Google, The 'Creepy Line' e le elezioni del 2020

The Creepy LineThe Creepy Line, YouTube
Per favore, condividi questa storia!
image_pdfimage_print
Google ha il potere di influenzare le elezioni, ma lo sta già utilizzando nel ciclo elettorale 2020? La natura della "linea inquietante" è paragonabile alla "Zona del Crepuscolo", dove la realtà e l'illusione sono sfocate al punto che è impossibile saperlo con certezza. ⁃ Editor TN

La Creepy Line è un termine particolarmente sinistro usato in un'osservazione non custodita dall'ex CEO di Google Eric Schmidt nel 2010. A posteriori, ciò che più preoccupa del commento è il modo in cui ha spiegato casualmente la politica di Google relativa all'invasione della privacy dei suoi clienti e clienti.

"La politica di Google su molte di queste cose", afferma Schmidt circa 45 secondi nell'introduzione, "è di arrivare fino alla linea inquietante e non attraversarla". Puntatore temporale necessario.

The Creepy Line è un documentario di 80 minuti disponibile attraverso diverse opzioni disponibili al seguente link. Per ora, è disponibile gratuitamente su Amazon Prime, ma non sono sicuro di quanto tempo sarà offerto lì considerando molte preoccupazioni attuali riguardo alla censura dei temi anti-stabilimento su varie piattaforme di social media. Questo film offre uno sguardo molto franco alla prima fonte di notizie nel nostro paese: Facebook e Google.

All'inizio del film, scoprirai come Google ha acquisito un'enorme e permanente cache di dati sugli utenti. Inizialmente, i dati venivano utilizzati per perfezionare gli algoritmi di ricerca utilizzati per aiutare a indicizzare i siti Web e le informazioni caricati sul World Wide Web. Ora, tuttavia, viene utilizzato per ottimizzare gli annunci e i contenuti che più si adattano ai tuoi interessi, archiviando le informazioni per fornirti suggerimenti di contenuti. Ma questo film ti darà un'idea davvero inquietante (almeno dovrebbe) su cos'altro potrebbero fare con tali dati.

Inizialmente, Google era semplicemente il motore di ricerca più popolare, sostanzialmente il più grande algoritmo di "indicizzazione" disponibile in rete. Quindi, Google ha creato Google Chrome, un browser, per tracciare e registrare non solo ciò che cerchi, ma anche dove vai e ogni sequenza di tasti che fai mentre sei lì. In effetti, Google ha capito di poterti servire al meglio se sa cosa stai facendo anche quando sei offline, motivo per cui il sistema Android può seguirti ovunque porti il ​​tuo telefono. Con tutte le app gratuite disponibili e utilizzate a livello globale, Google ha un quadro molto preciso di come appare la vita quotidiana di tutti in qualsiasi parte del mondo.

A intervalli durante la presentazione, il professor Jordan Peterson offre spunti della propria esperienza con i social media e l'impostazione dell'agenda. Per coloro che non hanno familiarità con Peterson, è stato spinto alla fama quando ha rifiutato pubblicamente di usare i nuovi pronomi di genere approvati dalla politica politica corretta del Canada. Il chiaro rifiuto di Peterson di arrendersi al pensiero della polizia lo ha portato a essere intervistato come portavoce del Millennial Mindset, in particolare la loro volontà di accettare nuove tecnologie senza metterle in discussione.

“Questi sono tutti "libero" servizi, ma ovviamente non lo sono ”, osserva Peterson, durante il suo commento, mentre discute l'impatto sulla sua vita della sua improvvisa notorietà e della pubblicità negativa che Google e You Tube hanno causato per lui. Discute della propria battaglia con la depressione e delle intuizioni sulle esperienze di sua figlia con i social media, il che gli dà una visione psichiatrica speciale dell'angoscia adolescenziale (millenaria), forse. Alcuni potrebbero trovare la sua sincera apertura sulle questioni scoraggianti, ma si presenta a me come un uomo che ha attraversato l'inferno e non lo fa volere parlarne, ma ha deciso lui lo farà, se siete interessati. Trovo che il punto di vista di Peterson sia estremamente rilevante, soprattutto alla luce delle notizie riguardanti la decostruzione della piattaforma di Peak Prosperity oggi e delle implicazioni per le nostre fonti di informazione future.

Non è il principale oratore durante il film, ma Peterson fa un ottimo lavoro spiegando come funziona il modello di business della sorveglianza. Questo porta a una discussione su come Google Maps, Google Docs e l'uso di Gmail (anche bozze di e-mail che non invii!) combinano insieme per formare e modellare i tuoi pensieri e comportamenti, in modo simile a un gruppo di persone in una sala di controllo con quadranti che monitorano e controllano ogni tua interazione con il mondo. (15)

A meno di dieci minuti dal film, potresti aver già deciso di passare a motori di ricerca non Google, ma non c'è speranza che tu recuperi tutte le informazioni che hanno già su di te. Appartiene a loro, un punto legale discusso più volte durante la presentazione.

Leggi la storia completa qui ...

Unisciti alla nostra mailing list!


Avatar
1 Discussioni dei commenti
1 Discussione risposte
0 Seguaci
Per molti commenti
Discussione più calda del commento
2 Autori di commenti
Patrick WoodKiyimba PK Autori di commenti recenti
Sottoscrivi
ultimo il più vecchio più votati
Notifica
Kiyimba PK
ospite
Kiyimba PK

Sono riuscito a ottenere la linea raccapricciante attraverso l'amico s. L'ho portato nel mio paese, l'Uganda. L'ho visto e voglio condividerlo con gli altri.
Penso che ci aprirà la mente e ci aiuterà a essere cauti qualunque cosa facciamo su Internet.
Grazie per questo articolo.
Con l'uomo si tratta di dominazione, potere su di me.
Si è sempre trattato di questo sin dai tempi antichi, tranne ora che viene in diversi modi.
Dominanza, controllo, sindrome No1 in tutte le persone e nazioni.
Kiyimba PK.

Patrick Wood

Apprezzo il tuo contributo qui ed è bello sapere che Technocracy.News sta avendo un impatto positivo in altre parti del mondo. Attualmente, TN ha raggiunto ogni nazione sulla terra e in genere il 40% del nostro traffico proviene da fuori degli Stati Uniti.