Etico di Yale: i robot "Terminator" in fuga nel giro di pochi anni

wikipedia
Per favore, condividi questa storia!

Nota TN: è più probabile che storie di robot come questa appaiano sulla stampa europea rispetto a quella statunitense. Tuttavia, esperti di etica che stanno esaminando la tendenza della robotica e le persone dietro di essa, sono sempre più convinti che i robot assassini appariranno presto. Ciò significa che saranno in grado di terminare un essere umano senza ordini specifici da parte di un operatore dal vivo. L'intelligenza artificiale guiderà il processo. Ad esempio, se le informazioni di identificazione facciale fossero caricate in un tale robot, con le istruzioni per uccidere sul posto, allora scansionerebbe i volti fino a trovare la corrispondenza corretta e "puff". Oppure potrebbe essere "oops"?

I robot killer che possono essere eseguiti senza intervento umano diventeranno realtà in pochi anni a meno che non vi sia un accordo globale per vietarli, avverte uno scienziato leader.

Wendell Wallach, un etico dell'Università di Yale, oggi chiederà al governo degli Stati Uniti di mettere fuori legge tali macchine sulla base della violazione del diritto internazionale umanitario.

Wallach avverte anche che la tecnologia è diventata così avanzata che un robot in grado di uccidere gli esseri umani di propria volontà diventerà presto una possibilità, proprio come le macchine canaglia viste nel film di successo di Arnold Schwarzenegger, The Terminator.

L'idea di base è che è necessaria un'azione concertata per mantenere la tecnologia un buon servitore e non lasciare che diventi un pericoloso padrone.

L'anno scorso, simili sentimenti sono stati espressi da Stephen Hawking, in una lettera aperta sostenendo che lo sviluppo dell'IA non dovrebbe andare incontrollato, altrimenti l'umanità potrebbe dirigersi verso un futuro oscuro.
All'epoca, Hawking disse a Techworld: "I computer supereranno gli esseri umani con l'IA in alcuni casi entro i prossimi 100 anni.

"Quando ciò accade, dobbiamo assicurarci che i computer abbiano obiettivi in ​​linea con i nostri."
"Il nostro futuro è una corsa tra il potere crescente della tecnologia e la saggezza con cui la usiamo."

Elon Musk, proprietario di SpaceX, ha anche firmato la lettera aperta e ha donato $ 10million per risolvere tali problemi, ritenendo l'intelligenza artificiale potenzialmente più pericolosa delle armi nucleari.

Wallach ritiene che dovrebbero essere creati comitati etici per monitorare e supervisionare da vicino la ricerca sull'intelligenza artificiale.

Come riportato nel Sunday Times, Wallach ha dichiarato: “Una delle preoccupazioni espresse dai critici dei robot militari è la prospettiva che le armi robotiche abbasseranno le barriere psicologiche all'inizio delle guerre.

"Un'altra grande preoccupazione è che le macchine robotiche da combattimento in un futuro relativamente prossimo potrebbero avviare autonomamente attività letali."

Il Pentagono sostiene apertamente lo sviluppo di armi autonome e ha recentemente richiesto $ 19billion per aumentare i finanziamenti per questo.

Nel frattempo, altri eminenti scienziati affermano che i robot saranno presto in grado di fare tutto ciò di cui gli esseri umani sono in grado, con una conseguente minaccia per decine di milioni di posti di lavoro nei prossimi 30 anni.

Moshe Vardi, direttore dell'Istituto per la tecnologia dell'informazione presso la Rice University in Texas, ha dichiarato: "Ci stiamo avvicinando a un momento in cui le macchine saranno in grado di superare gli esseri umani in quasi tutte le attività.

"Credo che la società debba affrontare questa domanda prima che sia su di noi: se le macchine sono in grado di fare quasi tutto il lavoro che gli esseri umani possono fare, cosa faranno gli esseri umani?" ha chiesto in una tavola rotonda sull'intelligenza artificiale all'incontro annuale dell'American Association for the Advancement of Science.

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti