ID2020 prevede la registrazione digitale per accompagnare i vaccini

identità biometrica
Per favore, condividi questa storia!
Il piano ID2020 si basa sull'impronta digitale esistente e su altre forme di identificazione biometrica. Non esiste una tecnologia esistente o alcun piano per rilasciare ID microchip nel tuo corpo tramite iniezioni di vaccino regolari. L'idea è che un ID blockchain verrà creato per te al momento della vaccinazione, registrando il tuo evento in un database principale che non può essere danneggiato. ⁃ Editor TN

Lo Alleanza ID2020 ha lanciato un nuovo programma di identità digitale al suo vertice annuale a New York, in collaborazione con il governo del Bangladesh, l'alleanza con i vaccini Gavie nuovi partner nel governo, nel mondo accademico e nel soccorso umanitario.

Il programma per sfruttare l'immunizzazione come opportunità per stabilire l'identità digitale è stato presentato da ID2020 in collaborazione con il programma Access to Information (a2i) del governo del Bangladesh, la direzione generale dei servizi sanitari e Gavi, secondo l'annuncio.

L'identità digitale è una registrazione informatizzata di chi è una persona, memorizzata in un registro. Viene utilizzato, in questo caso, per tenere traccia di chi ha ricevuto la vaccinazione.

"Stiamo implementando un approccio lungimirante all'identità digitale che consente alle persone di controllare le proprie informazioni personali, pur continuando a costruire sistemi e programmi esistenti", afferma Anir Chowdhury, consulente politico di a2i. "Il governo del Bangladesh riconosce che la progettazione di sistemi di identità digitali comporta implicazioni di vasta portata per l'accesso delle persone ai servizi e ai mezzi di sussistenza, e siamo ansiosi di essere pionieri di questo approccio".

Il CEO di Gavi Seth Berkley afferma che l'89% dei bambini e degli adolescenti che non hanno un documento di identità vive in paesi in cui l'organizzazione è attiva. "Siamo entusiasti del potenziale impatto di questo programma non solo in Bangladesh, ma come qualcosa che possiamo replicare in tutti i paesi ammissibili a Gavi, fornendo una strada percorribile per colmare il divario di identità", afferma.

All'inizio di quest'anno è stata inoltre creata una partnership tra Gavi, NEC e Simprints da utilizzare biometria per migliorare la copertura del vaccino nelle nazioni in via di sviluppo.

"L'ID digitale viene definito e implementato oggi e riconosciamo l'importanza di un'azione rapida per colmare il divario di identità", commenta il direttore esecutivo ID2020 Dakota Gruener. “Ora è il momento di impegnarsi coraggiosamente per garantire una risposta rapida e responsabile. Noi e i nostri partner ID2020 Alliance, sia presenti che futuri, ci impegniamo a raccogliere questa sfida. "

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

3 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Hailey Kirksey

devo amare l'aggiornamento dell'editore sull'articolo originale: "Questo post è stato aggiornato alle 4:58 del 26 marzo 2020 per chiarire che il programma ha lo scopo di consentire alle persone di ricevere la vaccinazione e dimostrare di averla ricevuta, non per monitorare le persone, poiché rivendicato da alcuni teorici della cospirazione ". Se devi dire "non lo stiamo usando per monitorare le persone", allora sai che probabilmente vogliono monitorare le persone. LOL Ma avere un database che permetta alle persone di "provare" di essere vaccinati funziona anche in un altro modo: le autorità possono "provare" che altri ARENT hanno vaccinato e quindi perseguitati in... Per saperne di più »

Helene

Esatto, sappiamo tutti cosa significa l'identità digitale per il futuro!