I college tengono traccia di centinaia di migliaia di studenti che usano i loro telefoni

Flickr
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Le centinaia di migliaia di studenti sono condizionati a vivere in una tecnocrazia distopica e onnive dove ingegneria sociale e modifica del comportamento sono la norma. ⁃ Editor TN

"I laureati saranno ben preparati ... da abbracciare Sistemi di localizzazione e credito sociale pubblici 24 ore su 7".

Un'app creata per tracciare la presenza di atleti universitari "meno accademicamente inclini" è sotto tiro, dopo che oltre 40 scuole hanno iniziato a utilizzare la tecnologia per monitorare gli studenti in tutto il campus, Secondo l' Il Washington Post.

Sviluppata dall'ex allenatore di basket del college Rick Carter (che è attualmente sotto un ordine restrittivo della DePaul University per aver presumibilmente minacciato il direttore atletico e l'allenatore capo di basket), l'app SpotterEDU con sede a Chicago utilizza i beacon Bluetooth per eseguire il ping dello smartphone di uno studente quando entrano in una lezione sala. Circa le dimensioni di un mazzo di carte, sono installate in posizioni nascoste su pareti e soffitti.

I funzionari scolastici danno a SpotterEDU gli orari completi degli studentie il sistema può inviare un'e-mail a un professore o un consulente automaticamente se uno studente salta la lezione o cammina con più di due minuti di ritardo. L'app registra una cronologia completa della presenza degli studenti così i consulenti possono vedere se sono partiti presto o sono usciti per una pausa. -Il Washington Post

L'istruttore IT della Syracuse University Jeff Rubin utilizza l'app per incoraggiare i suoi studenti a frequentare le lezioni - assegnando "punti di presenza" a coloro che si presentano. Rubin viene anche avvisato quando gli studenti saltano le lezioni.

"Vogliono quei punti", ha detto Rubin. “Sanno che sto guardando e agendo su di esso. Quindi, comportamentalmente, cambiano."

Secondo Rubin, la sua lezione di 340 studenti non è mai stata così piena con una partecipazione del 90% circa.

Distopia segreta doppia

Comprensibilmente, non tutti sono entusiasti del nuova tecnologia intrusiva, che molti sostengono violi i diritti sulla privacy degli studenti su vasta scala.

"Siamo adulti Dobbiamo davvero essere monitorati?"Ha affermato il secondo studente Robby Pfeifer, uno studente della Commonwealth University di Richmond, che recentemente ha iniziato a utilizzare la rete WiFi del campus per rintracciare gli studenti. “Perché è necessario? In che modo questo ci avvantaggia? ... E continuerà a progredire fino a quando non saremo micromanaged ogni secondo della giornata?"

I funzionari scolastici e aziendali, d'altro canto, sostengono che il monitoraggio degli studenti è un potente motivatore e incoraggerà gli studenti ad adottare abitudini orientate al successo.

"Se sanno di più su dove stanno andando gli studenti, discutono, possono intervenire prima che sorgano problemi", secondo il Inviare.

Detto questo, alcune scuole hanno fatto di più: assegnare "punteggi di rischio" agli studenti in base a fattori come se stanno andando abbastanza in biblioteca.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
1 Discussioni dei commenti
0 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
0 Autori di commenti
Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica