L'era della bicicletta fallisce: gli incidenti mortali colpiscono il massimo di 25 anni

Foto di Downtowngal
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Questa è "sostenibilità"? Prima di tutto, di 'a tutti di scaricare auto e andare in bicicletta. In secondo luogo, costruisci piste ciclabili ovunque in modo che possano. Terzo, guarda il bilancio delle vittime salire. I pianificatori hanno mai considerato questa ovvia conseguenza? ⁃ Editor TN

Accanto alla crescente popolarità delle quote di bici e del ciclismo fitness in California arriva una statistica che fa riflettere: dal 2016 al 2018, un numero maggiore di ciclisti è morto in incidenti stradali in tutto lo stato rispetto a qualsiasi periodo di tre anni negli ultimi 25 anni.

Gli incidenti stradali hanno ucciso 455 ciclisti in California dal 2016 al 2018, secondo i nuovi dati della National Highway Traffic Safety Administration. Le cifre si traducono in circa 3.9 decessi per incidente in bicicletta per milione di persone, il tasso più alto in un periodo di tre anni dalla metà degli anni '1990, prima che molte città costruissero ampie reti di biciclette.

A livello nazionale, il tasso di incidenti mortali era inferiore, ma anche in aumento. Dal 2016 al 2018, 2,516 ciclisti sono morti in incidenti stradali, con un tasso di circa 2.6 per milione di persone. Quello era il più alto tasso di mortalità a tre anni dalla metà degli anni 2000.

Gli esperti indicano una convergenza di fattori per l'aumento: a aumento sostenuto di quanto guidano gli americani, i prevalenza di guida distratta e un pronunciato spostamento del consumatore verso grandi camion e veicoli utilitari sportivi. Alcuni analisti hanno anche affermato che ci sono semplicemente più bici sulla strada.

"C'è stato sicuramente un aumento della popolarità del ciclismo", ha dichiarato Julia Griswold, ricercatrice presso il Centro di ricerca e istruzione sul trasporto sicuro dell'Università di California-Berkeley. "E poi anche da quando l'economia si è ripresa dall'incidente del 2008, c'è stato un aumento della guida".

Con il tasso di disoccupazione vicino ai minimi storici, sempre più persone si recano al lavoro, intensificando il mix di auto e biciclette sulle strade cittadine. Programmi di bike sharing sono ora comuni in molte città. Allo stesso tempo, il avvento di servizi di autoveicoli ha portato un numero maggiore di guidatori a girare in attesa del prossimo pick-up.

"Più persone guidano, maggiore è la probabilità di un incidente", ha affermato Jennifer Boldry, direttore della ricerca presso PeopleForBikes, un'organizzazione no profit nazionale che sostiene un maggiore accesso e sicurezza in bicicletta.

Esacerbare i rischi: gli smartphone sono onnipresenti in gran parte dell'America e migliaia di persone muoiono ogni anno in incidenti causati da guida distratta. Boldry ha citato a recente studio dal National Transportation Safety Board che mostra che le collisioni "a metà corsa" - i relitti nelle aree tra le intersezioni, dove le velocità sono più elevate - tendono a causare lesioni maggiori ai ciclisti. Spesso, i conducenti coinvolti in questo tipo di relitti affermano di non aver visto il ciclista che hanno colpito.

"La mia conclusione è: è davvero difficile vedere qualcuno se stai guardando il tuo telefono", ha detto Boldry.

Inoltre, le auto più grandi come i SUV hanno spesso punti ciechi più grandi di quelli delle auto più piccole, rendendo più difficile vedere un ciclista. Si siedono anche più in alto, il che può influenzare l'area di impatto. "Pensa a dove un SUV ti colpisce in bici contro dove una berlina molto bassa potrebbe colpirti", ha detto Boldry. "Vieni colpito alla gamba, la ferita è molto meno grave che se ti colpiscono al petto."

Come con altri tipi di incidenti mortali che coinvolgono automobili, i ciclisti maschi in America muoiono in incidenti molto più spesso delle donne. Dal 2016 al 2018 in California, quasi otto uomini sono morti in incidenti ciclistici per ogni donna morta. Nello stato, gli uomini hanno circa il doppio delle probabilità delle donne di recarsi al lavoro in bicicletta, mostrano le ultime cifre del censimento.

Gli esperti hanno citato diversi modi per ridurre il numero di vittime della bicicletta, iniziando con una soluzione relativamente semplice: ridurre i limiti di velocità. "La maggior parte delle persone sopravviverà a un incidente se vengono colpite a 20 miglia all'ora", ha detto Griswold. "Ma il tasso di sopravvivenza diminuisce considerevolmente ad ogni aumento della velocità oltre."

Investire in infrastrutture adeguate - create per supportare un mix di auto, transito, biciclette e pedoni - è un'altra chiave. Il recente studio NTSB richiede un aumento del numero di piste ciclabili separate e incroci ben segnalati. Boldry ha osservato che l'aumento del numero di passeggeri in bici, specialmente se combinato con una buona infrastruttura, può effettivamente migliorare la sicurezza. Le ragioni non sono chiare, ha detto Boldry, ma potrebbe essere, in parte, perché i conducenti si abituano a vedere le bici e ad adottare comportamenti di guida più sicuri.

Dave Snyder, direttore esecutivo della California Bicycle Coalition, o CalBike, ha affermato che molte città della California hanno fatto progressi significativi nel miglioramento delle infrastrutture negli ultimi anni, dando vita a strade più sicure per i ciclisti. Tuttavia, ha detto, bisogna fare di più in più posti.

Alcune persone "vedono veicoli da 2,000 libbre o più grandi che vanno da 40 a 60 miglia all'ora a pochi metri da loro, e pensano, 'Assolutamente no. Non è sicuro e non è divertente '', ha detto Snyder. “Non c'è motivo per cui debba essere così. Non c'è motivo per cui non possiamo creare reti di piste ciclabili, anche sulle strade principali, protette da quel traffico ad alta velocità ".

Un altro modo per ridurre gli incidenti mortali è attraverso la tecnologia. Il rapporto NTSB raccomanda ai ciclisti di usare indumenti riflettenti e caschi da bici. Anche i sensori di automobili in grado di rilevare oggetti nel punto cieco di un guidatore sono un vantaggio, sebbene a volte questa tecnologia sia migliore nel vedere le auto che nel vedere biciclette e persone.

Boldry ha affermato che fare un ampio ricorso a questi sistemi per migliorare invece di migliorare le infrastrutture sarebbe un errore.

"Siamo ottimisti che aiuteranno, ma vogliamo assicurarci di fare tutto il possibile sul fronte della progettazione per eliminare quei conflitti in primo luogo mentre stiamo aspettando che la tecnologia diventi abbastanza buona da avere un impatto positivo ", ha detto.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
6 Discussioni dei commenti
1 Discussione risposte
1 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
5 Autori di commenti
Juan DiegasblackeyesPa KRusureuwant2knowAlexandre Mihanovich Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica
Alexandre Mihanovich
ospite
Alexandre Mihanovich

"Più persone guidano, maggiore è la probabilità di un incidente",
Conclusione ovvia? Divieto di auto. E quando i motociclisti iniziano a morire da soli, vietano le persone e costruiscono motociclisti robotici, e così via. Questa follia di massa finirà mai e poi mai? Voglio andare a casa!

blackeyes
ospite
blackeyes

Un esempio di come un piccolo paese con = <16 mln di abitanti lasci che ognuno abbia il suo:

1. Bicicletta in Olanda, importanza delle infrastrutture per biciclette
https://www.youtube.com/watch?v=hOSeVCYt0XQ

2. Ciclismo per tutti (7:13 minuti)
https://www.youtube.com/watch?v=rn2s6ax_7TM

3. Chi altro beneficia dell'infrastruttura ciclistica olandese (4:00 minuti). C'è un folto gruppo di persone nei Paesi Bassi che beneficiano anche dell'infrastruttura ciclistica ben progettata: le persone con disabilità. Possono usare biciclette o tricicli manuali o scooter di mobilità per spostarsi da A a B. Le piste ciclabili offrono loro una buona protezione dal traffico motorizzato e quindi una libertà di muoversi autonomamente.
https://www.youtube.com/watch?v=xSGx3HSjKDo

Rusureuwant2know
ospite
Rusureuwant2know

Pensano che sia perché le persone guidano di più? Che ne dici di persone che vanno in bici di più? E non obbedire alle leggi del traffico? Dovresti vedere cosa succede durante il RAGBRAI dell'Iowa. Non vuoi essere a piedi o andare da nessuna parte in un'auto perché viaggiano su entrambi i lati della strada, marciapiedi, non fermarti ai segnali di stop, ecc.

Pa K
ospite
Pa K

I conducenti che usano il cellulare mentre si spostano dovrebbero avere l'auto sequestrata per 30 giorni.

blackeyes
ospite
blackeyes

Un esempio di come un piccolo paese con = <16 mln di abitanti lasci che ognuno abbia il suo:

1. Bicicletta in Olanda, importanza delle infrastrutture per biciclette
https://www.youtube.com/watch?v=hOSeVCYt0XQ

2. Ciclismo per tutti (7:13 minuti)
https://www.youtube.com/watch?v=rn2s6ax_7TM

3. Chi altro beneficia dell'infrastruttura ciclistica olandese (4:00 minuti). C'è un folto gruppo di persone nei Paesi Bassi che beneficiano anche dell'infrastruttura ciclistica ben progettata: le persone con disabilità. Possono usare biciclette o tricicli manuali o scooter di mobilità per spostarsi da A a B. Le piste ciclabili offrono loro una buona protezione dal traffico motorizzato e quindi una libertà di muoversi autonomamente.
https://www.youtube.com/watch?v=xSGx3HSjKDo

Juan Diegas
ospite
Juan Diegas

La guida distratta e i SUV sono un problema, non solo per i ciclisti, ma anche per quelli su motociclette e auto più piccole. Anche il ciclismo distratto è un grosso problema. Anche la guida irregolare in bicicletta e il palese disprezzo per le leggi del traffico sono grossi problemi. Aggiungi questi fattori con veicoli da 6000 libbre contro "veicoli" da 30 libbre e sono sorpreso che non ci siano più vittime.