numero di morti del Regno Unito, che mostra una piccola frazione di morti definite da Covid-19, mostrando 13,844 morti da Covid e 50,000 con Covid. [9]

Ci si potrebbe chiedere che fine abbia fatto l'influenza. Sembra esserci una forte tendenza a elencare le malattie come Covid-19 per rendere la situazione più grave e forse più redditizia. Negli Stati Uniti esiste un incentivo finanziario per diagnosticare il Covid-19 e incoraggiare i ricoveri.

Un fatto triste è che il personale medico non etico può convincere le persone a sentirsi più malate di quanto non siano in realtà, in particolare quando sono innescate dalla paura di un virus mortale. Da più punti di vista, considerando la mancanza di un adeguato isolamento e descrizione del virus, i sintomi di Covid-19 altamente variabili e il fatto che una varietà di virus comprende la stagione influenzale, credo che questo virus non descritto molto probabilmente non sia presente più, ma non c'è modo di dimostrare che lo sia o meno perché l'unica “prova” è il test PCR mal progettato. È molto difficile dimostrare un negativo.

[1A] "Emergono ulteriori prove di" attività sospetta "presso il Wuhan Institute of Virology"

[https://www.skynews.com.au/details/_6225724386001] [1] Euromomo, grafici e mappe

[https://www.euromomo.eu/graphs-and-maps/] [2] "REPORT: Surge in COVID Coincides w / Suspiciously Mild Flu Season"

[https://headlineusa.com/surge-covid-suspicious-flu-season/] [3] "COVID-19: A Very Different Truth"

[https://thenaturaldoctor.org/article/covid-19-a-very-different-truth/

[4] "Beware those Excess COVID-19 Death Analyzes"

[5] "L'OMS ha esposto: come l'organismo sanitario ha cambiato i criteri di pandemia per promuovere l'agenda"

[https://www.express.co.uk/news/world/1281081/who-world-health-organisation-coronavirus-latest-swine-flu-covid-19-europe-politics-spt] [6] "Né gli Stati Uniti né il Regno Unito hanno ALCUNA Morte in eccesso da COVID19" [

[https://principia-scientific.com/?s=neither] [7] Morti settimanali dall'1 all'8 gennaio 2021

[https://www.ons.gov.uk] [8] "Quanti americani ha davvero ucciso il Covid-19?"

[https://principia-scientific.com/?s=How+Many+Americans+Has+Covid-19+Really+Killed%3F] [9] "Breaking: UK Govt's OWN NUMBERS Expose Their COVID19 Fraud!"

[https://principia-scientific.com/breaking-uk-govts-own-numbers-exposes-their-covid19-fraud/]

Circa l'autore: Banson Wilcot PhD detiene lauree Biologia Marina e Biochimica, con particolare attenzione alla dermatologia e ai lipidi biochimicae ha tenuto corsi universitari per 12 anniIl dottor Wilcot ha redatto e criticato professionalmente articoli di ricerca di origine straniera per la pubblicazione e le domande di sovvenzione per 16 anni (oltre 1000 articoli). Essere un generalista, ha curato articoli che spaziano dalla dinamica del fuoco di carbone, nanotecnologia, scienza dei materiali, elettrochimica, tutte le aree della biochimica e biologia molecolare e applicazioni organiche, nonché oceanografia / biologia marina e molti argomenti di ricerca marina.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
4 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Corona Coronata

Sì, è davvero un mistero. Come può essere che se prendo tutti i numeri da A e metto tutti su B che A non abbia più numeri? Voglio dire, è davvero misterioso ... 🙂

Patricia P Tursi, PhD.

Sul Journal of Infectious Disease, Fouci e due coorti hanno pubblicato uno studio sull'epidemia di influenza spagnola del 1918 che ha "ucciso" così tante persone. Esaminando i rapporti dell'autopsia hanno scoperto che l'influenza NON ha ucciso la maggior parte delle persone. Era la polmonite batterica che uccideva la maggior parte delle persone. Qual era la politica nel 1918? Indossare la maschera. Di cosa avvertono molti medici? L'aumento della polmonite batterica che attribuiscono all'usura della maschera. La Medicina Funzionale vince ancora… è l'ambiente e lo stile di vita che causa la malattia… non i virus.

Gwenneth McGreen

C'è un errore di battitura qui: con la stagione influenzale 2019-2020, ci sono state numerose segnalazioni di malattie da Covid-19 nel Regno Unito e negli Stati Uniti ben prima della fine del 2020. Proprio oggi c'è stato un rapporto sulle malattie da Covid-19 in Cina già nell'agosto 2019.

Dovrebbe essere letto
ci sono state numerose segnalazioni di malattie da Covid-19 nel Regno Unito e negli Stati Uniti ben prima della fine del 2019

Hideo Watanabe

Qualcuno mi dirà perché né nessuno né nessun paese parla del nuovo codice americano che è entrato in vigore il 1 ° ottobre 2019?
Il parlamento inglese ha approvato lo stesso codice il 26 marzo 2020 e l'OMS ha notificato in tutto il mondo di usarlo. Come potrebbe il CDC statunitense prevedere la pandemia sei mesi prima della dichiarazione dell'OMS e due mesi prima dello scoppio a Wuhan?
Grazie,

新型 コ ロ ナ CDC 新 コ ー ド 2019 年 19 月 1 日 英文 の み ス ク リ ー ン シ ョ ッ ト (7243) .jpg