Il Consiglio Atlantico rileva le "Città resilienti 100" dalla Fondazione Rockefeller

Foto: Atlantic Council
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Da 1973, il Consiglio Atlantico è stato un focolaio di membri e iniziative della Commissione trilaterale. Fondata da David Rockefeller e Zbigniew Brzezinski, la Commissione ha rianimato la storica tecnocrazia e l'ha data alle Nazioni Unite come sviluppo sostenibile. Oggi, entrambi sono impregnati di iniziative delle Nazioni Unite e dei suoi obiettivi di sviluppo sostenibile. ⁃ Editor TN

L'Atlantic Council e la Rockefeller Foundation hanno annunciato il lancio del Centro di resilienza della Adrienne Arsht-Rockefeller Foundation, che cerca di migliorare la resilienza di 1 miliardi di persone in tutto il mondo da parte di 2030. È il successore di 100 Resilient Cities (100RC), il precedente sforzo di resilienza della Fondazione Rockefeller che è essere sciolto, effettivo 31 di luglio.

Oltre a un finanziamento di $ 30 da parte della Fondazione Rockefeller, il nuovo centro di resilienza ha ricevuto un regalo da $ 25 milioni dal leader e filantropo commerciale Adrienne Arsht. In una conferenza stampa presso il Consiglio Atlantico di Washington, DC, la Arsht ha affermato che il nuovo centro fa parte del suo obiettivo di "migliorare lo stato del mondo in modi misurabili".

“Per me la resilienza è un modo di pensare. È come ti comporti e come vedi il mondo ", ha detto, aggiungendo che spera che l'iniziativa diventi" un centro globale per soluzioni resilienti per persone, sistemi e istituzioni ".

La direttrice del centro, l'ex dirigente della Bank of America Kathy Baughman McLeod, ha dichiarato che la nuova iniziativa sarà focalizzata sull'implementazione di 100%, mentre 100RC si è concentrato maggiormente sulla pianificazione e la costruzione. Ha affermato che cercherà di utilizzare soluzioni basate sull'evidenza e le migliori pratiche che possono essere copiate su larga scala e contribuire a incoraggiare le partnership e il sostegno finanziario richiesti da tali piani.

Quel lavoro includerà anche settori come politiche pubbliche, finanza, assicurazioni e tecnologia. “Le persone soffrono, le economie sono in arretrato. Abbiamo intenzione di fare qualcosa al riguardo ", ha detto Baughman McLeod.

La notizia è arrivata il giorno in cui è stata svelata la città di Washington, DC la sua prima strategia di resilienza, costruito in collaborazione con 100RC con l'accento sulla promozione della crescita inclusiva, la lotta ai cambiamenti climatici e la trasformazione della tecnologia. In un discorso, il sindaco Muriel Bowser ha affermato che DC è già forte, diversificato e vibrante ed è "l'invidia di molte città in tutto il mondo", ma deve fare di più.

"Perché la nostra crescita e prosperità continuino, tuttavia, dobbiamo assicurarci di essere preparati agli imprevisti e di essere resilienti di fronte al cambiamento e alle sfide in corso", ha affermato.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
Sottoscrivi
Notifica