I tecnocrati della Silicon Valley vogliono "chiunque tranne Bernie Sanders"

Bernie SandersWikimedia Commons, Marc Nozell
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
In questa storia è nascosta una verità importante: i magnati della Big Tech non sono socialisti, di sinistra, capitalisti o comunisti - sono tecnocrati! Fino a quando questa parola non verrà inserita nel volgare, Big Tech non sarà mai adeguatamente descritto o compreso. ⁃ Editor TN

A seguito dell'annuncio promettente della presidenza democratica Pete Buttigieg che stava abbandonando la corsa, i leader della Silicon Valley stanno chiedendo ai democratici di nominare chiunque tranne Bernie Sanders.

Il New York Times scrive in un articolo intitolato "La richiesta dei leader della Silicon Valley ai democratici: chiunque tranne Sanders", che in seguito alla partenza del candidato preferito della Silicon Valley dalla corsa alle nomination presidenziali democratiche, i leader della Silicon Valley sono in preda al panico. Pete Buttigieg è stato fortemente favorito da molti nella Silicon Valley, come spiegato dal reporter senior Breumbart Tech Allum Bokhari, ma dopo che il candidato è uscito questa settimana, i dirigenti della tecnologia hanno avuto solo una richiesta da parte dei democratici: "nominare chiunque tranne Bernie Sanders, per favore".

Il ORA scrive:

Il capitalista di venture capital della Silicon Valley Keith Rabois, sul palco a gennaio in una conferenza tecnologica, ha dichiarato che la sua prima scelta come presidente è stata un democratico, Pete Buttigieg.

E, certamente, sarebbe una stretta chiamata per Joseph R. Biden Jr. sul presidente Trump. Ma Bernie Sanders?

A ciò, Rabois, che è stato un dirigente o investito in LinkedIn, Square, Yelp e PayPal, ha rifiutato. Parlando con la folla, ha tracciato la linea socialismo democratico. (Buttigieg ha concluso la sua campagna domenica sera.)

"Vorrei certamente votare per Trump su Sanders", ha dichiarato Rabois.

Quando si tratta delle primarie democratiche del 2020, con la California pronta a stanziare centinaia di delegati questa settimana Super Martedì, molti leader tecnologici della Silicon Valley hanno un appello: chiunque tranne Sanders.

Allora perché i CEO di tecnologia, che si appoggiano in gran parte a sinistra, preferirebbero il presidente Trump a un candidato come Bernie Sanders? Il ORA scrive:

"Sto cercando di bilanciare il significato del socialismo rispetto ad altri quattro anni di Trump, e onestamente sembra che sia il peggiore dei due mali?" ha dichiarato Venky Ganesan, partner della società di capitale di rischio Menlo Ventures, la cui disaffezione per il settore presidenziale lo ha portato verso il Common Sense Party.

Ha detto che la stragrande maggioranza dei suoi colleghi del settore del capitale di rischio aveva lo stesso dilemma. "L'ottanta per cento pensa la stessa cosa, ma molti non parlano apertamente", ha dichiarato Ganesan.

Il reporter di Breitbart News Allum Bokhari ha spiegato perché il CEO di tecnologia voleva specificamente un candidato come Pete Buttigieg come candidato, scrivendo:

A prima vista, non c'è nulla che distingue Buttigieg in termini di politica. In effetti, sembra evitare le dichiarazioni politiche a favore di osservazioni scontrose e amichevoli con i media come "Non si tratta solo di vincere un'elezione, si tratta di vincere un'era" e "Pensa a qualcosa di veramente gay - è così gay."

Dato che l'establishment vuole preservare lo status quo pre-Trump, forse non sorprende che si sia innamorato di un candidato che preferisce i morsi del suono rispetto alla politica. Questo è ciò che l'establishment vuole essere candidato: inoffensivo, non radicale, forse con qualche cenno alla politica dell'identità alla moda.

Anche i CEO della Silicon Valley sembrano essere stati interessati a Buttigieg ancor prima che diventasse un candidato. Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha visitato South Bend nel 2017, molto prima che il sindaco annunciasse la sua candidatura.

Zuckerberg ha fatto un giro casuale con Buttigieg, ha elogiato il sindaco come un "ragazzo molto umile" e ha educatamente ascoltato le sue storie sul declino di South Bend e del più ampio midwest industriale.

Questo probabilmente non riguarda lo stesso Buttigieg in quanto riguarda la colpa della Silicon Valley per il suo ruolo nel declino della cintura antiruggine. Nel 2018, i venture capitalist hanno girato il Midwest - fermandosi a South Bend - come parte di quello che hanno chiamato a “Tour delle città di ritorno.” Lo scopo presunto del tour era di incoraggiare i grandi investimenti tecnologici nel Midwest, ma era anche chiaramente una trovata pubblicitaria - una grande tecnologia che dimostra quanto a loro importa dei lavori persi che il suo settore ha "interrotto".

Le visite di Zuckerberg e di altri potrebbero essere dovute al fatto che Buttigieg corteggia la grande tecnologia quanto lo è a grande tecnologia che corteggia Buttigieg. Buttigieg è uno dei pochi sindaci del Midwest che ha attratto con successo startup tecnologiche nella sua città e nei media non si stanca mai di parlarne.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
Sottoscrivi
Notifica