I robot di sicurezza sono in realtà dispositivi mobili di sorveglianza

Originariamente poste come protezioni di sicurezza sostitutive, i robot Knightscope sono in realtà la piattaforma di sorveglianza definitiva. Operando a livello del suolo, scansionano volti e telefoni cellulari, targhe e raccolgono altri dati. ⁃ Editor TN

I robot di sicurezza stanno lentamente diventando uno spettacolo più comune in centri commerciali, uffici e spazi pubblici. Ma mentre questi robot sono spesso presentati come sostituti delle guardie di sicurezza umane - robot di pattuglia amichevoli - stanno raccogliendo molti più dati di quelli umani, suggerendo che sono più simili alle macchine mobili di sorveglianza che alle guardie convenzionali.

Una nuova relazione OneZero fa luce sulla portata della raccolta dei dati, con materiale di marketing e contratti tra Knightscope e vari consigli comunali. Entrambi mostrano che lo scopo principale di questi robot è la raccolta di dati, tra cui targhe, scansioni di riconoscimento facciale e presenza di dispositivi mobili nelle vicinanze. È il tipo di costante sorveglianza di basso livello che solo una macchina può eseguire.

Esattamente ciò che ogni robot raccoglie differisce, poiché Knightscope noleggia i suoi robot piuttosto che venderli a titolo definitivo, adattando ogni contratto alle esigenze dei clienti. Ma è una buona scommessa che se hai visto una di queste macchine di persona, ha registrato la tua presenza in un modo o nell'altro.

Come rapporto interno del dipartimento di polizia della California Huntington Park (HPPD) pubblicato da MuckRock precedente ad agosto ha osservato, "Il segreto di Knightscope per il robot K5 è semplicemente i sensori, molti di loro".

HPPD ha iniziato a noleggiare un robot Knightscope K5 per pattugliare parchi ed edifici questo giugnoe il robot ha presto fatto notizia quando un passante ha premuto il pulsante di emergenza per segnalare un combattimento nelle vicinanze, senza alcun risultato. Secondo a NBC News, il robot ha ignorato la donna e ha continuato a percorrere il suo percorso preprogrammato "canticchiando una melodia intergalattica" e facendo una pausa per dire ai visitatori di "per favore, mantenere pulito il parco".

Storie come questa suggeriscono che, in sostituzione delle guardie di sicurezza umane (persone che possono rispondere in modo intelligente e spontaneo a situazioni di emergenza), mancano le macchine di Knightscope. Ma come dispositivi di sorveglianza, hanno molto potenziale.

Il rapporto dell'HPPD rileva che i robot sono in grado di identificare gli smartphone vicini su un intervallo sconosciuto, registrando i loro indirizzi MAC e IP. Nel materiale di marketing Knightscope pubblicato da OneZero, questa è una parte centrale del campo di vendita dell'azienda, con una slide che dice ai clienti: "90% + degli adulti ha smartphone e usa il WiFi quando disponibile".

La scansione dei telefoni è una forma sottile di sorveglianza con un impatto di vasta portata. Non è così invasivo come identificare qualcuno per nome, ma può essere una ricca fonte di informazioni, che ti dice molto sulla routine quotidiana di qualcuno, come la frequenza con cui visitano una determinata area e per quanto tempo rimangono lì. Come dice Knightscope, può anche essere usato come proxy per tenere fuori le persone indesiderate: basta creare una lista bianca di dispositivi approvati e scansionare per quelli non familiari.

Leggi la storia completa qui ...