Grazie alla pandemia, i "blocchi climatici" sono ora all'orizzonte

Foto di Etienne Girardet su Unsplash
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Ci sono state molte chiacchiere nei circoli ambientalisti sul fatto che il panico da COVID-19 abbia molto a che fare con il cambiamento climatico. Ora che il mondo è completamente acclimatato alle politiche di blocco, sono viste come la prossima ed efficace strategia per risolvere il riscaldamento globale. Editor TN

Se e quando i poteri forti decideranno di abbandonare la loro narrativa sulla pandemia, i blocchi non andranno da nessuna parte. Invece sembra che verranno ribattezzati come "blocchi climatici" e imposti o semplicemente tenuti minacciosamente sopra la testa del pubblico.

Almeno, secondo un articolo scritto da un dipendente dell'OMS e pubblicato da un mega-gruppo di esperti.

Immergiti subito.

AUTORE E SOSTENITORI DEL RAPPORTO

Il rapporto, intitolato “Evitare un lockdown climatico”, è stato scritto da Mariana Mazzucato, professore di economia all'University College di Londra, e capo di qualcosa chiamato il Consiglio sull'Economia della Salute per Tutti, una divisione dell'Organizzazione mondiale della sanità.

È stato pubblicato per la prima volta nell'ottobre 2020 da Project Syndicate, un'organizzazione mediatica senza scopo di lucro che è (prevedibilmente) finanziata attraverso sovvenzioni della Open Society Foundation, della Bill & Melinda Gates Foundation e molti, molti altri.

Successivamente, è stato ripreso e ripubblicato dal World Business Council for Sustainable Development (WBCSD), che si descrive come “un'organizzazione globale guidata da CEO di oltre 200 aziende leader che lavorano insieme per accelerare la transizione verso un mondo sostenibile”..

L'appartenenza al WBCSD è essenzialmente ogni grande azienda del mondo, tra cui Chevron, BP, Bayer, Walmart, Google e Microsoft. Oltre 200 membri per un totale di oltre 8 TRILIONI di dollari di entrate annuali.

In breve: un economista che lavora per l'OMS ha scritto un rapporto sui "blocchi climatici", che è stato pubblicato sia da una ONG sostenuta da Gates+Soros CHE da un gruppo che rappresenta quasi tutte le banche, compagnie petrolifere e giganti della tecnologia del pianeta.

Qualunque cosa dica, ha chiaramente l'approvazione delle persone che gestiscono il mondo.

COSA DICE?

Il testo stesso della relazione è in realtà costruito in modo abbastanza astuto. Non discute apertamente per blocchi climatici, ma discute invece dei modi in cui "noi" possiamo prevenirli.

Con la diffusione del COVID-19 […] i governi hanno introdotto blocchi al fine di evitare che un'emergenza sanitaria pubblica sfugga al controllo. Nel prossimo futuro, il mondo potrebbe dover ricorrere nuovamente ai blocchi, questa volta per affrontare un'emergenza climatica […] Per evitare uno scenario del genere, dobbiamo rivedere le nostre strutture economiche e fare il capitalismo in modo diverso.

Questo crea abilmente una patina di argomentare contro di loro, mentre in realtà spinge il a priori i presupposti che eventuali cosiddetti "blocchi climatici" sarebbero a) necessari eb) efficaci. Nessuno dei due è mai stato stabilito.

Un'altra cosa che il rapporto presuppone è una sorta di nesso causale tra l'ambiente e la "pandemia":

Il COVID-19 è di per sé una conseguenza del degrado ambientale

Ho scritto un articolo, ad aprile, esplorando i persistenti tentativi dei media collegare la “pandemia” di Covid19 con il cambiamento climatico. Tutti da il guardiano al Harvard School of Public Health sta prendendo la stessa posizione - “La causa principale delle pandemie [è] la distruzione della natura”:

L'abbattimento delle foreste e la caccia alla fauna selvatica stanno portando sempre più animali e microbi che ospitano in contatto con persone e bestiame.

Non ci sono mai prove scientifiche citate a sostegno di questa posizione. Piuttosto, è una linea della paura priva di fatti usata per cercare di forzare una connessione mentale nel pubblico, tra l'autoconservazione viscerale (paura della malattia) e la preoccupazione per l'ambiente. È tanto trasparente quanto debole.

“BLOCCO CLIMATICO”

Quindi, cosa esattamente? is un “blocco climatico”? E cosa comporterebbe?

L'autore è abbastanza chiaro:

In un "blocco climatico", i governi limiterebbero l'uso dei veicoli privati, vieterebbero il consumo di carne rossa e imporrebbe misure estreme di risparmio energetico, mentre le aziende di combustibili fossili dovrebbero interrompere le trivellazioni.

Ecco qui. Un "blocco climatico" significa niente più carne rossa, il governo che stabilisce limiti su come e quando le persone usano i loro veicoli privati ​​e ulteriori (non specificate) "misure estreme di risparmio energetico". Probabilmente includerebbe suggerito in precedenza divieti anche per i viaggi aerei.

Tutto sommato, è potenzialmente molto più rigoroso della "politica di salute pubblica" che abbiamo sopportato tutti nell'ultimo anno.

Per quanto riguarda il costringere le aziende di combustibili fossili a interrompere le trivellazioni, ciò è intriso di quel tipo di ignoranza della praticità che esiste solo nel mondo accademico. Supponendo di poter fare affidamento esclusivamente sulle energie rinnovabili per l'energia, non saremmo ancora in grado di smettere di trivellare per i combustibili fossili.

L'olio no ad appena usato come carburante, è anche necessario per lubrificare i motori e produrre prodotti chimici e plastica. Materie plastiche utilizzate nella produzione di turbine eoliche e pannelli solari, ad esempio.

Il carbone non lo è ad appena necessari per le centrali elettriche, ma anche per produrre acciaio. Acciaio che è vitale per praticamente tutto ciò che fanno gli esseri umani nel mondo moderno.

Mi ricorda uno schizzo di Victoria Wood degli anni '1980, in cui una donna dell'alta borghesia osserva, incontrando un minatore di carbone, "Suppongo che non abbiamo davvero bisogno del carbone, ora abbiamo l'elettricità."

Molte idee utopiche post-fossili vengono vendute in questo modo, a persone che sono comodamente lontane dal modo in cui funziona il mondo. Ciò rispecchia il presunto "recupero" dell'ambiente sperimentato durante il blocco, una creazione mitica che vende un lato positivo degli arresti domiciliari a persone che pensano che poiché stanno avendo le loro riunioni annuali sul budget su Zoom, in qualche modo la Cina si è fermata produzione 900 milioni di tonnellate di acciaio all'anno, e l'esercito americano non produce più inquinamento di 140 paesi diversi messi insieme.

La domanda, in realtà, è perché una ONG sostenuta, tra le altre, da Shell, BP e Chevron, forse volere suggerire un divieto di trivellazione per combustibili fossili? Ma questa è una discussione per un'altra volta.

EVITARE UN “BLOCCO CLIMATICO”

Quindi, il "blocco climatico" è un mix di controllo sociale distopico e sciocchezze poco pratiche probabilmente progettate per vendere un programma. Ma non preoccuparti, non lo facciamo avere per farlo. C'è un modo per evitare queste misure estreme, dice l'autore:

Per evitare un tale scenario, dobbiamo rivedere le nostre strutture economiche e fare il capitalismo in modo diverso […] Affrontare questa triplice crisi richiede di riorientare la governance aziendale, la finanza, la politica e i sistemi energetici verso una trasformazione economica verde […] È necessario molto di più per raggiungere recupero verde e sostenibile […] vogliamo trasformare il futuro del lavoro, dei trasporti e dell'uso dell'energia.

"Revisione"? "riorientare"? "trasformazione"?

Sembra che stiamo guardando una società di nuova costruzione. Un "reset", se vuoi, e dato l'ambito desiderato, potresti persino chiamarlo un "grande reset", suppongo.

Leggi la storia completa qui ...

L'autore

Patrick Wood
Patrick Wood è un esperto importante e critico in materia di sviluppo sostenibile, economia verde, agenda 21, agenda 2030 e tecnocrazia storica. È autore di Technocracy Rising: The Trojan Horse of Global Transformation (2015) e coautore di Trilaterals Over Washington, Volumes I e II (1978-1980) con il compianto Antony C. Sutton.
Sottoscrivi
Notifica
ospite
14 Commenti
il più vecchio
Nuovi Arrivi I più votati
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
DawnieR

Non c'è stata (c'è) NESSUNA 'pandemia'……e quindi, la 'pandemia' non ha 'FATTO' nulla. TUTTO quello che ha/sta succedendo, è DI ESCLUSIVA RESPONSABILITÀ DEI POLITICI!!

Lisa Cristiana

"Lockdown" è la terminologia utilizzata nel sistema carcerario.

Se NIENTE altro relativo alla narrativa "Covid" avesse avviato un'analisi logica della propaganda 24 ore su 7, 2025 giorni su XNUMX, questa parola avrebbe dovuto sollevare una bandiera rossa!! Questi "blocchi" non sono destinati a finire (XNUMX?). Durante lo scorso anno, i "media" tradizionali hanno esaltato i benefici che le restrizioni hanno avuto sull'ambiente; preparando e condizionando le masse per i futuri "lockdown clmate". Se vogliamo porre fine a questa tirannia, dobbiamo FERMARE in massa la rinuncia ai nostri diritti di legge naturale. Per favore, toglietevi le mascherine e smettete di prendere le distanze "socialisti"!!!
Susan

Quando le persone si sveglieranno e si renderanno conto che il cambiamento climatico è una bufala? Lo è sempre stato. E cosa c'entra il consumo di carne rossa con il cambiamento climatico? Niente. Per quanto riguarda il covid19, ogni singola piccola impresa in ogni parte del mondo dovrebbe semplicemente riaprire. Quali sono i "poteri da fare"? Hanno definanziato la polizia al punto che nessuno è disponibile a rispondere.

Oscar Eduardo Carrivale

Vietare la carne rossa ha a che fare con il Codex Alimentarius con cui decidono cosa possiamo mangiare o non possiamo mangiare.

MsRhuby Star-Diamond

Anche Madre Terra ha bisogno di un Sabbath! Facciamo in modo che tutti gli umani adorino la domenica – Blue Laws in soccorso? Come custode del Sabbath, posso vedere che mi sento minacciato per non voler andare d'accordo per andare d'accordo.

[…] Technocracy News riportava: […]

[…] Technocracy News riportava: […]

[…] Technocracy News riportava: […]

[…] per mostrare il loro sostegno, affermando che il certificato è “un simbolo di ciò che rappresenta l'Europa”. Technocracy News ha riportato: se e quando i poteri forti decideranno di abbandonare la loro narrativa sulla pandemia, i blocchi non […]

Elle

È la vecchia logica contorta collaudata, venduta al pubblico deliberatamente ignorante durante l'"attacco" terroristico dell'9 settembre, come viene chiamato, che ha portato alla stesura del Patriot Act e all'istituzione della Sicurezza interna, un esercito pronto a marciare su suolo sovrano. Guarda cosa è successo con quello. Questi predatori hanno cercato di sostituire la Costituzione per molti decenni. Questo è il loro prossimo tentativo di fermare le libertà che interferiscono con i loro piani a lungo termine. L'approccio più recente per ottenere il controllo sulle risorse mondiali si chiama Climate Lockdowns. Ma davvero cos'è? È questo: "Non potremmo-vendere-il-cambiamento-climatico-al-pubblico-in-convenientemente-quindi-stiamo-bloccando-il-mondo-intero-per-l'influenza-della-nostra- estrema-ricchezza-e-i-marcatori-noi-tiriamo-su-i-nostri-leccapiedi-che-o fanno-la-nostra-offerta-o-sono-esposti-per-la-loro-natura.” Suo... Per saperne di più »

Ultima modifica 1 mese fa di Elle

[…] Grazie alla pandemia, i "blocchi climatici" sono ora all'orizzonte […]