Il conflitto Huawei / USA ostacola i piani per l'implementazione di 5G

Huawei / USA
Per favore, condividi questa storia!
Il colosso cinese Huawei è ostacolato dalla crescente preoccupazione dei leader stranieri di essere un organo della dittatura tecnocratica. I piani di Huawei per il dominio del 5G sono quindi in serio pericolo. ⁃ TN Editor

L'offensiva guidata dagli Stati Uniti contro la società tecnologica cinese Huawei sta creando grossi problemi agli operatori di telefonia mobile quando iniziano a costruire le reti wireless di prossima generazione.

Gli Stati Uniti stanno cercando di convincere altri paesi a non consentire alle apparecchiature Huawei di entrare nelle nuove reti 5G superveloci perché afferma che gli strumenti potrebbero essere utilizzati dal governo cinese per spiare.
Huawei nega fermamente le accuse. E ha già costruito un vantaggio così forte nella tecnologia 5G che è praticamente insostituibile per molti operatori wireless che vogliono essere tra i primi a offrire i nuovi servizi.

"Bandire Huawei creerà un vuoto che nessuno può riempire in modo tempestivo e potrebbe compromettere seriamente le implementazioni del 5G in tutto il mondo", ha affermato Stéphane Téral, esperto di infrastrutture di telecomunicazioni mobili presso la società di ricerca IHS Markit. L'incertezza è particolarmente problematica per l'Europa, dove ci si aspettava che Huawei avrebbe svolto un ruolo chiave nella costruzione di reti 5G che i leader della regione affermano essere vitali per il suo futuro economico.
Il lancio internazionale del 5G è diventato una prima linea nel più ampio scontro sulla tecnologia avanzata tra Stati Uniti e Cina che sta rimodellando il rapporto tra le due principali economie del mondo.

Gli Stati Uniti non hanno un importante concorrente globale di Huawei nelle apparecchiature di telecomunicazione. I maggiori rivali dell'azienda cinese sono Ericsson (ERIC) della Svezia e Nokia (NOK) della Finlandia. Ma hanno lottato per anni con perdite e tagli di posti di lavoro mentre Huawei è andata avanti, generando entrate annuali di oltre 100 miliardi di dollari, costruendo una solida base in Cina e accumulando proprietà intellettuale che aiuteranno a determinare il futuro del 5G.

Operatori mobili infelici

Alcuni dei principali operatori di telefonia mobile internazionali avvertono che chiudendo Huawei dalle reti 5G, i paesi rischiano di compromettere le proprie capacità tecnologiche. Si prevede che la nuova ondata di comunicazioni wireless aumenterà le velocità di Internet tanto quanto i tempi 100 rispetto alle reti 4G e contribuirà a potenziare le tecnologie emergenti come le città intelligenti e i veicoli connessi.

Il mese scorso, l'amministratore delegato di Vodafone (VOD) Nick Read ha avvertito che un divieto totale di tutti gli strumenti Huawei ritarderebbe sostanzialmente la disponibilità del 5G. L'operatore di telefonia mobile ha sospeso l'installazione delle apparecchiature dell'azienda cinese nelle reti principali in Europa mentre parla con le autorità e la società.

Ad agosto, Vodafone ha criticato la decisione del governo australiano di vietare a Huawei di fornire tecnologia 5G per le reti locali, affermando che la mossa "mina fondamentalmente il futuro 5G dell'Australia".

L'architetto capo del gruppo di telecomunicazioni britannico BT, Neil McRae, ha definito la situazione in termini duri alla fine dell'anno scorso.

"C'è solo un vero fornitore 5G in questo momento, ed è Huawei", ha detto in un evento di settore a Londra. "Gli altri devono mettersi al passo."

Leggi la storia completa qui ...

Sottoscrivi
Notifica
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti