Tecnocrati cinesi: dimentica gli agricoltori, sono le serre

Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
In quanto tecnocrazia, la Cina aspira a essere la nazione più ingegnerizzata, efficiente e controllata al mondo. Portare tutta la produzione alimentare nelle serre eliminerà l'agricoltura tradizionale, offrendo un controllo rigoroso sulla produzione e sul consumo.

Ricorda la definizione iniziale di Tecnocrazia del 1938: "La tecnocrazia è la scienza dell'ingegneria sociale, l'operazione scientifica dell'intero meccanismo sociale per produrre e distribuire beni e servizi all'intera popolazione".

La Cina inizierà in grande, ovviamente, con quasi 5 milioni di acri sotto le cupole delle serre. È oltre 6 volte più grande del Rhode Island e dicono che costerà 20 miliardi di dollari. Prevedono che l'intero approvvigionamento alimentare globale potrebbe essere ricollocato in serre per soli 500 miliardi di dollari.

La logica è che l'approvvigionamento alimentare non sarà influenzato dalle variabilità del clima normale e dai cambiamenti climatici. Ma scambierebbe un'importante infrastruttura agricola decentralizzata con una controllata centralmente da pochi oligarchi tecnocratici che sono dittatori difficilmente benevoli. ⁃ TN Editor

La Cina costruirà 2 milioni di ettari (20 miliardi di metri quadrati) di serre ad ambiente controllato entro il 2025 e questo produrrà la metà delle loro verdure e del fabbisogno colturale. Temperatura, umidità, illuminazione sarebbero tutte in condizioni controllate. Non importerebbe se fuori ci fossero nuovi sbalzi estremi di temperatura o se ci fosse siccità. Il cibo e l'acqua necessari sarebbero immuni a qualsiasi cambiamento climatico previsto nei prossimi 500-1000 anni.

Alibaba vende serre a soli 70 centesimi al metro quadrato. Il costo del volume elevato per il produttore è di circa 50 centesimi al metro quadrato. Se i costi di manodopera per l'installazione fossero il 50% del progetto da 2 milioni di ettari, allora costerebbe circa 20 miliardi di dollari per il progetto da 2 milioni di ettari. 40 miliardi di dollari sarebbero sufficienti alla Cina per realizzare 40 miliardi di metri quadrati di serre a clima controllato che potrebbero produrre tutti gli ortaggi e le colture. Costerebbe 260 miliardi di dollari per realizzare serre per la produzione alimentare di tutto il mondo.

L'agricoltura a clima chiuso non ha quasi bisogno di pesticidi e utilizza il 7% dell'acqua. Ciò richiederebbe il 3-5% della superficie totale dell'agricoltura all'aperto.

Ulteriori fondi potrebbero essere forniti per una maggiore domanda derivante dalla crescita della popolazione e per un certo livello di automazione, sensori e altri sistemi.

Esiste un'analisi economica delle serre su scala ridotta e dell'agricoltura verticale. Il costo totale consegnato di una libbra di verdure coltivate in una serra commerciale è stimato in $ 2.33 per libbra. È costato $ 18.3 milioni per costruire 280,000 piedi quadrati (2.6 ettari) di serra commerciale negli Stati Uniti. Il costo totale per crescere sarebbe poco più di $ 3.0 milioni all'anno per 2 milioni di libbre di verdure o $ 1.52 per libbra. BrightFarms impiega 165 persone per le tre serre. $ 1.10 per libbra è costituito dai costi dei dipendenti.

Le stime dei costi per le serre potrebbero essere ridotte a $ 1 per libbra o meno con la costruzione su larga scala. Di seguito sono riportati i costi per sistemi da 2.8 ettari negli Stati Uniti.

È importante avere la sicurezza alimentare nazionale e non dover dipendere dal cibo importato. Da dieci a venti miliardi di dollari all'anno in sussidi per le aziende agricole indoor colmano il divario di costo con l'agricoltura all'aperto.

 

Il sistema ambientale controllato della Cina avrà molta automazione e costi di costruzione inferiori a causa delle enormi dimensioni e dei costi inferiori in Cina.

PNAS - Potenziale di resa del frumento negli allevamenti verticali in ambiente controllato La coltivazione del grano è molto più efficiente dal punto di vista della terra e dell'acqua, ma i costi non sono ancora competitivi con l'agricoltura all'aperto.

Il grano è la coltura alimentare più importante al mondo, coltivata su milioni di ettari. I raccolti di grano in campo sono generalmente bassi e variano a seconda del tempo, del suolo e delle pratiche di gestione delle colture. Mostriamo che le rese per il grano coltivato in fattorie verticali indoor in condizioni di crescita ottimizzate sarebbero diverse centinaia di volte superiori alle rese in campo a causa di rese più elevate, diversi raccolti all'anno e strati sovrapposti verticalmente. Il grano coltivato al chiuso utilizzerebbe meno terra del grano coltivato in campo, sarebbe indipendente dal clima, riutilizzerebbe la maggior parte dell'acqua, escluderebbe parassiti e malattie e non avrebbe perdite di nutrienti per l'ambiente. Tuttavia, dati gli elevati costi energetici per l'illuminazione artificiale e i costi di capitale, è improbabile che sia economicamente competitivo con i prezzi di mercato correnti. Il grano coltivato su un singolo ettaro di terreno in un impianto verticale interno a 10 strati potrebbe produrre da 700 ± 40 t / ha (misurato) a un massimo di 1,940 ± 230 t / ha (stimato) di grano all'anno a temperatura ottimizzata, artificiale intensivo leggero, alti livelli di CO2 e un indice di raccolta massimo ottenibile. Tali rese sarebbero da 220 a 600 volte l'attuale resa media annua mondiale di grano di 3.2 t / ha. Indipendentemente dal clima, dalla stagione e dalla regione, la coltivazione del grano indoor potrebbe essere migliore dal punto di vista ambientale, poiché è necessaria meno superficie terrestre insieme al riutilizzo della maggior parte dell'acqua, all'uso minimo di pesticidi ed erbicidi e nessuna perdita di nutrienti.

Anche la produzione di carne potrebbe essere controllata dal clima. Il mangime per mucche, maiali, polli e pesce potrebbe essere portato nelle serre o convertito in insetti. Il mangime per insetti può essere da venti a cento volte più spazio ed efficiente in termini di acqua.

La carne può essere convertita in una produzione cellulare in grandi tini. Questo sarebbe simile alla produzione industriale di birra.

Portare l'agricoltura sotto controllo interno avrebbe costi insignificanti rispetto ai piani di mitigazione del cambiamento climatico da molti miliardi di dollari.

Non ci sarebbe il rischio di fame di massa causata dalla temperatura o dal fallimento del raccolto indotto dalla siccità.

Potrebbe non essere necessario portare tutte le colture in casa. Ma se la Cina porta la metà di tutti i raccolti al chiuso in cinque anni, ciò mostra chiaramente che la civiltà può portare tutti i raccolti e l'agricoltura al chiuso in qualsiasi momento. Il costo, come ho dimostrato, è inferiore allo 0.5% del PIL globale per le colture e una piccola percentuale anche per la carne e il mangime.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
7 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
Petrichor

Vuoi scommettere che questo è ciò che Bill Gates farà con tutti i terreni coltivabili che ha comprato negli Stati Uniti?

Corona Coronata

"Risparmiare" il clima è costoso ...

Giorgio

Perché non dicono semplicemente "Siamo dio"?

N Kovar

Sembra che le contee diverse dagli Stati Uniti si stiano preparando a nutrire la loro gente durante l'imminente Grand Solar Minimum. Gli Stati Uniti stanno ancora gridando RISCALDAMENTO GLOBALE. Preparati meglio per te stesso, se possibile.

DawnieR

Devono esserci ENTRAMBI! MA …… ALTRO COSÌ serre. Non si può negare il fatto (i) che con tutta questa geoingegneria (ovvero percorsi CHEM), ha senso spostare il cibo in crescita "all'interno" (nelle serre). Tra le sostanze chimiche TOSSICHE che cadono dal cielo e il maltempo che la geoingegneria produce, non prevedo nient'altro che il "fallimento del raccolto". E POI abbiamo i prossimi "Cambiamenti della Terra". Mentre ci spostiamo in una nuova Era (l'Era dell'Acquario), CI SARANNO cambiamenti CATASTROFICI nel nostro pianeta, come accade ogni volta che entriamo in una nuova Era. E. Almeno NON escludiamo le "visioni" di Edgar Cayce… .. I MASSIVI Cambiamenti della Terra... Per saperne di più »

Erik Nielsen

La creazione di Dio li supera ancora 5-10 volte.
Attendo con ansia il giorno in cui Dio tornerà nella sua vigna e vedrà cosa hanno fatto tutti i pagliacci.

Robert Olin

L'acquaponica ha tutto il senso del mondo. Solleva tellapia / pesce persico del Nilo facile da coltivare in vasche e fai circolare l'acqua attraverso fogli di polistirolo galleggianti che tengono vasi di verdure. L'aerazione ti consente di crescere senza suolo. Le radici sono appese all'acqua ricca di ossigeno. Nessun esaurimento delle falde acquifere. Solo riciclaggio.