Burnout medico: "I medici sono diventati robot sovraccarichi di lavoro"

Per favore, condividi questa storia!
I tecnocrati affamati di dati hanno sostanzialmente assunto il controllo del settore sanitario imponendo "cartelle cliniche elettroniche" e "Medicina basata sulle prove". Il risultato ha rovinato il sistema sanitario americano e sta portando i medici fuori dalla pratica a frotte. ⁃ TN Editor

I medici potrebbero essere più stressati che mai: un recente sondaggio ha rilevato che la metà stava pensando appendendo i loro stetoscopi per sempre. Nuove ricerche continuano a dimostrare la scomparsa dei medici, con livelli di esaurimento che salgono drammaticamente nell'arco di soli tre anni.

Secondo i ricercatori dell'Università della California, la Riverside School of Medicine, il burnout dei medici è aumentato da 45.5% a 54.4% tra 2011 e 2014. I ricercatori affermano che i medici non sono più depressi o sfiniti dalla loro vita familiare, ma piuttosto al lavoro.

Drs. Andrew G. Alexander e Kenneth A. Ballou hanno isolato tre fattori per l'esaurimento del medico, secondo la loro ricerca:

  • La tradizionale relazione medico-paziente è stata sminuita dalla relazione tra i fornitori di assicurazioni sanitarie e i pazienti, con le aziende che si oppongono ai trattamenti rapidi e appropriati ordinati dai medici.
  • I medici si sentono più cinici nel loro insieme, perché i pazienti non si aspettano più continuità di cura e cambiare sistematicamente medici.
  • Mancanza generale di entusiasmo per il loro lavoro.

"Dovrebbe essere un piacere prendersi cura di un'altra persona, ma vedo che troppi dei nostri medici esperti sono frustrati con la medicina e si sfregano sui medici in formazione", dice Alexander in un'università rilasciare. "I medici hanno un lavoro meraviglioso, eppure sono inondati di numerosi oneri estranei che li privano collettivamente della gioia della medicina".

I ricercatori hanno confrontato i dati tra 2011 e 2014 sul burnout del medico e sulla loro soddisfazione per il loro equilibrio tra lavoro e vita privata. Hanno scoperto che gli indicatori di esaurimento del medico sono i più alti nei campi della medicina di emergenza, della medicina di famiglia, della medicina interna e della pediatria. Alexander e Ballou hanno anche ipotizzato che cinque eventi di pratica medica trasformativa che si sono verificati tra 2011 e 2014 hanno contribuito al picco del burnout del medico.

"Si tratta di acquisti ospedalieri di gruppi medici, aumento dei prezzi dei farmaci, Affordable Care Act," pagare per le prestazioni "in cui ai fornitori vengono offerti incentivi finanziari per migliorare la qualità e l'efficienza e incaricato delle cartelle cliniche elettroniche", spiega Alexander. “I medici ora passano più tempo con le cartelle cliniche elettroniche che con i pazienti. Le cartelle cliniche elettroniche sono state spinte dal governo a spese elevate e indipendentemente dagli effetti sulla salute dei pazienti o dei medici. Andare in qualsiasi ospedale e cercare le infermiere e i dottori. Li troverai seduti davanti ai computer. Non sono felici e i loro pazienti non sono più sani. "

Leggi la storia completa qui ...

L'American Journal of Medicine

Equilibrio tra lavoro e vita privata, burnout e cartella clinica elettronica

I medici degli Stati Uniti sono stati studiati da Shanafelt et al nel 2011, e di nuovo nel 2014, per quanto riguarda il burnout e la soddisfazione per l'equilibrio tra lavoro e vita privata.1 Il burnout del medico è aumentato in modo significativo, da 45.5% a 54.4%. Studi paralleli di tutti i lavoratori statunitensi nello stesso periodo non hanno mostrato cambiamenti.

Ci sono diverse possibili spiegazioni per questo. Nuovi membri medici sono stati aggiunti alla coorte tra il 2011 e il 2014. È concepibile che nuove aspettative avrebbero potuto cambiare il risultato. Dal momento che gli utenti di smartphone abilitati a Internet nati dopo il 1982 avevano appena iniziato a laurearsi in residenza nel 2014, tuttavia, sembra più che una forzatura dare la colpa di un'altra malattia ai "Millennials".

Le percentuali di suicidio e depressione del medico sono rimaste stabili da 2011 a 2014, mentre la parte "salutare lavoro-vita privata" dello studio Shanafelt è scesa da 48.5% a 40.9%. La definizione di equilibrio tra lavoro e vita privata è stata variamente abusata, ma nel senso più generale si concentra sulla soddisfazione per il lavoro e sulla capacità di avere una vita felice lontano dal lavoro. L'inventario del burlut di Maslach è stato utilizzato per misurare la realizzazione personale, l'esaurimento emotivo e la depersonalizzazione.2 I medici non sono depressi o meno contenti a casa, sono meno felici al lavoro.

Il burnout del medico è caratterizzato da 1) una sensazione di mancanza di risultati; 2) sentimenti di cinismo; e 3) una perdita di zelo, gioia ed entusiasmo per il lavoro. Oltre agli effetti che il burnout ha sui singoli medici, ci sono prove che soffrono anche le relazioni con i pazienti e la famiglia. Sebbene sia stato riscontrato che un aumento del burnout è notevolmente peggiore nelle cure primarie e nei medici di pronto soccorso, è anche peggiorato in 18 delle categorie di medici specialisti 20 campionati. Se confrontato con l'assenza di un peggioramento della popolazione attiva generale degli Stati Uniti e rilevando lo spettro di avanzamento dei guadagni tra la forza lavoro generale degli Stati Uniti rispetto ai medici delle cure primarie, o ai medici di medicina di emergenza con guadagni più alti o ai sottospecialisti con guadagni ancora più alti, possiamo concludere che i guadagni più alti del medico non sono né una cura né una causa di esaurimento. Qualcos'altro sta accadendo alla nostra amata professione.

Leggi la storia completa qui ...

Scarica lo studio qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti